L’Inter sta progettando la prossima stagione insieme al nuovo tecnico, Antonio Conte. Chi non rientra nel progetto è Mauro Icardi, che continua ad essere al centro delle polemiche. Da febbraio il centravanti argentino è praticamente un corpo estraneo al resto del gruppo e, pur essendo tornato in campo ad aprile dopo due mesi, l’amministratore delegato, Giuseppe Marotta, e l’ex allenatore del Chelsea hanno deciso di non puntare su di lui. In queste ultime ore si era parlato di un possibile ripensamento che, però, è stato prontamente smentito dal presidente, Steven Zhang.

Inter, Zhang boccia Icardi

Il presidente dell’Inter, Steven Zhang, ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni de Il Corriere della Sera. Uno dei temi principali è stato quello relativo la questione Icardi. Queste le sue parole:

Ricavi a 350 milioni: “Il gap era ancora più grande tre anni fa. Colmarlo sarà un processo lungo ma il target di un club come l’Inter deve essere anche di superare il miliardo, una cosa possibile lavorando su stadio, sponsor, i diritti televisivi in Italy e in Europa. Per questo siamo partiti costruendo un ottimo team di manager e con forti investimenti, cosa impensabile fino a poco tempo fa”.

Nuovo stadio con il Milan: “Storicamente Milan e Inter hanno condiviso lo stadio, ed economicamente parlando è stata una grande scelta in termini di costi e di utilizzo. La cosa funziona finanziariamente per i tifosi e dal punto di vista delle prospettive del marchio. Ecco perché non ci separiamo e lavoriamo insieme per il nuovo progetto”.

Su Icardi: “Icardi è un grande giocatore, una brava persona e ha aiutato il club con molti gol in passato. Siamo sicuri che troveremo una buona soluzione per lui. Non ci sono ripensamenti”.

L’obiettivo dell’Inter: “L’obiettivo per l’Inter è sempre quello di vincere tutte le partite. Non sono sicuro di farlo alla fine, ma non firmerei un accordo così”.

Marotta torna in Italia

Questa sera è tornato in Italia l’amministratore delegato dell’Inter, Giuseppe Marotta, insieme al direttore sportivo, Piero Ausilio. L’ad nerazzurro ha parlato ai microfoni di Sportmediaset dell’incontro con Conte e della strategia di mercato:

Conte più sereno dopo l’incontro? E’ tutto positivo, si vede il lavoro di Conte, l’abbiamo rassicurato siamo molto contenti manca ancora qualcosa ma c’è tanto ottimismo. Essere sotto pressione aiuta? È giusto per tutti essere sotto pressione. Conte molto più sereno dopo incontro? Sì, assolutamente”.

Le ultime notizie sull’Inter