L’ultimo acquisto dell’Inter questa estate è stato rappresentato dall’arrivo di Alexis Sanchez. L’attaccante cileno è arrivato in prestito secco dal Manchester United, con metà ingaggio pagato dai Red Devils. Il giocatore, tra l’altro, è arrivato negli ultimi giorni di agosto visto che ha rappresentato l’alternativa a Edin Dzeko, obiettivo principale del club nerazzurro. Il centravanti bosniaco, però, alla fine ha deciso di rinnovare il proprio contratto con la Roma. L’inizio è stato in salita ma il classe 1988 è riuscito a ritagliarsi uno spazio nello scacchiere di Antonio Conte, giocando da titolare contro la Sampdoria e contro il Barcellona. La sosta per le Nazionali dopo la gara contro la Juventus, però, ha portato in dote con sé la brutta notizia dell’infortunio che ha messo il Nino Maravilla ko per i prossimi mesi.

L’Inter fa chiarezza sulle minacce a Conte

Inter, i tempi di recupero di Sanchez

L’infortunio di Alexis Sanchez ha fatto discutere non poco in casa Inter. L’attaccante cileno si è fermato proprio quando stava cominciando a ritagliarsi uno spazio importante nelle fila nerazzurre. Il giocatore ha dovuto ricorrere all’intervento chirurgico alla caviglia per risolvere il problema procuratosi durante l’amichevole del Cile contro la Colombia. E tanti sono stati i rumors sul possibile recupero dell’ex giocatore del Manchester United. L’amministratore delegato, Giuseppe Marotta, si è detto convinto che il classe 1988 possa tornare a disposizione già a dicembre. In realtà i tempi di recupero dovrebbero aggirarsi intorno ai tre mesi, con il Nino Maravilla che, dunque, dovrebbe tornare in campo a metà gennaio, saltando anche il big match in programma contro il Napoli il 6 gennaio. Si farà il possibile, però, per abbreviare lo stop visto che il tecnico dell’Inter, Antonio Conte, deve fare i conti con una rosa ridotta all’osso in attacco anche dall’infortunio subito in Champions da Matteo Politano.

Il parere del dottor Volpi

esultanza gol Sanchez, Sampdoria-Inter

Sui tempi di recupero di Alexis Sanchez è intervenuto anche il responsabile del settore medico dell’Inter, il dottor Piero Volpi, che si è così espresso ai microfoni de La Cuarta:

“Abbiamo lavorato abbastanza bene con Alexis Sanchez. L’infortunio che ha subito richiede molta attenzione, ma la ripresa è stata abbastanza favorevole. Le scadenze che abbiamo stabilito all’Inter sono state pienamente rispettate”.

Ritorno in campo: “Metà gennaio, ma vedremo. Alexis potrebbe tornare un po’ prima se tutto va bene. Dopo le festività natalizie avremo più certezze”.

Lavoro da svolgere: “Non ha ancora lavorato con la palla, ma speriamo che nei prossimi giorni avremo notizie al riguardo. Tutto sta andando bene”.

Le ultime notizie sull’Inter