Inter, nessuna invidia per Kean: c’è Pinamonti, trascinatore del Frosinone

    L'attaccante sta trascinando il Frosinone in quest'ultimo periodo ma in pochi ne parlano nonostante la giovanissima età, essendo un classe 1999

    54

    In queste ultime settimane si è parlato molto dell’attaccante della Juventus, Moise Kean, che sta decidendo molte sfide dei bianconeri. L’ultimo gol è stato messo a segno contro il Milan sabato scorso che ha permesso alla propria squadra di portare a casa i tre punti. Il classe 2000, inoltre, ha esordito con la maglia della Nazionale italiana, andando subito a segno. L’Inter, però, dal suo canto, guarda senza invidia all’esplosione dell’attaccante juventino. I nerazzurri, infatti, hanno tra i propri tesserato un altro attaccante molto giovane che sta facendo bene in Italia, Andrea Pinamonti.

    Inter, l’esplosione di Pinamonti

    Andrea Pinamonti è uno di quei giocatori molto giovani che tanto bene stanno facendo in questa stagione. Classe 1999, l’attaccante di proprietà dell’Inter è attualmente in prestito secco al Frosinone e dovrebbe tornare alla base la prossima estate. Il giocatore ha disputato ventidue partite in questo campionato, parecchie partendo dalla panchina, e ha messo a segno cinque reti, collezionando due assist, entrambi nelle ultime due partite. I ciociari sono in piena lotta salvezza, al penultimo posto con 23 punti, a meno sette dal Bologna quartultimo. Nel prossimo turno di campionato ci sarà l’incrocio proprio con l’Inter, nel posticipo della domenica alle 20:30. Pinamonti che sta crescendo gradualmente visto che lo scorso anno Spalletti aveva deciso di promuoverlo in prima squadra, alle spalle di Icardi e Eder.

    Il Frosinone vuole tenerlo

    In caso di salvezza il Frosinone proverà a tenere Andrea Pinamonti. A rivelarlo è stato il direttore generale dei ciociari, Ernesto Salvini, intervistato ai microfoni di Monte Carlo Sport:

    “Ha tutte le caratteristiche per poter fare bene. Una cosa è certa: dovesse riuscirsi il miracolo, vanteremo il diritto di poterlo riavere anche nella prossima stagione, perché magari cercheremo di fare meglio e faticare meno rispetto a quest’anno. Però deve andare per gradi: l’anno prossimo sarebbe un errore inserirlo direttamente nella rosa dell’Inter per fargli fare il percorso di Kean con la Juventus. Diciamo che le strade sono state diverse per arrivare alla notorietà, secondo me una tappa intermedia può essere significativa per il suo prosieguo di carriera”.

    LE ULTIME NOTIZIE SULL’INTER