Dopo la netta sconfitta subita in casa dell’Atalanta, l’Inter di Luciano Spalletti è determinata a rialzarsi prontamente. Quando la sosta per gli impegni delle Nazionali sarà terminata, la squadra nerazzurra sarà chiamata ad affrontare un ciclo di ferro. Alla sfida casalinga contro il Frosinone faranno seguito tre trasferte davvero complicate. La prima a Londra, contro il Tottenham, nel match che potrebbe rivelarsi decisivo per la qualificazione agli ottavi di finale di Champions League. In caso di pareggio a Wembley, infatti, Icardi e compagni si garantirebbero il pass per il turno successivo con una giornata di anticipo. Dopo la sfida di Champions League, poi, ci saranno due trasferte complicate in Serie A, contro Juventus e Roma. I nerazzurri, dunque, saranno chiamati a fornire delle risposte molto importanti all’interno di un periodo che potrebbe rivelarsi decisivo.

Inter, Marotta a Nanchino per incontrare il numero uno di Suning

Mentre Luciano Spalletti e la squadra sono al lavoro per preparare la sfida contro il Frosinone, il club di Corso Vittorio Emanuele si prepara ad accogliere Beppe Marotta. L’ex dirigente della Juventus, infatti, è ad un passo dal diventare il nuovo amministratore delegato dell’Inter e nella giornata di ieri è volato in Cina. A Nanchino incontrerà Zhang Jindong e, alla presenza del figlio Steven saranno definiti gli ultimi dettagli dell’operazione.
Secondo quanto riportato dall’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, non si tratta ancora del momento dedicato alla firma, quella arriverà entro fine mese, con Marotta che potrebbe fare il suo debutto da nuovo dirigente nerazzurro proprio nella sua ex casa: vale a dire lo Juventus Stadium.

Inter, ricco triennale per Marotta: si lavora in ottica mercato

La Gazzetta dello Sport in edicola questa mattina ha svelato come Marotta abbia voluto ascoltare con esattezza i programmi dell’Inter, le linee guida del prossimo futuro, quello immediato come il mercato di gennaio, ma soprattutto quello a medio e lungo termine. Il dirigente è pronto a legarsi all’Inter firmando un contratto triennale, tra l’altro con basi economiche vicine a quelle che gli venivano garantite dalla Vecchia Signora. Vale a dire 1,5 milioni di euro più (ricchi) bonus. Zhang Jindong, da parte sua, ha voluto conoscere meglio Marotta ed il suo modus operandi.
Con l’arrivo dell’ex dirigente bianconero, la speranza in casa Inter è quella di accorciare il più possibile il gap con la Juventus, garantendo al tempo stesso continuità sportiva in campo internazionale. Il club nerazzurro non vuole fermarsi e l’arrivo di Marotta rappresenta un vero e proprio guanto di sfida ai campioni d’Italia.

TI POTREBBE INTERESSARE…

Scommetti sul calcio? Scopri i migliori bookmakers aams e non aams

TUTTE LE NOTIZIE SUL INTER

Highlights Inter-Tottenham 2-1: Vecino manda in Paradiso i nerazzurri