Inter, è ancora ‘caos Icardi’: Spalletti non lo convoca, ecco il motivo della nuova rottura

    In casa Inter si riaccende il caso Mauro Icardi, con l'attaccante argentino non convocato da Luciano Spalletti per il match contro la Lazio

    114

    Sembrava essere tutto rientrato in casa Inter. Mauro Icardi che torna ad allenarsi in squadra, gioca le partitelle in ‘compagnia’ di Perisic e una convocazione con la Lazio praticamente scontata anche visto l’infortunio di Lautaro Martinez. E invece? E invece l’argentino resta fuori dalla lista dei convocati diramata da Luciano Spalletti e il mistero s’infittisce non appena il tecnico nerazzurro motiva la sua decisione in conferenza stampa.

    Icardi ancora fuori, il motivo

    “L’ho trovato come un calciatore nuovo per certi versi. Si è allenato e dobbiamo reinserirlo nel nostro comportamento in allenamento. Visto quanto è successo ieri, compreso ieri, ritengo giusto che ancora per questa partita non possa essere in grado di aiutare i compagni di squadra. Quindi domani non è convocato”. Lì per lì nessuno dà peso al “visto quanto è successo ieri, compreso ieri” (venerdì, ndr), ma è questa la frase di Luciano Spalletti su cui va posta l’attenzione. E sta proprio nell’allenamento del venerdì la causa della mancata convocazione di Icardi per Inter-Lazio.

    Luciano Spalletti ha deciso in prima persona di escludere dai convocati il centravanti di Rosario. Una decisione rispettata dalla società, che però si aspettava il rientro tra i convocati del goleador classe 1993 dopo la pace siglata con Steven Zhang. Il tecnico nerazzurro ha infatti chiesto, davanti a tutta la squadra al completo, di scusarsi per le dichiarazioni televisive della moglie-agente Wanda Nara nel post Parma-Inter di ormai due mesi fa. Come riportato da fcinternews.it, questo “gesto non era nei patti siglati tra Marotta e Nicoletti e che Icardi, ovviamente, non ha ritenuto opportuno fare”.

    Cosa succede adesso?

    Dunque tra Luciano Spalletti e Mauro Icardi è ‘gelo assoluto’. Una rottura totale che adesso andrà ricomposta in fretta. Non c’è più tempo e nell’ambiente si respira aria negativa. E anche l’avvocato Nicoletti, mediatore della ‘pace’ tra l’Inter e Icardi è rimasto sorpreso da quanto accaduto in queste ore. “Icardi dal giorno del suo rientro si è messo a disposizione della squadra, con professionalità, seguendo i passaggi da me convenuti nell’interesse dell’Inter e del giocatore con l’ad Beppe Marotta, e anche con il presidente Steven Zhang. La decisione di non convocare Icardi non mi è stata anticipata e non conoscendone le motivazioni non posso commentarla”.

    Una situazione davvero intricata che adesso mette di fronte sul ring, Spalletti e Icardi. Uno scontro che non si sa bene, al momento, a quali conseguenze possa portare. Il tecnico nerazzurro ha risposto così ad un’eventuale disponibilità di Icardi per il match contro il Genoa di mercoledì prossimo: “Lui è tornato da un lungo periodo di assenza e ci sono cose nuove che sono successe da dover valutare. Poi gli allenamenti con la squadra per me sono fondamentali. Sulla prossima partita, valuteremo”.

    LE ULTIME NOTIZIE SULL’INTER