L’Inter perde il derby di Milano contro il Milan, cadendo in casa per 2-1. I nerazzurri pagano un avvio disastroso con i rossoneri che si portano avanti di due reti dopo 20′ grazie alla doppietta di Zlatan Ibrahimovic. I padroni di casa la riaprono con il gol di Romelu Lukaku al 28′ ma non riescono ad agganciare il pareggio. La squadra di Antonio Conte crea diverse occasioni, soprattutto con Lukaku e Hakimi, i migliori tra le proprie fila, ma escono sconfitti. Inter che resta a 7 punti in classifica, mentre il Milan resta a punteggio pieno con 12 punti, in testa alla classifica.

Dove vedere Inter-Monchengladbach

Inter, le parole di Conte

Il tecnico dell’Inter, Antonio Conte, ha commentato la sconfitta subita questa sera nel derby contro il Milan allo stadio Meazza di Milano. Queste le sue parole, rilasciate in conferenza stampa:

La partita: “Penso che abbiamo iniziato bene il derby, attaccando e creando. Su due ripartenze e contropiedi ci siamo ritrovati dal passare in vantaggio ad essere sotto di due gol. Dispiace perché il Milan è una squadra forte. Se vai sotto di due gol contro una squadra forte è difficile. Ci abbiamo provato, potevamo come minimo arrivare al pareggio. Complimenti al Milan, che ha tenuto botta. Sono stati resilienti e hanno conservato fino alla fine il vantaggio di un gol”.

I tanti gol subiti: “E’ come si vede il bicchiere. Mezzo pieno o mezzo vuoto. Sicuramente questa sera siamo stati penalizzati più del dovuto, al tempo stesso potevamo farne più di uno. Inevitabile che ci sia da lavorare in alcune situazioni e cercare di migliorare. C’è sicuramente da lavorare e trovare sempre il giusto equilibrio. La squadra non mi è dispiaciuta, ha giocato un’ottima partita. Dovremo essere bravi a a resettare adesso, pensare alla partita di Champions e portarci le tante cose positive che ci sono”.

I problemi fisici

Il tecnico dell’Inter si è soffermato in particolar modo sui problemi fisici accusati da Alexis Sanchez in Nazionale:

“Sanchez è arrivato ed eravamo molto allarmati, le notizie dal Cile parlavano di un infortunio importante. Ieri lui e Vidal si sono allenati per la prima volta. Oggi era la prima di sette partite, lui è arrivato affaticato a livello muscolare”.

Danno gravissimo: “Oggi è entrato negli ultimi minuti per limitare i rischi di un danno che sarebbe gravissimo. se dovessimo perdere Sanchez in questo momento”.

Le ultime notizie sull’Inter