Croce e delizia. Le Nazionali continuano a mietere vittime e giocatori ‘sani’ che partono per cimentarsi con le casacche della propria Nazione, tornano poi infortunati. L’ultimo caso riguarda il difensore della Fiorentina, German Pezzella, infortunatosi in allenamento con l’Argentina. L’infortunio del difensore argentino non è di poco conto, dato che il leader difensivo della squadra di Pioli si è procurato una lesione tra primo e secondo grado a carico del bicipite femorale della coscia sinistra.

Infortunio Pezzella: le condizioni fisiche

Ecco di seguito il comunicato ufficiale pubblicato sul proprio sito dal club viola: “ACF Fiorentina comunica che nel corso dell’allenamento di ieri con la propria nazionale il calciatore German Pezzella ha riportato un infortunio muscolare a carico della coscia sinistra. Gli esami strumentali svolti nella giornata odierna in Argentina hanno confermato una lesione tra primo e secondo grado a carico del bicipite femorale. Il calciatore farà rientro a Firenze nelle prossime ore per iniziare il percorso terapeutico e riabilitativo. Nella giornata odierna è rientrato a Firenze, dalla propria nazionale, Bartlomiej Dragowski, a causa di un trauma contusivo alla spalla destra che gli ha impedito di proseguire gli impegni con la Polonia.”

I tempi di recupero di Pezzella

Per quanto riguarda invece i tempi di recupero, l’argentino resterà indisponibile per un periodo compreso tra i 20 e i 25 giorni. Lo stesso infortunio di Pezzella era capitato ad inizio settembre a German Lafont, col portiere francese che rientrò in campo 20 giorni dopo (Fiorentina-Spal del 22 settmbre) il problema accusato il 2 settembre durante Fiorentina-Udinese. Dunque Pezzella salterà sicuramente Bologna-Fiorentina del 25 novembre e Fiorentina-Juventus del 1° dicembre. Il suo rientro dovrebbe coincidere con la trasferta di Reggio Emilia del 9 dicembre, per il match contro il Sassuolo.

TI POTREBBE INTERESSARE…

Scommetti sul calcio? Scopri i migliori bookmakers aams e non aams

TUTTE LE NOTIZIE SULLA FIORENTINA