Un ripensamento, una marcia indietro quasi inaspettata. E così la Pasqua 2019 di Cesare Prandelli non resterà un brutto ricordo, qualcosa da ricordare con l’esonero da allenatore del Genoa. Il tecnico di Orzinuovi infatti resta in sella e guiderà i rossoblu anche nella delicatissima trasferta di Ferrara sul campo della Spal, nel match di domenica prossima.

Preziosi e la marcia indietro

Dopo la sconfitta interna contro il Torino di sabato scorso, l’esonero di Cesare Prandelli era quasi deciso. E in questo senso andavano anche le dichiarazioni del tecnico rossoblu nel post match. “L’ambiente è molto teso e volevamo portare a casa almeno un punto. A fine campionato dirò quello che penso, in questo momento ho rispetto massimo per tutte le decisioni. Noi abbiamo fatto la nostra partita e ora dobbiamo recuperare le energie che abbiamo. I tifosi? Quelli che sono venuti sono stati straordinari, anche su questo argomento rimanderò tutto a fine campionato e dirò quello che penso, la squadra ha bisogno di tutte le energie possibili ed immaginabili”.

Insomma un modo per ricompattare l’ambiente, ma anche prendere atto di una società insofferente e di un Enrico Preziosi ormai convinto a cambiare guida tecnica. Ma sulla scelta del sostituto, che sarebbe dovuto essere Davide Ballardini, all’ennesimo possibile rientro, è venuta meno la forza al numero uno rossoblu. Troppo pensati le parole del numero uno rossoblu ad ottobre, quando Ballardini fu esonerato dopo aver collezionato 12 punti in 7 partite: “E’ un allenatore scarso, non sa mettere in campo i calciatori”. Parole incancellabili e che avrebbero creato un certo ‘imbarazzo’ nel riportare Ballardini in panchina. E dunque ‘fiducia’ a Prandelli.

Il calendario salvezza del Genoa

Una fiducia però ancora a tempo, visto che la sfida di domenica prossima contro la Spal è decisiva. In caso di sconfitta non è da escludere l’ennesimo cambio di direzione. Il calendario del Genoa, dopo la sfida del Mazza, prevede i match contro la Roma al Luigi Ferraris e Atalanta a Bergamo, con due squadre in lotta per la Champions League. I rossoblu, a quota 34 punti, però potrebbero trovare i punti salvezza nelle ultime due, quando i match contro Cagliari in casa e Fiorentina al Franchi diventeranno decisivi contro due formazioni ormai senza grandi obiettivi. Ma prima il match con la Spal, per provare a mettere subito in discesa il discorso e non complicarsi la vita sino all’ultima giornata.

Info Serie A 2018-2019

LA CLASSIFICA DI SERIE A 2018-2019

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A