Genoa, Juric esonerato? – Nemmeno il tempo di sistemarsi per bene sulla panchina del Genoa, che Ivan Juric è già a rischio. Il suo esordio, ritorno per la verità, in rossoblu è avvenuto sabato 20 ottobre, nell’impresa dello Stadium col pareggio 1-1 con la Juventus. Poi però è arrivato un altro pari, il 2-2 interno con l’Udinese, e le due sconfitte in quattro giorni al Meazza contro Milan e Inter. Il calendario di certo non ha aiutato il croato, ma la debacle per 5-0 contro i nerazzurri, non è andata giù al presidente Enrico Preziosi. Anzi, il numero uno del Grifone viene definito furibondo da Tuttosport.

Nel post match contro l’Inter, lo stesso Juric ha provato a giustificare la pesantissima sconfitta: “L’Inter è una grande squadra, questo è indubbio. Ma noi abbiamo regalato i primi tre gol, con errori dovuti ad una mancanza di concentrazione. Ciò è dovuto al fatto che abbiamo dovuto giocare molte partite ravvicinate. I nerazzurri, poi, accelerano appena gli avversari sbagliano: hanno fatto questo anche contro la Lazio. Sono veramente forti. Noi stiamo pagando il livello basso di alcuni giocatori: ci sono ruoli un po’ scoperti, ma sono fiducioso per il futuro”, le sue parole a InterTV.

NAPOLI DECISIVA PER JURIC?

Ma per Juric il futuro è a breve scadenza, anzi brevissima. La netta sensazione è che la partita contro il Napoli di sabato prossimo al Ferraris (inizio ore 20:30) diventerà decisiva per le sorti dell’allenatore. Il presidente dei rossoblù pensa già al ribaltone e ha due nomi in mente per risollevare le sorti della squadra: Davide Nicola, già vicino in passato e senza squadra dopo le dimissioni da tecnico del Crotone, e Cesare Prandelli. Non è da escludere nemmeno l’ennesimo ritorno di Davide Ballardini in panchina. In casa Genoa si riflette, Juric è già pesantemente a rischio esonero.

TI POTREBBE INTERESSARE…

Scommetti sul calcio? Scopri i migliori bookmakers aams e non aams

LE PAROLE DI JURIC NEL POST INTER-GENOA