Fine di un’era a Roma: De Rossi lascia i giallorossi, il futuro è all’estero

    Daniele De Rossi continuerà a giocare, ma non con la maglia della Roma, cui dirà addio il 26 maggio prossimo nel match contro il Parma

    34

    Nessun rinnovo di contratto e per Daniele De Rossi è arrivato il momento di dire addio alla Roma. Non è un addio al calcio, ma semplicemente due strade che si divideranno a fine stagione, con l’ultima partita fissata contro il Parma all’Olimpico il 26 maggio. Il comunicato ufficiale è stato diramato dallo stesso club giallorosso: “AS Roma rende noto che la carriera in giallorosso di Daniele De Rossi giungerà a conclusione al termine di questa stagione”. Per poi elencare tutta la sua trafila dalle giovanili sino alla prima squadra.

    De Rossi e la Roma, un matrimonio perfetto

    L’esordio di Daniele De Rossi in prima squadra è avvenuto il 30 ottobre 2001, in Champions League contro l’Anderlecht, lanciato da Fabio Capello. Diciotto stagioni con la casacca giallorossa, 615 partite ufficiali in attesa delle ultime due, contro Sassuolo e Parma, prima di dirsi addio con la data fissata sul calendario che recita 26 maggio 2019.

    In questi 18 anni, Daniele De Rossi con la Roma ha vinto tre coppe. Nelle stagioni 2006/07 e 2007/08 ha trionfato in Coppa Italia, nel mezzo la vittoria della Supercoppa Italiana, arrivata il 19 agosto 2007 proprio grazie a un suo gol su calcio di rigore al minuto 78 del match contro l’Inter. In Serie A, il miglior risultato raggiunto è stato il secondo posto. In Champions, le semifinali raggiunte nella passata stagione con Di Francesco in panchina.

    Il futuro di De Rossi all’estero

    De Rossi però, come detto, non si ritirerà dal calcio giocato. All’età di 35 anni, ha intenzione di intraprendere una nuova avventura lontano dalla Roma. “Per 18 anni, Daniele è stato il cuore pulsante dell’AS Roma”, ha dichiarato il presidente del Club Jim Pallotta. “Ha sempre incarnato il tifoso romanista sul campo con orgoglio, affermandosi come uno dei migliori centrocampisti d’Europa, a partire dal suo debutto nel 2001 fino a quando ha assunto la responsabilità della fascia da capitano.

    Ci commuoveremo tutti quando, contro il Parma, indosserà per l’ultima volta la maglia giallorossa e rispettiamo la decisione di proseguire la sua carriera da calciatore, anche se, a quasi 36 anni, sarà lontano da Roma. A nome di tutta la Società voglio ringraziare Daniele per lo straordinario impegno profuso per il Club. Le porte della Roma per lui rimarranno sempre aperte con un nuovo ruolo in qualsiasi momento deciderà di tornare”.

    Tra le opzioni per il futuro gli USA sono sicuramente in pole. Un paese che De Rossi adora da sempre così come la NBA. Raiola, che già ha portato Ibrahimovic a Los Angeles coi Galaxy, potrebbe facilitare il suo arrivo. Ma c’è anche l’opzione Portland Timbers. Resiste, ma più sfumata, la possibilità di andare in Giappone, magara al Vissel Kobe dove c’è Iniesta.

    LE ULTIME NOTIZIE SULLA ROMA