Un brutto esordio per il Milan di Marco Giampaolo nella nuova Serie A 2019-2020. I rossoneri giocano un match senza squilli e vengono puniti dall’Udinese con la rete di Becao arrivata al 72′. Friulani dunque a quota 3 punti in classifica, mentre per il Milan inizio peggiore non ci poteva essere.

CRONACA DELLA PARTITA – Il match che inaugura il programma domenicale della prima giornata di Serie A si gioca alla Dacia Arena di Udine. L’Udinese vuole ottenere una salvezza tranquilla in questa stagione, rispetto allo scorso anno, quando arrivò solo nelle ultime giornate. Per farlo i friulani hanno deciso di confermare Igor Tudor alla guida tecnica. Il Milan cerca il riscatto dopo un’annata travagliata. Nonostante ciò, i rossoneri hanno sfiorato la qualificazione in Champions League, ad un solo punto da Atalanta e Inter. E il club rossonero ha deciso di puntare su Marco Giampaolo per la propria panchina

Sul fronte formazioni ufficiali, Igor Tudor, conferma il 3-5-2 visto lo scorso anno. Il tandem d’attacco è composto da Pussetto e Lasagna, con Nestorovski e De Paul che partono dalla panchina. Sulle fasce ci sono Larsen e Pezzella, con Fofana, Jajalo e Mandragora in mezzo al campo. Marco Giampaolo, si schiera con il 4-3-1-2, con Suso confermato sulla trequarti dopo quanto visto nel precampionato. In avanti, invece, ci sono Piatek e Castillejo. La cerniera di centrocampo è composta da Borini, Calhanoglu e Paquetà, con Bennacer e Krunic che partono dalla panchina.

Primo tempo, 0-0 senza emozioni

Il match inizia con Udinese e Milan che si studiano senza forzare i tempi. Al 15′ piccolo brivido per i rossoneri, con una deviazione in mischia di Pussetto che carambola su Borini finendo sul fondo. Un avvio di match soporifero e senza squilli, con Suso che al 26’ ci prova da fuori ma senza fortuna. Tudor e Giampaolo in panchina si sbracciano nel dare indicazioni ai propri uomini, vedendo le grandi difficoltà nel costruire azioni di gioco fluide e pericolose.

Il livello agonistico della sfida è alto, con l’arbitro Pasqua costretto ad ammonire Paquetà, Calhanoglu e Borini nel Milan, più Jajalo nell’Udinese nel finale. La prima vera chance per il Milan arriva al 38’, ma il tentativo di colpo di tacco di Romagnoli, sul cross di Suso, termina fuori. Nei minuti conclusivi del tempo Udinese nuovamente in avanti, ma prima Fofana si vede murare il tiro da Musacchio, poi Lasagna ‘sparacchia’ alto dopo una corta respinta di testa di Donnarumma.

Secondo tempo, la decide Becão

Il secondo tempo si apre senza cambi e con i padroni di casa che si fanno vedere due volte in avanti con Mandragora e Fofana. Il Milan risponde con Borini, ma sono sempre i friulani a fare il match. La sfida se non altro diventa più viva e al 60’ Giampaolo opera il primo cambio, inserendo la forza fisica di Kessie per Borini, tra l’altro già caricato, come detto, di un cartellino giallo. Gli ospiti si fanno vedere con Castillejo e Piatek, ma senza troppa convinzione.

Al 71’ Tudor cambia qualcosa, inserendo Nestorovski per Fofana e De Paul per Pussetto. E al 72’ Udinese in vantaggio: proprio De Paul mette dentro con il destro dalla bandierina, traiettoria ad uscire che premia Becão, abile a svettare più in alto di Kessié e a insaccare con un colpo di testa deciso. A quel punto per il Milan le cose si mettono male e Giampaolo manda in campo Rafael Leao per Castillejo e Bennacer per Paquetà. All’82 interviene anche il VAR, con Pasqua che va a visionare le immagini, dopo un silent check per un sospetto tocco con il braccio in area da parte di Samir. Ma il direttore di gara non decreta il penalty, non ritenendo punibile il contatto incriminato. Nel finale il Milan ci prova ma senza troppe idee, finisce 1-0 per l’Udinese.

Info Serie A 2019-2020

LA CLASSIFICA DI SERIE A 2019-2020

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2019-2020