Il Torino vince 2-1 in rimonta contro il Milan, alla rete su rigore di Piatek nel primo tempo ha risposto nella ripresa una doppietta di Belotti. Dopo due sconfitte consecutive, i granata di Walter Mazzarri rialzano la testa ge salgono a 9 punti agganciando al quarto posto Napoli e Cagliari. I rossoneri di Giampaolo restano fermi a 6, dovendo ‘imprecare’ più contro se stessi per le troppe occasioni sciupate.

LA CRONACA DELLA PARTITA – Il posticipo conclusivo della quinta giornata di Serie A mette di fronte allo stadio Olimpico Grande-Torino il Torino di Walter Mazzarri e il Milan di Marco Giampaolo. Dopo una buona partenza e due vittorie consecutive contro Sassuolo e Atalanta, il Torino di Mazzarri si è impantanato e non ha più sorriso. Infatti i granata hanno prima perso in casa per 2-1 contro il Lecce, poi domenica scorsa altro ko per 1-0 al Ferraris contro la Sampdoria. Dall’altra parte anche il Milan arriva a questo match con 6 punti in classifica, col morale però non ugualmente non alto. Infatti la sconfitta nel derby di sabato scorso contro l’Inter, restando in balia dei nerazzurri per lunghi tratti del match, ha creato nuovamente rumors negativi e malumori diffusi per Giampaolo.

Sul fronte formazioni ufficiali, Walter Mazzarri schiera il Torino con l’ormai consueto modulo 3-5-2. Confermata la difesa a tre con Izzo, Lyanco e Bremer davanti a Sirigu. In mezzo al campo De Silvestri, Baselli, Rincon e Ola Aina. In avanti spazio per Verdi alle spalle di Zaza e Belotti. Dall’altra parte risponde Marco Giampaolo con lo schieramento 4-3-2-1. Davanti a Donnarumma ci sono Calabria, Musacchio, Romagnoli e Theo Hernandez, con Kessié, Bennacer e Calhanoglu a metà campo. In avanti spazio ancora per Suso e Leao in appoggio a Piatek.

Primo tempo, Milan avanti 1-0

gol Piatek, Torino-Milan

Il match inizia con un Milan ben messo in campo e un Torino invece contratto. Al 10’ ospiti pericolosi con una punizione di Calhanoglu di poco a lato di poco. Al 17’ però la partita prende un binario diverso, sbloccandosi la parità iniziale. Cross di Piatek dalla destra verso il centro, De Silvestri ostacola Leao che va a terra. Per Guida non ci sono dubbi nell’assegnare il calcio di rigore per i rossoneri. Dal dischetto è Piatek a battere Sirigu con un potente destro incrociato. Il Milan insiste e al 24’ sfiora anche il raddoppio: colpo di testa di Leao da pochi passi, ma Sirigu compie un miracolo volando e alzando il pallone sopra la traversa.

Il Torino fatica moltissimo a fare gioco e Mazzarri in panchina è una ‘furia’. C’è anche tanto nervosismo tra i granata, con Zaza e Belotti ammoniti poco dopo la mezz’ora. Al 42’ Milan nuovamente pericoloso: azione d’angolo, Piatek stacca più in alto di tutti ma il pallone si spegne di un soffio sul fondo. Il primo tempo si chiude con una clamorosa occasione per il Torino: lancio lungo per Belotti con Donnarumma che esce sbagliando i tempi, il numero 9 controlla ma a porta vuota mette alto.

Secondo tempo, Belotti ribalta il punteggio

esultanza gol Belotti, Torino-Milan

Il secondo tempo si apre senza cambi e col Torino pericoloso al 50’ con Aina: azione personale dell’esterno granata che sterza sul lato sinistro dell’area e calcia col destro. Donnarumma si oppone di pugno e mette in corner. Ma è il Milan a divorarsi la palla per chiudere la partita con Piatek: contrattacco rossonero con Romagnoli che entra in area e serve a rimorchio il polacco. L’ex Genoa calcia di prima ma mette di un soffio sul fondo. Al 58’ Mazzarri manda in campo Ansaldi per Lyanco e al 60’ granata vicinissimi al pari: cross basso di Verdi dalla destra per Belotti che anticipa Donnarumma. Il pallone si avvia verso la porta ma Musacchio interviene e spazza anticipando Zaza. Nel Milan c’è spazio per Bonaventura per Leao, mentre entra anche Berenguer per Verdi.

Ma nel finale cambia tutto. Perché il Torino al 72’ trova il pareggio: lancio lungo per Belotti, il numero 9 si accentra dal versante sinistro e calcia verso Donnarumma. Il portiere del Milan tocca ma non evita che il pallone entri in porta. Proteste furenti dei rossoneri per un presunto fallo su Calhanoglu, ne fa le spese Reina che viene espulso. E al 77’ il Torino completa la rimonta: azione rapida dei granata, Belotti verticalizza per Zaza che incrocia il sinistro. Donnarumma respinge ma Belotti sul tap-in prima tocca e poi in rovesciata mette dentro. Il Milan è colpito, ma nei minuti di recupero i rossoneri sprecano altre due clamorose occasioni. Prima al 92’ con Kessie che da pochi passi e la porta spalancata mette incredibilmente fuori, poi con Piatek al 95’ che ancora di fronte a Sirigu e di testa si fa respingere la conclusione. Il Torino vince, ma è il Milan a doversi mangiare le mani.

Info Serie A 2019-2020

LA CLASSIFICA DI SERIE A 2019-2020

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2019-2020