Il Torino porta a casa tre punti importantissimi nel primo posticipo della 21esima giornata di Serie A. I granata battono 1-0 l’Inter e si rilanciano in zona Europa. Per i nerazzurri invece ancora un match sottotono dopo quello col Sassuolo, con venti di crisi che tornano a spirare sulla testa di Luciano Spalletti.

LA CRONACA DELLA PARTITA – Il primo posticipo della 21esima giornata di Serie A è quello che vede sfidarsi il Torino di Walter Mazzarri e l’Inter di Luciano Spalletti. Il Torino è in cerca di riscatto dopo le ultime uscite stagionali che hanno portato un punto in due partite, con la sconfitta subita all’Olimpico contro la Roma settimana scorsa. I granata, inoltre, sono stati eliminati in coppa Italia agli ottavi dopo la sconfitta subita contro la Fiorentina in casa per 2-0. La squadra di Mazzarri, dunque, cerca punti per tornare in corsa per un piazzamento europeo. Anche l’Inter è chiamata a dare risposte importanti dopo il pareggio interno ottenuto settimana scorsa contro il Sassuolo per 0-0. I nerazzurri sono terzi in classifica con 40 punti e vogliono riportarsi a cinque punti dal Napoli, bloccato sullo 0-0 sabato sera al Meazza contro il Milan.

Sul fronte formazioni ufficiali, Walter Mazzarri, recupera Baselli che, però, parte dalla panchina. Ansaldi, Lukic e Rincon agiranno in mezzo al campo, con Ola Aina e De Silvestri ai loro lati. In attacco ci saranno Belotti e Simone Zaza, con Iago Falque che partirà dalla panchina. Dall’altra parte Luciano Spalletti rivoluziona il suo 11 e punta sul modulo 3-5-2. In difesa c’è infatti Miranda con De Vrij e Skriniar, mentre in avanti largo a Lautaro Martinez con Icardi. Vanno in panchina Politano, Nainggolan e Perisic.

Primo tempo, la sblocca Izzo

Il primo tempo parte subito con una grande chance per l’Inter e per Lautaro Martinez al 4’: il numero 10 allarga per Dalbert, che restituisce il pallone, girata di prima intenzione, ma il pallone termina di poco sul fondo. Il Torino non riesce a sviluppare al meglio la propria manovra, con Walter Mazzarri che in panchina non si dà pace per i tanti errori. L’Inter sembra più convinta e al 18’ ci prova D’Ambrosio con una botta da fuori che però Sirigu è bravo a bloccare in presa sicura. La sfida resta in equilibrio e con tanti scontri fisici in mezzo al campo.

Il Torino la mette sulla fisicità, come sempre, con i granata che sbloccano il match al minuto 35: corner dalla sinistra e messo al centro da Ansaldi dopo il tocco di Lukic, Izzo stacca e colpisce di testa. La palla incoccia la fronte di D’Ambrosio e s’impenna terminando la sua corta sul palo lontano dove Handanovic non può arrivare. I padroni di casa attaccano ancora sulle ali dell’entusiasmo, rendendosi ancora pericolosi con un destro da fuori area di Rincon che deviato rischia di sorprendere Handanovic. L’Inter fatica a reagire, anche se al 43’ ci vuole un’ottima chiusura di Izzo sul cross radente di Joao Mario per evitare guai.

Secondo tempo, Inter con poche idee

Il secondo tempo si apre senza cambi, ma l’Inter non accelera il suo ritmo favorendo il contenimento del Torino. I nerazzurri sono troppo lenti e compassati, con Spalletti che in panchina manda a scaldare i vari Politano, Candreva e Nainggolan. La prima mossa per cambiare l’inerzia del match arriva al 54’ con l’ingresso in campo del belga al posto di Miranda e passaggio al modulo 4-2-3-1. Il match resta sul filo dell’equilibrio col Torino a difesa del vantaggio e l’Inter a caccia del pari.

Al minuto 71 secondo cambio per Spalletti, con Politano che entra in campo al posto di Joao Mario. E proprio l’ex Sassuolo si rende molto pericoloso al 73’, con il numero 16 che prende palla tra le linee si accentra e spara un sinistro che finisce di poco a lato. Anche Mazzarri cambia qualcosa, inserendo Baselli per Lukic al 77’ per mettere forze fresche a metà campo, poi spazio anche per Berenguer al posto di Ansaldi. Gli attacchi dell’Inter sono molto sterili e l’ultima mossa nei nerazzurri è Candreva per Vecino. Ma per l’Inter le cose si mettono ancor più male all’86’, col rosso diretto estratto nei confronti di Politano da Maresca, a seguito delle proteste per un mancato fallo fischiato dal direttore di gara. Il match finisce così 1-0 per il Torino, l’Inter resta al palo.

Info Serie A 2018-2019

LA CLASSIFICA DI SERIE A 2018-2019

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A