La Juventus torna a vincere: Ronaldo e soci stendono il Sassuolo

    La Juventus ritrova la vittoria al Mapei Stadium contro il Sassuolo nel match valido per la 23esima giornata di Serie A: i bianconeri salgono a quota 63 punti

    213

    La Juventus ritrova vittoria e tre punti al Mapei Stadium di Reggio Emilia, battendo per 3-0 il Sassuolo. Un successo meritato e arrivato grazie alle reti di Khedira, Cristiano Ronaldo ed Emre Can. I bianconeri tornano così a più 11 sul Napoli secondo e addirittura più 20 sull’Inter terza.

    LA CRONACA DELLA PARTITA – Il primo posticipo della 23esima giornata di Serie A si gioca domenica alle ore 18:00 al Mapei Stadium di Reggio Emilia. A sfidarsi sono il Sassuolo di Roberto De Zerbi e la Juventus di Massimiliano Allegri. Il Sassuolo arriva a questo match con la voglia di voler fare un brutto scherzo alla Juventus e rilanciarsi in zona Europa. I neroverdi stanno giocando molto bene e sono reduci da tre risultati utili consecutivi, ultimo nell’1-1 del Ferraris contro il Genoa. La Juventus arriva a Reggio Emilia reduce dal pareggio per 3-3 in casa contro il Parma che ha fermato la corsa dei bianconeri. Nulla di preoccupante, anche se qualche scricchiolio nelle certezze di Ronaldo e compagni si è sentito.

    Sul fronte formazioni ufficiali, Roberto De Zerbi punta sul solito modulo 4-3-3. In porta c’è Consigli, con schieramento difensivo a quattro formato da Lirola, Magnani, Peluso e Rogerio. In mezzo al campo Bourabia, Sensi e Locatelli, mentre in attacco ci sono Berardi e Djuricic a supportare Babacar. Dall’altra parte Massimiliano Allegri punta sul solito modulo 4-3-3. In porta tocca a Szczesny, davanti a lui la difesa a quattro è composta da De Sciglio, Rugani, Caceres e Alex Sandro. In mezzo al campo Khedira, Pjanic e Matuidi, con Bernardeschi , Mandzukic e Cristiano Ronaldo nel tridente offensivo.

    Primo tempo, Khedira fa 0-1 al 23’

    SERIE A/ Dove vedere in diretta tv e streaming Sassuolo-Bologna ore 12:30

    Il primo tempo inizia con grandi polemiche e proteste in casa Sassuolo. Siamo al 3’: Rugani sbaglia su Djuricic, il serbo s’invola e prova al limite a scartare Szczesny, tocco in area di rigore del polacco che prende palla e poi travolge anche l’ex Samp e Benevento. Ma per il direttore di gara non c’è nulla. Poi Mazzoleni va a rivedere le immagini al VAR ma conferma la sua decisione, lasciando tanti dubbi in proposito. Gli ospiti faticano e non poco, con Szczesny determinante anche al 15’ deviando in corner la botta di Locatelli dal limite.

    La Juventus prende campo col passare dei minuti e al 23’ passa in vantaggio al primo vero affondo: palla recuperata in avanti, Ronaldo scambia con Pjanic e scarica un gran destro dal limite che Consigli respinge come può, Khedira sulla respinta fa 1-0 a porta vuota. Nel finale di tempo il Sassuolo prova a reagire, ma senza più creare grossi grattacapi alla difesa bianconera. Anzi nel finale i bianconeri sfiorano il raddoppio. Prima Consigli respinge a mani aperte un sinistro violento di Bernardeschi, poi sul prosieguo Khedira si divora il raddoppio: Ronaldo allarga per Bernardeschi che mette un pallone morbido al centro, il tedesco salta indisturbato ma mette fuori clamorosamente.

    Secondo tempo, la chiude Ronaldo

    Il secondo tempo si apre senza cambi e con la Juventus che sfiora il raddoppio al 48’: cross in mezzo di De Sciglio dalla sinistra, Rugani svetta più in alto di tutti ma mette fuori. Al 54’ Ronaldo segna ma viene fermato in posizione di offside dal guardalinee. Ma la grande chance per pareggiare capita anche al Sassuolo al 55’: rinvio lungo dalle retrovie, uscita di Szczesny a trequarti campo che svirgola, Berardi raccoglie e col sinistro calcia a rete a porta spalancata ma il pallone sfila fuori vicina al palo. De Zerbi effettua un doppio cambio, inserendo Matri per Djuricic e Boga per Babacar tra il 56’ e il 58’.

    Ma la Juventus spinge alla caccia del raddoppio, sfiorando prima con una torre di Mandzukic che Khedira e Bernardeschi non raccolgono. Poi con un destro di De Sciglio che termina a lato. Ma il 2-0 è nell’aria e arriva al 70’: corner di Pjanic a rientrare, colpo di testa di Ronaldo in anticipo su un Consigli, ancora rivedibile e fuori tempo, e palla in rete. All’83’ entrano Dybala ed Emre Can, con la Juventus che all’85’ trova anche il 3-0: scambio tra il neoentrato argentino e Ronaldo, poi assist per Emre Can e diagonale mancino a freddare Consigli.

    Info Serie A 2018-2019

    LA CLASSIFICA DI SERIE A 2018-2019

    PROSSIMO TURNO SERIE A

    CLASSIFICA MARCATORI SERIE A