Tanta intensità e poco gioco: Torino fermato al Tardini dal Parma

    Finisce senza reti il match tra Parma e Torino, primo anticipo della 31esima giornata di Serie A in programma al Tardini

    99

    Il primo match della 31esima giornata di Serie A finisce senza reti e vede il Torino rallentare la propria corsa verso l’Europa più importante, quella chiamata Champions League. Lo 0-0 del Tardini contro il Parma non può soddisfare i granata, mentre per i ducali è una boccata di ossigeno dopo le ultime sconfitte.

    LA CRONACA DELLA PARTITA – Il match inaugurale della 31esima giornata di Serie A è quello che si gioca fra il Parma di Roberto D’Aversa e il Torino di Walter Mazzarri. Il Parma si presenta a questa sfida con la consapevolezza di dover ancora lottare per guadagnarsi la salvezza. I ducali, anche in piena emergenza per i tanti infortuni, sono reduci dalle due sconfitte consecutive subite in tre giorni per mano di Atalanta e Frosinone. Il Torino arriva al Tardini in fiducia e dal successo per 2-1 conquistato nello scontro diretto contro la Sampdoria. I granata sono saliti a quota 48 punti in classifica e a meno quattro dal quarto posto del Milan.

    Sul fronte formazioni ufficiali, Roberto D’Aversa cambia tutto e passa al modulo 3-5-2. In difesa c’è Sierralta al fianco di Gagliolo e Iacoponi, con Dimarco a sinistra e Gazzola a destra. A centrocampo Rigoni regista, con Kucka e Barillà a completare il terzetto, mentre in avanti Sprocati a supportare Ceravolo. Dall’altra parte Walter Mazzarri manda in campo i suoi col modulo 3-5-2. In porta c’è Sirigu, la difesa a tre è formata da Izzo, N’Koulou e Moretti. In mezzo al campo linea a cinque con De Silvestri, Baselli, Rincon, Meité e Ansaldi, con Berenguer e Belotti nel tandem offensivo.

    Primo tempo ‘bloccato’ al Tardini

    Il match inizia col Torino a fare la partita e pericoloso la prima volta all’11’ con un’incursione aerea di Nkoulou su azione d’angolo. Il Parma bada a difendersi e ripartire in contropiede, ma il Torino aumenta la sua pressione rendendosi pericolo al 20’: combinazione tra Berenguer e Baselli, con l’ex Atalanta che si inserisce alle spalle di Barillà e lascia partire un buon diagonale di prima intenzione che termina a lato.

    Il Parma si fa vivo al 25’ per la prima volta: cross di Kucka dalla destra, sul quale Sprocati colpisce di testa, respinta di Nkoulou sui piedi di Rigoni, che però conclude sul fondo. Il match resta molto equilibrato, ma anche con tanti errori e poche emozioni. La tattica del Parma è chiara ripartendo con le fiammate di Sprocati e Ceravolo. Nel finale di tempo non accade molto e l’arbitro Doveri dopo un minuto di recupero manda tutti negli spogliatoi sul risultato di 0-0.

    Secondo tempo, finisce senza reti

    Il secondo tempo si apre con una buona chance per il Torino: uno-due tra Belotti e Baselli, il centrocampista va alla conclusione che sfiora l’incrocio dei pali. Il Parma reagisce e al 50’ sfiora il vantaggio: Kucka approfitta di una respinta corta e serve Dimarco, il terzino entra in area e lascia partire un diagonale potente col mancino, sul quale però è attento Sirigu. Al 58’ Mazzarri effettua il primo cambio, inserendo Parigini per Rincon passando al 3-4-3. Il match si ravviva e arrivano anche le occasioni. Prima al 62’ Gagliolo manca la deviazione sotto porta ‘ciccando’ col destro, al 63’ invece è Berenguer a mettere sul fondo col destro da ottima posizione, sul tocco smarcante di Belotti.

    Al 66’ Mazzarri si gioca il secondo cambio, inserendo Zaza per Ansaldi e sbilanciando ulteriormente la squadra in avanti. Il finale di match è molto teso, con tantissimi falli e con Doveri che deve estrarre più volte il cartellino giallo, con un accenno di rissa anche tra Berenguer e Sierralta. Il Torino ci prova prima con Parigini e poi con Belotti, ma senza fortuna. D’Aversa spezza il ritmo con gli ingressi in campo di Scozzarella e Bastoni. Nei quattro minuti di recupero non accade granché, finisce 0-0.

    Info Serie A 2018-2019

    LA CLASSIFICA DI SERIE A 2018-2019

    PROSSIMO TURNO SERIE A

    CLASSIFICA MARCATORI SERIE A