Il Milan si riprende il quarto posto: Cagliari travolto, Piatek ancora in gol

    Vittoria importante per il Milan di Gattuso, con i rossoneri che si impongono per 3-0 contro il Cagliari al Meazza riprendendosi il quarto posto

    87

    Il Milan risponde presente alle vittorie di Atalanta, Roma e Lazio, riprendendosi il quarto posto. I rossoneri battono 3-0 il Cagliari al Meazza, giocando un buon calcio e salendo a quota 39 punti in classifica. Nella serata tutta milanista vanno a segno il solito Piatek ma anche Paquetà, col brasiliano al primo timbro in maglia rossonera.

    LA CRONACA DELLA PARTITA – Il posticipo conclusivo della 23esima giornata di Serie A si gioca allo stado Giuseppe Meazza di Milano. A sfidarsi sono il Milan di Gennaro Gattuso e il Cagliari di Rolando Maran. Il Milan punta a tornare a lquarto posto dopo che Atalanta, Lazio e Roma hanno compiuto il sorpasso battendo rispettivamente Spal, Empoli e Chievo. Il Cagliari ha l’obiettivo di raggiungere una salvezza tranquilla. I risultati negativi ottenuti nelle ultime settimane hanno fatto scendere i rossoblu in classifica. I sardi, infatti, ora hanno solo tre punti di vantaggio sulla zona retrocessione, con l’Empoli terzultimo a quota 18 punti

    Sul fronte formazioni ufficiali, solito 4-3-3 per Gattuso, che si affida alla formazione tipo: in attacco Piatek è supportato da Calhanoglu e Suso. A centrocampo Bakayoko come perno centrale, con Kessie e Paquetà ai suoi lati. E’ 4-4-2 invece per il Cagliari, con Maran che si affida a Barella in mezzo al campo con Ionita, sugli esterni ci sono Faragò e Padoin. In avanti con Pavoletti c’è Joao Pedro.

    Primo tempo, Milan avanti 2-0

    Il primo tempo inizia con un Milan aggressivo e subito pericoloso con un destro di Calhanoglu dal limite all’8’ che Cragno devia in corner. I rossoneri spingono e al 12’ passano in vantaggio: apertura a destra per Suso, lo spagnolo al solito si accentra e calcia in porta, Cragno respinge incocciando però Ceppitelli e palla in rete. Il Cagliari fatica a reagire e al 22’ il Milan trova il quasi immediato 2-0: azione prolungata dei rossoneri, Calabria crossa dalla destra e sul secondo palo arriva Paquetà che di sinistro al volo batte Cragno. Gli ospiti si disuniscono e al 24’ rischiano ancora tanto: Piatek recupera palla, s’invola verso la porta difesa da Cragno e a tu per tu tenta il tocco sotto, è bravo l’estremo difensore del Cagliari a restare in piedi e respingere.

    Finalmente anche il Cagliari s’iscrive al match al 26’, ma Donnarumma è bravissimo nel riflesso a respingere il colpo di testa in tuffo di Joao Pedro sul cross teso di Padoin. Il Milan a quel punto controlla le operazioni del match, non forzando più di tanto i ritmi e provando a controllare il più possibile la sfera. Il Cagliari dal canto suo prova ad attaccare con più convinzione, ma a parte un paio di cross pericolosi non arrivano occasioni degne di tal nome. Il primo tempo finisce 2-0 per il Milan.

    Secondo tempo, segna ancora Piatek

    Il secondo tempo si apre senza cambi col Cagliari che prova a riaprire la contesa. I sardi ci credono e al 60’ ci si mette di mezzo anche la sfortuna. Luca Pellegrini affonda a sinistra e mette un bel pallone in mezzo, la girata mancina di Joao Pedro trova la respinta di Donnarumma. Sul tap-in il brasiliano opta per il tocco sotto che sbatte sotto la traversa e torna in campo, con Romagnoli che poi allontana in acrobazia. Il gol non arriva e invece dietro l’angolo c’è il 3-0 del Milan al minuto 62: azione che parte con un lancio lungo, Piatek pressa Ceppitelli e lo costringe all’errore con Cragno che esce sui piedi del polacco. La palla finisce a Calhanoglu che calcia trovando la deviazione del portiere sardo, ma Piatek è pronto a controllare e poi mettere dentro col destro nonostante una selva di gambe.

    A quel punto Gattuso gestisce le forze in vista del match di sabato prossimo contro l’Atalanta, inserendo al 65’ Cutrone per Piatek e Conti per Calabria. Il match non ha più molto da dire, anche se il Milan spreca anche il possibile poker. Prima con Calhanoglu che colpisce troppo centralmente, poi con Suso che tutto solo davanti a Cragno, dopo un errore di Ceppitelli, allarga troppo il mancino mettendo a lato. Arrivano anche altri cambi, nel Cagliari entrano Deiola, Despodov e Bradaric mentre Gattuso inserisce Borini per Calhanoglu. Finisce 3-0 per il Milan.

    Info Serie A 2018-2019

    LA CLASSIFICA DI SERIE A 2018-2019

    PROSSIMO TURNO SERIE A

    CLASSIFICA MARCATORI SERIE A