Cronaca e risultato Juventus-Sampdoria – Vince la Juventus con il brivido all’Allianz Stadium, 2-1 il risultato finale per i bianconeri. Sampdoria che aveva raggiunto il pareggio con Riccardo Saponara prima dell’intervento del VAR che ha annullato la rete. Decisiva per i bianconeri la doppietta di Cristiano Ronaldo, sempre più capocannoniere del campionato. Per i blucerchiati in gol Quagliarella nel primo tempo. Ma non mancheranno le polemiche, per un arbitraggio di Valeri tutto da rivedere.

LA PARTITA – Uno dei match più importanti della 19esima giornata di Serie A, in programma sabato 29 dicembre, è quello dell’Allianz Stadium di Torino. Il match è quello tra la Juventus di Allegri e la Sampdoria di Giampaolo. La Juventus vuole chiudere in bellezza questo 2018, affrontando la Sampdoria nell’ultimo turno del girone di andata. I bianconeri stanno dominando in lungo e largo il campionato, reduci dal pareggio per 2-2 sul campo dell’Atalanta che ha comunque portato a nove i punti di vantaggio sul Napoli. La Sampdoria arriva allo Stadium in grande forma e reduce dalla vittoria per 2-0 contro il Chievo che ha portato a sei i risultati utili consecutivi dei blucerchiati. Il quinto posto in classifica è la migliore fotografia di questo, con Quagliarella e compagni attesi adesso però all’esame più difficile.

Le formazioni ufficiali

Sul fronte formazioni ufficiali, Massimiliano Allegri riparte dal modulo 4-3-3. Tra i pali c’è Perin (problema nel riscaldamento per Szczesny), con De Sciglio, Rugani, Chiellini e Alex Sandro in difesa. A centrocampo spazio per Emre Can, Pjanic e Matuidi, mentre in avanti largo a Mandzukic, Dybala e Ronaldo che torna in campo dal 1′. Dall’altra parte Marco Giampaolo conferma il solito modulo 4-3-1-2. Tra i pali c’è Audero, con Sala, Colley, Ferrari e Murru in difesa. A centrocampo spazio per Praet, Ekdal e Linetty, mentre in avanti largo a Ramirez sulla trequarti alle spalle di Caprari e Quagliarella

Primo tempo, Quagliarella risponde a Ronaldo

esultanza gol Mandzukic – Juventus

Il match inizia subito in discesa per la Juventus, con i bianconeri che al minuto 2 passano in vantaggio: cambio gioco perfetto di Dybala per Cristiano Ronaldo che all’ingresso dell’area di rigore si sposta la sfera sul destro e calcia senza lasciare scampo ad Audero, non impeccabile nell’occasione e forse “impallato” da Ferrari. La Sampdoria fatica moltissimo nel primo quarto d’ora, colpita a freddo e incapace di reagire. Il primo tentativo dei blucerchiati arriva al 18’ con un sinistro a lato di Praet, mentre al 21’ è Chiellini a murare un destro di Caprari dal limite. Ma è ancora la Juventus a farsi minacciosa al 23’: Emre Can crossa in area per Chiellini, sganciatosi in maniera portentosa in avanti, che arpiona e serve Dybala al limite. L’argentino scocca il mancino a giro che termina di pochissimo a lato del palo.

Tuttavia la Sampdoria prende coraggio e inizia ad attaccare con più convinzione. Al 31’ però arriva l’episodio per rimettere in parità il punteggio, quando Emre Can tocca con un braccio un pallone messo al centro da Caprari dalla bandierina. Valeri richiamato dal VAR assegna il calcio di rigore che Quagliarella trasforma perfettamente con un destro centrale a mezz’altezza. I blucerchiati giocano bene, anche se la Juventus reagisce e con Dybala al 42’ impegna Audero con un tiro dalla distanza. Nei minuti di recupero è poi Chiellini di testa a rendersi minaccioso. E’ dunque 1-1 all’intervallo.

Ronaldo su rigore e il VAR salva la Juventus

Caprari – Sampdoria

Il secondo tempo si apre senza cambi e con una Juventus all’attacco che sfiora la rete del vantaggio al 52’ con un sinistro radente di Matuidi che Audero riesce a deviare con un grande intervento. Al 59’ è Cristiano Ronaldo a mettersi in proprio e scaricare un destro violentissimo dalla distanza che colpisce una clamorosa traversa.

La Juventus però, per passare in vantaggio, trova l’episodio giusto al 62’, quando Valeri punisce con un rigore un tocco col braccio di Ferrari. L’arto del difensore blucerchiato è praticamente attaccato al corpo, Valeri si reca a visionare le immagini col VAR e conferma il rigore, tra le proteste degli ospiti. Ronaldo dal dischetto realizza il 2-1 con una conclusione centrale. A quel punto arrivano i primi cambi, con Giampaolo che inserisce Defrel per Caprari, mentre Allegri risponde con Bernardeschi per Mandzukic.

Finale incandescente all’Allianz Stadium

La Sampdoria si fa minacciosa ancora con un destro di Quagliarella che sorvola di poco la traversa. Tra i blucerchiati entrano anche Saponara e Jankto. Al 92’ altro caso da moviola che farà discutere a lungo: errore di Mattia Perin che regala la sfera alla formazione di Giampaolo. Defrel recupera in area di rigore e scarica per Saponara che calcia con il mancino spedendo la palla all’incrocio dei pali. Ma un confronto col VAR ravvisa un fuorigioco di rientro dell’ex Fiorentina, con un tocco all’indietro che però sembra essere di Alex Sandro. Comunque Valeri annulla la rete del pareggio e dunque “salva” la Juventus.

Tabellino Juventus-Sampdoria

Juventus (4-3-3): Perin; De Sciglio, Rugani, Chiellini, Alex Sandro; Emre Can, Pjanic, Matuidi (37′ st Douglas Costa); Dybala, Cristiano Ronaldo, Mandzukic (24′ st Bernardeschi). A disp.: Pinsoglio, Benatia, Bonucci, Spinazzola, Khedira, Kean. All.: Allegri

Sampdoria (4-3-1-2): Audero; Sala, Colley, A. Ferrari, Murru; Praet, Ekdal (37′ st Jankto), Linetty; Ramirez (27′ st Saponara); Quagliarella, Caprari (22′ st Defrel). A disp.: Belec, Rafael, Regini, Rolando, Tonelli, Leverbe, Tavares, Vieira, Kownacki. All.: Giampaolo

Arbitro: Valeri

Marcatori: 2′, 19′ st rig. Cristiano Ronaldo (J), 33′ rig. Quagliarella (S)

Ammoniti: Matuidi, Rugani (J), Ferrari (S)

Info Serie A 2018-2019

LA CLASSIFICA DI SERIE A 2018-2019

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A