La nuova avventura in Serie A di Antonio Conte parte col piede giusto e con un poker. L’Inter vince senza problemi contro il Lecce di Liverani, superando i salentini per 4-0 con le reti di Brozovic, Sensi, quella dell’attesissimo Romelu Lukaku e di Candreva. Ottima davvero la prestazione dei nerazzurri, che hanno confermato quanto di buono già fatto intravedere nel precampionato. Esordio duro invece per il Lecce che, a tratti, ha però dimostrato buone trame di gioco.

Primo tempo, Inter sul 2-0

gol Sensi, Inter-Lecce

Il match inizia su ritmi altissimi e Inter vicina al vantaggio al 3’ con un destro di Sensi alzato in corner provvidenzialmente da Lucioni, dopo un bel velo di Lukaku e l’apertura di Lautaro. Ma il Lecce c’è e risponde pericolosamente al 14′ con Lapadula, dopo un’uscita avventata di Handanovic. Sul pallonetto dell’ex Genoa, è Skriniar a salvare qualche metro prima della linea di porta. Partita frizzante e Lautaro al 17’ spreca una grande chance: apertura di Sensi a destra per Candreva, cross perfetto al centro ma l’argentino schiaccia troppo di testa mettendo fuori.

Al 21’, però, Inter in vantaggio: azione manovrata dei nerazzurri con Candreva che apre per Asamoah a sinistra, pallone scaricato all’indietro per Brozovic, il croato prende la mira e la mette col destro sotto l’incrocio dei pali alla sinistra di Gabriel. I padroni di casa cavalcano l’onda d’entusiasmo e al 25’ arriva subito il 2-0: altra manovra avvolgente dei nerazzurri, poi Sensi si disimpegna alla grande al limite e con un destro in diagonale supera inesorabilmente Gabriel. Il match resta comunque vivo, con Gabriel che sava su Asamoah al 32’ e Handanovic che anticipa di un soffio Majer sul suggerimento alto di Tachtsidis.

Secondo tempo, segna Lukaku

Il secondo tempo si apre senza cambi ma con un Lecce che prova a giocarsi ancora le residue speranze di restare in partita. Prima La Mantia non arriva a deviare la sfera in rete, poi è Falco a ‘seminare’ il panico nella difesa nerazzurra venendo chiuso all’ultimo. I salentini ci credono, ma al 60’ l’Inter trova il 3-0 che chiude i conti: Brozovic serve Lukaku che dà all’indietro per Lautaro, destro secco che Gabriel non trattiene, il belga si avventa e col destro mette facilmente dentro.

A quel punto Liverani opera un paio di cambi, inserendo Farias per La Mantia e Mancosu per Petriccione. Cambia anche Conte, inserendo Barella per Vecino. L’Inter sfiora anche il poker in un paio di occasioni, poi il Lecce resta anche in dieci uomini, con La Penna che espelle col rosso diretto il neo entrato Farias, reo di un brutto fallo su Barella. Nell’Inter entrano anche Gagliardini e Politano, quest’ultimo segna anche il poker con un sinistro da fuori, ma annullato per una posizione attiva di offside di Lukaku. Il 4-0 arriva comunque all’84’: rete fantastica di Antonio Candreva, che scaglia una botta incredibile dai 40 metri col collo del piede destro, palla all’incrocio dei pali e Gabriel impotente. Finisce 4-0 per l’Inter, esordio migliore non ci poteva essere per i nerazzurri.

Info Serie A 2019-2020

LA CLASSIFICA DI SERIE A 2019-2020

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2019-2020