La corsa Champions s’infiamma: blitz Lazio con Milinkovic-Savic e Inter ko

    Colpaccio della Lazio in casa dell'Inter nel posticipo della 29esima giornata di Serie A: un successo fondamentale in ottica corsa Champions

    147

    Colpo in trasferta della Lazio, nel posticipo della 29esima giornata di Serie A, con la formazione di Simone Inzaghi che si è imposta per 1-0 contro l’Inter al Giuseppe Meazza. La firma è quella di Milinkovic-Savic al 13′ del primo tempo. Tre punti importantissimi nella corsa alla Champions League.

    LA CRONACA DELLA PARTITA – Il posticipo conclusivo della 29esima giornata di Serie A si gioca al Giuseppe Meazza. Ad affrontarsi sono l’Inter di Luciano Spalletti e la Lazio di Simone Inzaghi. L’Inter vuole dare seguito alla vittoria nel derby, pre sosta per le Nazionali, cercando di blindare il terzo posto. I nerazzurri poi, a differenza di quanto si vociferava, non ritrovano l’apporto di Mauro Icardi ancora fuori dai convocati, nonostante l’assenza anche di Lautaro. Dal canto suo la Lazio vuole rientrare in corsa per il quarto posto, essendo a quota 45 punti e con un match in meno. I biancocelesti sono reduci da un ottimo periodo di forma e dal 4-1 rifilato al Parma nell’ultimo turno.

    Sul fronte formazioni ufficiali, Luciano Spalletti punta sul modulo 4-3-3. In porta c’è Handanovic, la difesa a quattro è composta da D’Ambrosio, Miranda, Skriniar e Asamoah. In mezzo al campo ci sono Brozovic regista con Borja Valero e Vecino al suo fianco, mentre davanti Politano e Perisic a supportare Keita. Dall’altra parte Simone Inzaghi punta sul modulo 3-5-1-1. In porta spazio per Strakosha, con difesa a tre formata da Luiz Felipe, Acerbi e Bastos. A centrocampo linea a cinque con Marusic, Luis Alberto, Leiva, Milinkovic-Savic e Lulic, mentre in avanti Correa e Immobile.

    Primo tempo, 1-0 Lazio

    Il match inizia con un’ottima Inter che nei primi dieci minuti attacca a testa bassa. Al 7’ Perisic chiama all’intervento Strakosha, poi grande chance al 9’: calcio d’angolo dal quale nasce un mischia e pallone vagante preda di Skriniar che calcia con il destro di un soffio alto sopra la traversa. All’improvviso però, è la Lazio a passare in vantaggio al 13’: contropiede vincente con Romulo che allarga per Luis Alberto a sinistra, lo spagnolo scodella un pallone verso il secondo palo per Milinkovic-Savic che, di testa, sovrasta Brozovic e manda alle spalle di Handanovic. Un cambio di sceneggiatura nella partita, che l’Inter fatica a digerire.

    Al 27’ la brutta notizia per la Lazio è il problema fisico per Correa, alla schiena da quanto fatto filtrare, che costringe Inzaghi a mandare in campo Caicedo. Nel finale di tempo il match si ravviva ulteriormente. Al 42’ Hadanovic salva i nerazzurri, opponendosi d’istinto al colpo di testa sotto misura di Bastos. L’Inter reagisce e questa volta è Strakosha a opporsi con la gamba al sinistro violento di Keita. Infine al 47’ ancora Handanoic protagonista, con lo sloveno bravo a disinnescare in corner un destro da fuori di Luis Alberto.

    Secondo tempo, l’Inter non segna

    Il secondo tempo si apre senza cambi e l’Inter che lo inizia attaccando. Tanti i cross in mezzo, ma senza un centravanti di ruolo per Acerbi e compagni è facile fare buona guardia. Anzi è la Lazio che in contropiede colleziona occasioni. La prima arriva al 55’: palla difesa da Immobile e tocco per Caicedo che punta la porta e salta Skriniar, ma Handanovic è bravissimo a salvare sullo scavetto dell’ex Malaga. La seconda vede invece l’ecuadoregno ricambiare il favore, ma questa volta è Immobile a vedersi dire no dal portiere di casa. Inter invece pericolosa con un sinistro di Politano al 65′ che termina alto. Poco dopo secondo cambio per Inzaghi, che manda in campo Parolo per Luis Alberto.

    Spalletti dal 75’ si gioca i tre cambi in rapida successione. Prima entra Nainggolan per Borja Valero, poi Candreva per D’Ambrosio. La Lazio si difende e basta, non rischiando troppo se non per un destro da fuori del belga ex Roma che Strakosha blocca in due tempi. Il finale di match è un assedio dell’Inter, con l’entrata in campo anche di Joao Mario per lo sfinito Keita. I cross in area laziale non mancano e all’88’ Lucas Leiva è determinante nell’anticipare Perisic pronto a concludere di testa sul traversone di Candreva. Nei quattro minuti di recupero non accade molto, la Lazio fa il colpaccio.

    Info Serie A 2018-2019

    LA CLASSIFICA DI SERIE A 2018-2019

    PROSSIMO TURNO SERIE A

    CLASSIFICA MARCATORI SERIE A