Ciofani tiene accesa la speranza: colpo Frosinone, la Fiorentina non c’è più

    La Fiorentina cede in casa col Frosinone, nel lunch match della 31esima giornata di Serie A: i ciociari tengono aperta la corsa salvezza

    109

    Colpaccio sorprendente del Frosinone che vince 1-0 al Franchi di Firenze, stendendo la Fiorentina grazie al gol di Ciofani nel finale di gara. Si rilanciano dunque le ambizioni salvezza dei ciociari, mentre i viola abbandonano a tutti gli effetti le minime speranze che deteneva nella corsa all’Europa in campionato. La testa è ormai alla Coppa Italia.

    LA CRONACA DELLA PARTITA – Il lunch match della 31esima giornata di Serie A è quello che si gioca allo stadio Artemio Franchi di Firenze fra la Fiorentina di Stefano Pioli e il Frosinone di Marco Baroni. La Fiorentina arriva a al match con la voglia di interrompere questa lunga serie di pareggi consecutivi, in totale ben 15 su 30 partite. L’ultimo è arrivato mercoledì scorso nel 2-2 sul campo della Roma. Dal canto suo il Frosinone arriva a Firenze reduce dalla prima vittoria casalinga della stagione, nel pirotecnico e sospirato 3-2 interno al Parma arrivato al minuto 103 col rigore di Ciofani. Con soli 20 punti però l’impresa salvezza resta complicatissima.

    Sul fronte formazioni ufficiali, Stefano Pioli per questa sfida conferma la difesa a quattro con Pezzella e Milenkovic al centro, Laurini e Biraghi sulle fasce davanti a Lafont. A centrocampo Benassi, Veretout e Gerson, mentre in avanti Mirallas nel tridente con Chiesa e Muriel. Dall’altra parte Marco Baroni manda in campo i suoi col modulo 3-5-2. In porta c’è Sportiello, la difesa a tre è formata da Goldaniga, Salamon e Capuano. In mezzo al campo linea a cinque con Paganini, Valzania, Maiello, Sammarco e Beghetto, mentre davanti c’è Trotta con Pinamonti.

    Primo tempo, 0-0 al Franchi

    Il match inizia con una grande chance per parte. La prima è del Frosinone al 2’: angolo da destra, Paganini prolunga al centro per Salamon che gira di testa a rete, ma Lafont è bravissimo ad alzare in corner. Sugli sviluppi di quest’ultimo parte il contropiede Fiorentina, con Benassi che manda in porta Mirallas, il belga conclude in diagonale col destro ma Sportiello è reattivo e respinge in corner. La sfida resta in equilibrio, anche se la Fiorentina col passare dei minuti inizia a comandare il gioco. Al 16’ ci prova Milenkovic di testa, poi sempre il serbo ci prova in rovesciata al 24’ ma Sportiello blocca facilmente.

    Un’ottima occasione per i viola arriva al 31’: lunga azione della Fiorentina, che porta Biraghi al cross. Chiesa si butta dentro e di testa colpisce in tuffo, mandando largo di un soffio. Sei giri di lancette più tardi invece, Benassi gira di testa la punizione messa al centro da Biraghi con palla alta. Ma anche il Frosinone non sta a guardare e sfiora il vantaggio al 40’: errore di Laurini che sbaglia l’uscita, Paganini si avventa e calcia. Deviazione con sfera respinta da Milenkovic che diventa buona per Beghetto, altro destro in porta su cui Lafont para in due tempi, rischiando la ‘frittata’.

    Secondo tempo, decide Ciofani

    Il secondo tempo si apre con un cambio nel Frosinone, dentro Maiello al posto di Sammarco. Al 49’ ci proa Benassi per la Fiorentina, con i viola che partono bene. Ma Pioli non è soddisfatto della produzuine offensiva e al 59’ opera una doppia sostituzione: dentro Dabo per Benassi e soprattutto Simeone per Gerson, passando al modulo 4-2-3-1. Ma il cambio tattico agevola il Frosinone, che inizia a trovare spazi e a rendersi pericoloso con grande continuità, con Baroni che inserisce anche Ciofani per Trotta. La prima grande occasione arriva al 69’: calcio d’angolo per i ciociari, Goldaniga incorna e per questione di centimetri la sfera si perde larga rispetto alla porta.

    Il Frosinone insiste e al 75’ altra nitida opportunità: buon cross di Beghetto dalla sinistra per l’altro esterno di fascia Paganini, il cui colpo di testa però finisce di pochissimo a lato. Arrivano anche gli ultimi cambi nel finale, con Vlahovic per Muriel nella Fiorentina e Zampano e Valzania nel Frosinone. La Fiorentina torna minacciosa all’81’ e lo fa con un destro a giro di Chiesa da fuori che colpisce il palo alla sinistra di Sportiello. All’84’ però il Frosinone passa con merito in vantaggio: contropiede azionato da Goldaniga che serve Pinamonti, l’ex Inter avanza e dal limite serve Ciofani, il numero nove controlla all’interno dell’area e poi col destro gira a rete facendo partire un diagonale che gela il Franchi. Il Frosinone finisce però il match in dieci, a cambi esauriti e con l’infortunio di Salamon all’87’. Nei minuti di recupero non succede molto, il Franchi fischia la Fiorentina.

    Info Serie A 2018-2019

    LA CLASSIFICA DI SERIE A 2018-2019

    PROSSIMO TURNO SERIE A

    CLASSIFICA MARCATORI SERIE A