Sempre Piatek, ancora Piatek: il Milan espugna il Bentegodi con la zampata del polacco

    La diretta risultato di Chievo-Milan, terzo anticipo della 27esima giornata di Serie A con fischio d'inizio alle ore 20:30

    227

    Il Milan sbanca il Bentegodi per 2-1 e consolida il terzo posto in classifica, battendo il Chievo che non ha demeritato. Biglia sblocca il match con un calcio di punizione magistrale, dopo pochi minuti Hetemaj trova il pareggio con un gran colpo di testa. Al 57′ ci pensa sempre lui, Piatek: deviazione volante dopo un’azione confusa e diciannovesimo gol in campionato.

    LA CRONACA DELLA PARTITA – Per la 27esima giornata di Serie A si affrontano il Chievo di Domenico Di Carlo e il Milan di Gennaro Gattuso. Il Chievo si presenta a questa sfida con tanta voglia di trovare la seconda vittoria in campionato. L’impresa salvezza è ormai appesa ad un filo e gli ultimi risultati, compreso il 3-0 subito col Torino domenica scorsa, non hanno aiutato. Dall’altra parte il Milan è in serie utile da molte partite e non ha mai perso in questo 2019 (escluso il ko in Supercoppa). I rossoneri dunque vogliono continuare e contro il Chievo vanno a caccia della quinta vittoria consecutiva.

    Sul fronte formazioni ufficiali, Domenico Di Carlo conferma il 4-3-1-2. In porta tocca a Sorrentino, davanti a lui la difesa a quattro è composta da Depaoli, Bani, Andreolli e Barba. In mezzo al campo ci sono Leris, Dioussé ed Hetemaj, mentre davanti, alle spalle di Stepinski e Meggiorini, c’è Giaccherini. Dall’altra parte Gennaro Gattuso schiera i rossoneri col solito 4-3-3. Difesa a quattro davanti a Donnarumma con Conti, Musacchio, Romagnoli e Laxalt. A centrocampo Biglia regista con Kessié e Paquetà mezz’ali, mentre in avanti spazio per Piatek centravanti con Suso a destra e Castillejo a sinistra.

    Primo tempo, 1-1 al Bentegodi

    Il primo tempo inizia con Chievo e Milan ad affrontarsi su ritmi alti. Per vedere però la prima occasione bisogna aspettare il 15’: pallone in verticale di Suso per Kessié, l’ivoriano va via di forza sul centro destra ad Andreolli ma poi scarica sul fondo col destro non centrando la porta di Sorrentino. C’è grande equilibrio a metà campo e la parte centrale della prima frazione scorre via con tante interruzioni e poco gioco. Sfida non esattamente esaltante, anche se ovviamente è il Milan a tenere in mano le operazioni del gioco. Servirebbe un calcio piazzato per sbloccare la sfida e questo arriva al 31’.

    Punizione sui venticinque metri circa conquistato da Paquetà per un fallo su Leris. Sul pallone vanno Suso e Biglia, ma è quest’ultimo che pennella un destro a giro a scavalcare la barriera. Sorrentino immobile e sfera sotto l’incrocio dei pali per il vantaggio dei rossoneri. Il difficile sembra fatto per il Milan, anche se la prima cattiva notizia arriva con l’allontanamento di Gattuso al 35’ dopo un battibecco con Meggiorini. Il Chievo non molla e al 41’ arriva il pareggio: azione che si sviluppa sulla destra, cross al centro di Leris e colpo di testa preciso di Hetemaj, marcato male da Conti, che batte Donnaruma sul palo più lontano.

    Secondo tempo, decide Piatek

    Il secondo tempo si apre senza cambi ma con un Chievo molto aggressivo e pericoloso. Al 50’ è infatti Donnarumma a salvare i rossoneri sul cross di Hetemaj che si trasforma in un tiro, poi Meggiorini sulla ribattuta è murato. Al 53’ Gattuso opera il primo cambio, inserendo Calhanoglu per un Paquetà giù di corda. E alla prima chance della ripresa, il Milan torna in vantaggio al 57’ al termine di un’azione lunghissima: cross dalla sinistra di Suso, Piatek colpisce di ginocchio e Sorrentino respinge come può. La palla s’impenna e Depaoli anticipa ancora il polacco, poi Calhanoglu rimette in mezzo, torre di Castillejo e Piatek in allungo batte Sorrentino.

    Al 64’ arriva il secondo cambio nel Milan con Calabria al posto di Conti. Il Chievo si sbilancia e il Milan in contropiede ha spazi invitanti per chiudere la partita, come al 75’: gran giocata in contropiede dei rossoneri, Calhanoglu fugge a sinistra e poi serve Suso dall’altra parte, lo spagnolo appoggia all’indietro per Kessié ma la sua conclusione si perde sul fondo. Al 77’ doppio cambio in casa Chievo, dentro Djordjevic per Meggiorini e Kiyine per Dioussé. Il match resta comunque equilibrato, con Borini per Suso nel Milan per gli ultimi minuti mentre nel Chievo il tutto per tutto è rappresentato da Pucciarelli per Bani. Al 90’ i rossoneri sfiorano il tris con Romagnoli, la sua deviazione col tacco sulla punizione di Calhanoglu termina a fil di palo. Finisce 2-1 per il Milan dopo cinque minuti di recupero.

    Info Serie A 2018-2019

    LA CLASSIFICA DI SERIE A 2018-2019

    PROSSIMO TURNO SERIE A

    CLASSIFICA MARCATORI SERIE A