Serie A, la Juventus vince anche a Cagliari: decidono Bonucci e Kean

    La Juventus espugna anche la Sardegna Arena battendo 2-0 il Cagliari nel secondo anticipo della 30esima giornata di Serie A

    219

    La Juventus sbanca anche la Sardegna Arena, battendo per 2-0 il Cagliari di Maran. A decidere la contesa le reti di Bonucci al 22′ e di Kean all’85’. Scudetto ormai sempre più vicino per i bianconeri, per un match dominato dalla squadra di Allegri e che ha visto un Cagliari non troppo brillante.

    LA CRONACA DELLA PARTITA – Il secondo anticipo della 30esima giornata di Serie A è quello che si gioca alla Sardegna Arena fra il Cagliari di Rolando Maran e la Juventus di Massimiliano Allegri. Il Cagliari arriva al match in grande fiducia e col morale alto dopo le due vittorie consecutive ottenute contro Fiorentina e Chievo. Successi che hanno portato i sardi a quota 33, allontanandosi dalla zona pericolo. Dall’altra parte c’è una Juventus reduce dal successo contro l’Empoli, sempre saldamente al comando, ma con tantissime defezioni. Un’emergenza totale che i bianconeri sperano possa esaurirsi prima di rituffarsi in Champions League.

    Sul fronte formazioni ufficiali, Rolando Maran punta sul modulo 4-3-1-2. In porta tocca a Cragno, davanti a lui la difesa a quattro è composta da Srna, Pisacane, Ceppitelli e Lykogiannis. In mezzo al campo ci sono Faragò, Cigarini e Ionita, con Barella alle spalle di Pavoletti e Joao Pedro. Dall’altra parte Massimiliano Allegri schiera i suoi col modulo 3-5-2. Davanti a Szczesny spazio per la difesa a tre con Caceres, Bonucci e Chiellini. A centrocampo il trio è composto da Emre Can, Pjanic e Matuidi, con De Sciglio e Alex Sandro sulle fasce. Mentre in avanti con Bernardeschi c’è Kean.

    Primo tempo, Bonucci fa 0-1

    Il match inizia con una Juventus subito in attacco e pericolosa al 10’: cross ampio su piazzato di Pjanic, vanno a vuoto tutti, rimbalzo del pallone che premia l’incursione di Cáceres, l’ex Lazio colpisce con il mancino, Cragno è attento e si oppone. Il Cagliari gioca solo in ripartenza e non impensierisce quasi mai a difesa bianconera, questa sera cin completo grigio. E al 22’ Juventus con merito in vantaggio: corner ad uscire di Bernardeschi dalla sinistra, stacco aereo di Bonucci e pallone sul palo più lontano con Cragno immobile. Alla sua 250esima partita con la maglia della Juventus in Serie A, il numero 19 bianconero segna la sua terza rete in questa stagione, un record per lui.

    La Juventus non molla e al 28’ sfiora il raddoppio: De Sciglio sterza su Lykogiannis e crossa in area, Matuidi ‘toglie’ il pallone a Kean e gira di testa con sfera alta non di molto sopra il montante. Il Cagliari dopo la mezz’ora comincia ad affacciarsi nella metà campo offensiva, sfiorando il pari al 38’: bella azione dei sardi, passaggio arretrato di Barella per Joao Pedro e il brasiliano col sinistro mette di poco alto sulla traversa.

    Secondo tempo, raddoppia Kean

    Il secondo tempo si apre senza cambi, ma con una Juventus ancora in controllo. E bianconeri vicini al gol al 59’: lancio lungo per Kean, Ceppitelli  e Srna non chiudono subito l’ex Hellas Verona. Il classe 2000 s’insinua tra i due e calcia in porta da pochi passi, Cragno è attento e riesce a bloccare in due tempi. Al 61’ si fa male alla coscia sinistra Caceres e Allegri manda in campo Bentancur, arretrando Emre Can in difesa. Al 70’ altra grande chance per la Juventus: ottima azione a sinistra di Matuidi che pesca in area Bernardeschi, mancino volante del trequartista che colpisce in pieno Moise Kean a Cragno battuto e pallone sul fondo.

    Nel frattempo Maran manda in campo Birsa per Ionita, poi al 76’ inserisce Cerri per Joao Pedro e Padoin per Faragò. E al 77’ ottima occasione per il pari: punizione messa in mezzo, Pavoletti stacca su tutti e mette di poco alto. Poco dopo ancora Kean pericoloso in contropiede, ma questa volta il numero 18 è chiuso dall’uscita di Cragno che intercetta di testa il tocco dell’attaccante ospite. Ma la Juventus va sul 2-0 all’85’: azione in ripartenza con Bentancur lanciato sulla destra, pallone in mezzo per Kean che di piatto destro mette dentro a porta vuota. L’esultanza provocatoria di Moise Kean, che ha rivolto uno sguardo di sfida alla curva dei supporter sardi, porta agli ululati razzisti provenienti dagli spalti. Arriva anche l’annuncio dello speaker e poi torna la calma. Finisce 2-0 per la Juventus.

    Info Serie A 2018-2019

    LA CLASSIFICA DI SERIE A 2018-2019

    PROSSIMO TURNO SERIE A

    CLASSIFICA MARCATORI SERIE A