Il Cagliari ‘sorprende’ l’Inter nel primo anticipo della 26esima giornata di Serie A, vincendo per 2-1 alla Sardegna Arena. Succede tutto nel primo tempo con le reti di Ceppitelli e Pavoletti, in mezzo il momentaneo pari di Lautaro Martinez. Una brutta sconfitta per i nerazzurri, che adesso mettono a serio rischio il terzo posto

LA CRONACA DELLA PARTITA – Il match inaugurale della 26esima giornata di Serie A è quello che si gioca fra il Cagliari di Rolando Maran e l’Inter di Luciano Spalletti. Il Cagliari si presenta a questa sfida con la consapevolezza di non poter sbagliare. Non fare punti contro l’Inter potrebbe diventare un bel problema, specie considerando lo scontro diretto tra Udinese e Bologna, senza contare che l’Empoli in casa col Parma potrebbe risalire. Dal canto suo l’Inter non può fermarsi ancora, dopo il pareggio contro la Fiorentina e una corsa al terzo posto che adesso vede Milan e Roma in piena corsa. I nerazzurri sono ancora ‘arrabbiati’ da quanto accaduto domenica scorsa.

Sul fronte formazioni ufficiali, Rolando Maran punta sul modulo 4-3-1-2. In porta tocca a Cragno, davanti a lui la difesa a quattro è composta da Srna, Pisacane, Ceppitelli e Luca Pellegrini. In mezzo al campo ci sono Barella, Cigarini e Faragò, con Ionita alle spalle di Pavoletti e Joao Pedro. Dall’altra parte Luciano Spalletti punta sul modulo 4-2-3-1. In porta c’è Handanovic, la difesa a quattro è composta da D’Ambrosio, De Vrij, Skriniar e Asamoah. In mezzo al campo ci sono Brozovic regista con Vecino al suo fianco, mentre davanti Politano, Nainggolan e Perisic a supportare Lautaro Martinez.

Primo tempo, Cagliari avanti 2-1

Il primo tempo inizia su ritmi molto alti e quasi frenetici. Il Cagliari gioca con impeto e al 10’ si rende pericoloso con Ionita, ma il suo colpo di testa sul cross di Srna termina a lato. La risposta dell’Inter è immediata con un destro di prima di Perisic che Cragno blocca senza problemi. I sardi insistono e al 15’ arriva un’ottima chance: bella combinazione tra Joao Pedro e Pavoletti, che calcia con il sinistro. Handanovic non trattiene, con Skriniar che salva su Joao Pedro e subisce fallo a pochi passi dalla linea di porta. Il Cagliari continua ad attaccare e al 31’ passa in vantaggio: punizione dalla trequarti di Cigarini, Ceppitelli svetta ma è di Perisic l’ultimo tocco di testa che batte involontariamente Handanovic.

Inter sotto shock e Cagliari che al 33’ sfiora il raddoppio: altro cross di Luca Pellegrini da sinistra, Joao Pedro impatta di testa e trova il grande salvataggio di Handanovic. Sulla respinta arriva Faragò che però mette alto col destro. L’Inter comunque si ridesta e al 38’ trova l’1-1: azione sulla destra con Politano che serve Nainggolan, gran cross col destro e girata di testa da attaccante vero di Lautaro Martinez a battere Cragno. Match bellissimo e Cagliari indiavolato che va sul 2-1 al 43’: azione bellissima dei rossoblu, cross di prima col destro di Srna e girata volante di Pavoletti che fulmina Handanovic.

Secondo tempo, Barella sbaglia un rigore

Il secondo tempo si apre senza cambi, con l’Inter che prova subito a tornare in parità. La prima occasione arriva al 50’, con Lautaro Martinez che si mette in proprio e col destro dal limite mette alto. Al 55’ Inter vicina al pareggio. Azione tambureggiante con Politano che, dopo un rimpallo al limite con Lautaro Martinez protagonista, s’inserisce ma colpisce centralmente favorendo il salvataggio di Cragno. Sul proseguimento altra chance, con Cragno questa volta bravo ad opporsi alla deviazione sotto misura di Vecino sul cross basso mancino di Perisic. Al 68’ Spalletti opera il primo cambio, inserendo Borja Valero per Vecino. Poco dopo risponde Maran inserendo Bradaric per l’ammonito Cigarini. Il Cagliari continua a pressare molto alto, mettendo in difficoltà l’Inter che fatica a costruire gioco. Falli e contrasti in quantità, con Banti che ammonisce anche Brozovic e Faragò.

Comunque Inter vicina al pari al 78′: cross col mancino di D’Ambrosio, Lautaro Martinez svetta più in alto di tutti ma il pallone termina a fil di palo. All’81’ Maran opera il secondo cambio, inserendo Despodov per Joao Pedro. L’Inter spinge e all’83’ Borja Valero si divora il pari: azione prolungata al limite con Asamoah, la palla finisce allo spagnolo che finta due volte e poi spara alto con tutto lo specchio della porta libero. Spalletti inserisce Candreva per Asamoah, giocandosi il tutto per tutto. L’Inter spinge e all’85’ altra occasione: Nainggolan dalla destra mette in mezzo, Lautaro Martinez protegge palla e col destro gira a rete con Cragno che devia sul palo, poi sulla respinta arriva Politano che mette alle stelle.

Nel finale entrano Padoin nel Cagliari e Ranocchia per Brozovic nell’Inter, col difensore a fare il centravanti. Al 92’ il Cagliari potrebbe chiudere i conti, quando Skriniar atterra in area Despodov e Banti fischia il rigore. Ma dal dischetto Barella incrocia il destro spedendo alto con Handanovic spiazzato. Nei restanti quattro minuti di recupero non accade molto, il Cagliari vince 2-1.

Info Serie A 2018-2019

LA CLASSIFICA DI SERIE A 2018-2019

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A