Una vittoria in rimonta che a maggio potrebbe valere tantissimo. Il Milan di Gattuso vince per 3-1 sul campo dell’Atalanta e mantiene il quarto posto tra le mani, allungando a più quattro sugli orobici. Per i rossoneri ancora una volta è decisivo l’apporto di Piatek, col polacco che segna una doppietta determinante.

LA CRONACA DELLA PARTITA – Il terzo e ultimo anticipo della 24esima giornata di Serie A è quello che si gioca fra l’Atalanta di Gian Piero Gasperini e il Milan di Gennaro Gattuso. L’Atalanta sogna ad occhi aperti e il quarto posto è diventato un obiettivo credibile. I nerazzurri sono in grande forma e reduci dalla vittoria in rimonta per 2-1 contro la Spal. Il Milan è davanti di una sola lunghezza e il sorpasso darebbe una spinta ulteriore. Il Milan arriva all’Atleti Azzurri d’Italia con tutta l’intenzione di mantenere il quarto posto nelle proprie mani, affrontando con fiducia questo scontro diretto. Rossoneri in forma e reduci dal netto 3-0 rifilato domenica scorsa al Cagliari.

Sul fronte formazioni ufficiali, Gian Piero Gasperini punta sul modulo 3-4-2-1. In porta c’è Berisha, davanti a lui la difesa a tre è composta da Toloi, Djimsiti e Palomino. In mezzo al campo ci sono Hateboer, De Roon, Freuler e Castagne, mentre davanti il tridente con Ilicic e Gomez a supporto di Zapata. Dall’altra parte Gennaro Gattuso manda in campo i suoi col modulo 4-3-3. In porta c’è Donnarumma, la difesa a quattro è formata da Calabria, Romagnoli, Musacchio e Rodriguez. In mezzo il trio di centrocampo vede la presenza di Kessié, Bakayoko e Paquetà, mentre in avanti la punta centrale è Piatek con Suso a destra e Calhanoglu a sinistra.

Primo tempo, Piatek risponde a Freuler

Pronostico Bologna-Atalanta: la vittoria dei felsinei data a 4.75

Il primo tempo inizia con ritmi alti e la prima chance per l’Atalanta al 4’, con Djimsiti che mette alto di testa un corner calciato ad uscire di Gomez. La partenza sprint dell’Atalanta non spaventa il Milan che, anzi, ha due occasioni per andare in vantaggio. Prima Kessié col destro spara fuori da ottima posizione, poi grandissima possibilità al 13’. Scambio sulla trequarti Calhanoglu-Piatek e apertura del turco per Suso: lo spagnolo rientra sul sinistro e mette al centro, pallone perfetto per Kessié che tutto solo di testa mette a fil di palo graziando l’Atalanta. Il match resta comunque in grande equilibrio, con una parte centrale di primo tempo senza squilli.

All’improvviso però l’Atalanta al minuto 33 passa in vantaggio: ispira Ilicic sulla destra, sterzata a rientrare sul sinistro che manda a terra Rodriguez. Pallone arretrato all’altezza del dischetto per Freuler che colpisce rasoterra, Donnarumma tocca mandando sul palo e poi in rete. I padroni di casa insistono e al 37’ è Gomez a provarci dalla distanza, pallone fuori ma non di molto. Quando sembra potersi chiudere così  la prima frazione, il Milan trova il pareggio proprio al 46’: spiovente dalla sinistra e dalla trequarti di Rodríguez, Piatek prende il tempo a Djimsiti e fredda Berisha con una straordinaria girata mancina. Un’autentica magia del polacco. Così Atalanta e Milan vanno al riposo sull’1-1.

Secondo tempo, i rossoneri prendono il largo

Formazioni ufficiali Udinese-Milan, LIVE dalle ore 19:15 | posticipo Serie A

Il secondo tempo si apre senza cambi e con l’Atalanta in attacco. Ma è ancora il Milan a centrare il bersaglio grosso e completare la rimonta al 55’: cross dalla sinistra di Rodriguez, respinta corta di Hateboer. Il pallone è raccolto fuori area da Calhanoglu che controlla e fa partire un destro fortissimo che finisce nell’angolino lontano alla sinistra di Berisha. A quel punto Gasperini al 59’ opta per un cambio sorprendente, inserendo Kulusevski per il ‘Papu’ Gomez. Ma l’Atalanta è tramortita, il Milan lo capisce e insiste.

I rossoneri vengono premiati e al 61’ arriva l’1-3: corner a rientrare da sinistra di Calhanoglu, svetta Piatek che anticipa tutti, Berisha compreso, e schiaccia di testa in rete. Gasperini cambia ancora e al 65’ manda in campo Gosens per Hateboer. Poco dopo, al 68’, primo cambio anche per Gattuso che manda in campo Cutrone per Piatek, lievemente claudicante per un colpo alla caviglia. L’Atalanta ci prova con orgoglio, ma Donnarumma fa sempre buona guardia come sul sinistro dal limite di Castagne. Arrivano altri cambi con Castillejo per Suso nel Milan e Barrow per Zapata nell’Atalanta al 78’. Il finale di partita vede un Milan in totale controllo, finisce 3-1 per i rossoneri.

Info Serie A 2018-2019

LA CLASSIFICA DI SERIE A 2018-2019

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A