La Juventus, trascinata dai propri uomini di maggior talento, Dybala e Cristiano Ronaldo, piega per 2-1 la Sampdoria al Ferraris. I bianconeri con questo successo salgono a 42 punti in classifica e stacca momentaneamente l’Inter, che scenderà in campo sabato contro il Genoa.

LA CRONACA DELLA PARTITA – Sul fronte formazioni ufficiali, Claudio Ranieri manda in campo la Sampdoria col 4-4-2 ma in cui non mancano le assenze come Ekdal e Vieira, mentre Quagliarella e Gabbiadini partono dalla panchina. In avanti ci sono Ramirez e Caprari. Dall’altra parte Maurizio Sarri schiera ancora il tridente delle ‘meraviglie’ con Dybala alle spalle di Ronaldo e Higuain. In porta c’è ancora Buffon, come Demiral al fianco di Bonucci al centro della difesa.

Primo tempo, Juve avanti 2-1

Il primo tempo inizia su ritmi bassi e compassati, anche se è la Juventus a tenere il possesso palla. I bianconeri, dopo aver provato diverse volte senza mai rendersi pericolosi, passano in vantaggio al 19‘: cambio gioco di Alex Sandro da sinistra verso destra, al limite dell’area di rigore Dybala si coordina per la volée e impatta alla perfezione col mancino battendo Audero. La Samp non cambia il suo atteggiamento e resta chiusa in difesa pronta a ripartire in contropiede.

gol Dybala, Sampdoria-Juventus

Dopo un rischio corso per una botta finita alta di Higuain dal limite, la Sampdoria trova all’improvviso il pareggio al 35′: Alex Sandro perde malamente palla in uscita, Ramírez si sposta il pallone sul destro e cerca un compagno a rimorchio, ma un rimpallo libera al tiro Caprari che con il piattone batte Buffon. Tuttavia nel finale di tempo, al minuto 45′ una nuova invenzione porta sul 2-1 la Juventus: cross in mezzo di Alex Sandro, l’elevazione di Cristiano Ronaldo dura all’infinito e di testa batte Audero.

Secondo tempo, la Samp ci prova ma non basta

Il secondo tempo si apre senza cambi, anche se Ranieri è costretto alla prima sostituzione al 51′ con Depaoli fuori per un problema muscolare, al suo posto dentro Leris. I blucerchiati ci provano con Jankto e Thorsby, ma è la Juventus a sprecare il tris con Matuidi che svetta indisturbato nel cuore dell’area di casa ma colpisce male mettendo fuori.

Murru-Demiral, Sampdoria-Juventus
l

La Sampdoria resta in partita e Ranieri manda in campo Gabbiadini per Jankto provando a rendere i blucerchiati più offensivi. Sarri in panchina si sbraccia, perché vede i suoi un po’ troppo molli e non cattivi visto il risultato. Nel finale Ronaldo sigla il tris ma fermato in posizione di fuorigioco, poi Caprari viene severamente ammonito da Rocchi per la seconda volta e dunque espulso. Dopo sei minuti di recupero Rocchi manda tutti negli spogliatoi, finisce 2-1 per la Juventus.

Info Serie A 2019-2020

LA CLASSIFICA DI SERIE A 2019-2020

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2019-2020