La 18esima giornata di Serie A aveva nella sua coda la sfida più attesa dell’intero turno, ossia il big match del Meazza tra Milan e Napoli. E alla fine i partenopei si sono imposti per 1-0 con la rete di Elmas in avvio di match, agguantando così al secondo posto proprio i rossoneri a quota 39 punti. Sorride l’Inter di Inzaghi, campione d’Inverno con un turno di anticipo, adesso ancora più saldamente alla classifica a quota 43 punti.

CRONACA MILAN-NAPOLI – A farla da padrona sul fronte formazioni sono le assenze: in casa Milan non ci sono Calabria, Kjaer e Theo Hernandez, di fatto tre quinti della difesa titolare. Ma non solo, dato che anche Leao e Rebic in avanti sono out. Dunque 4-2-3-1 con Florenzi, Tomori, Romagnoli, Ballo-Touré davanti a Maignan, in mezzo al campo Tonali e Kessié, mentre in attacco Ibrahimovic sostenuto da Messias, Diaz, Krunic. Dall’altra parte il Napoli deve rinunciare a Koulibaly, Mario Rui, Fabian Ruiz, Insigne e Osimhen. Davanti ad Ospina ci sono Malcuit, Rrahmani, Juan Jesus e Di Lorenzo, con Anguissa e Demme a metà campo. In attacco spazio per Lozano, Zielinski ed Elmas alle spalle di Petagna.

Primo tempo, Napoli in vantaggio 1-0

Il Napoli parte forte e al 5′ sblocca il match: calcio d’angolo battuto da Zielinski, pallone pennellato sul primo palo dove c’è Elmas che di testa batte Maignan. Colpito a freddo il Milan ci mette un po’ a riorganizzarsi, anche se al 18′ va vicinissimo al pari con Ibrahimovic: da sinistra Ballo-Touré crossa e trova lo svedese che gira di testa, ma palla che esce di pochissimo. Attorno a metà tempo i ritmi si abbassano, dovendo aspettare il 34′ per vedere un’altra chance per i rossoneri: punizione di Tonali respinta dalla difesa azzurra, sulla ribattuta arriva Florenzi che non ci pensa due volte e calcia di prima intenzione col mancino, ma anche qui alla che finisce di pochissimo a lato. Gli ospiti si limitano a controllare sino al 45′ e all’intervallo si va sull’1-0 per gli azzurri.

Zielinski-Krunic, Milan-Napoli

Secondo tempo, annullato al 90′ l’1-1 di Kessié

La ripresa si apre senza cambi, ma con una buona occasione per parte. Prima tocca ad Ibrahimovic impegnare Ospina al 48′, poi è invece Petagna a sfuggire alla marcatura di Tomori, facendosi però rimontare dal difensore inglese sul più bello davanti a Maignan. Al 54′ Spalletti effettua il primo cambio, inserendo Lobotka per Demme, mentre dall’altra parte Pioli muove le sue pedine al 63′, inserendo Giroud per Diaz e Saelemaekers per Krunic. Tuttavia il Milan fatica a creare occasioni da gol, con una difesa azzurra sempre attenta. Nel finale arrivano altri cambi: al 77′ Spalletti fa uscire Lozano e Zielinski, al loro posto Politano e Ounas. Dall’altra parte doppia sostituzione con Bennacer e Castillejo al posto di Tonali e Messias. Dentro anche Mertens al 79′ nel Napoli, il Milan prova ad aumentare la pressione negli ultimi minuti con Rrhamani che salva tutto su una combinazione Ibrahimovic-Giroud. Il pari del Milan arriva comunque al 90′ con Kessié, dopo un batti e ribatti, ma la rete viene annullata per una posizione di offside di Giroud, giudicata punibile dal VAR e l’arbitro Massa, per una decisione al limite. Finisce 1-0 per il Napoli, che torna al secondo posto della classifica.

Gli altri risultati della 18ª giornata

Negli altri risultati di giornata, Fiorentina e Sassuolo hanno pareggiato per 2-2 all’ora di pranzo: emiliani avanti 2-0 con le reti di Scamacca e Frattesi, nella ripresa la rimonta viola con Vlahovic e Torreira. A seguire, ore 15:00, altro pareggio per 1-1 tra Spezia ed Empoli (autogol di Marchizza e Nikolaou), mentre alle ore 18:00 successo per 1-0 del Torino sul Verona (rete di Pobega) e pari ancora 1-1 tra Sampdoria e Venezia (Gabbiadini e Henry).

Ti può interessare

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2021/2022

LA CLASSIFICA DI SERIE A

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A