Il Milan mette subito 3 punti in cassaforte, vincendo al Meazza per 2-0 contro il Bologna. Grande protagonista di serata Zlatan Ibrahimovic, con l’attaccante svedese autore della doppietta decisiva. I rossoneri hanno vinto con pieno merito, al cospetto di un Bologna comunque sempre in partita e che ha sfiorato, specie nel finale, la rete.

CRONACA MILAN-BOLOGNA – Sul fronte formazioni ufficiali Stefano Pioli schiera il suo Milan col classico 4-2-3-1 con la squadra che ormai si conosce quasi a memoria. In avanti Ibrahimovic punta centrale con Castillejo, Calhanoglu e Rebic a suo supporto. Dall’altra parte schieramento speculare per il Bologna di Sinisa Mihajlovic, con Palacio riferimento avanzato sostenuto sulla trequarti da Orsolini, Soriano e Barrow.

Primo tempo, 1-0 Milan

Il match inizia subito su ritmi alti e il Bologna al 2’ ha una grande chance: Bennacer si fa scippare il pallone da Domínguez nei pressi del vertice dell’area, ne approfitta Soriano che conclude a rete schiacciando a terra con il destro, ma sfera a lato di un soffio dopo la deviazione di Kessie. La risposta del Milan arriva al 12’ con Ibrahimovic, con lo svedese che, dopo un doppio scambio con Calabria, aggira Tomiyasu, col giapponese però bravo a sporcare il sinistro del numero 11 con sfera che termina di poco a lato. La sfida resta godibile e al 22’ ci prova Dominguez da fuori con un destro che però Donnarumma fa suo senza problemi.

gol Ibrahimovic, Milan-Bologna

Il Milan cresce notevolmente col passare dei minuti, creando due importanti occasioni. Al 26’ Gabbia gira fuori da ottima posizione sugli sviluppi di un corner, poi al 28’ è Bennacer a non inquadrare la porta da pochi passi sulla deviazione di Skorupski dopo un pallone forte messo in mezzo da Ibra. A forza di spingere però, il Milan trova il meritato 1-0 al 35’: gran cross di Theo Hernandez dalla sinistra, elevazione di Ibrahimovic non contenibile per Danilo e frustata aerea che non lascia scampo a Skorupski. All’intervallo si va dunque con i rossoneri avanti di una rete.

Secondo tempo, segna ancora Ibrahimovic

Il secondo tempo si apre con Saelemaekers al posto di Castillejo nel Milan e con i rossoneri che al 50′ trovano l’episodio giusto per andare sul 2-0. Sugli sviluppi di un corner Bennacer anticipa e taglia la strada ad Orsolini, con quest’ultimo che atterra al limite l’ex Empoli. Ma dal replay si capisce subito che il contatto è all’interno dell’area e infatti La Penna, su indicazione del VAR, cambia la decisione assegnando il penalty. Dal dischetto Ibrahimovic col destro non sbaglia ed è 2-0. A quel punto Mihajlovic non sta a guardare e cambia il suo Bologna, inserendo Skov Olsen per Orsolini e Sansone per Dominguez.

rigore Ibrahimovic, Milan-Bologna

Il Bologna si scopre e il Milan in contropiede ha grandi spazi, come al 63′: ripartenza con Calhanoglu che manda in campo aperto Ibrahimovic, lo svedese evita anche Skorupski ma stanco col mancino mette clamorosamente fuori. Nel finale di match arrivano anche diversi cambi, con Duarte, Tonali, Brahim Diaz e Krunic a prendere posto in campo nel Milan, mentre negli ospiti spazio per Svanberg, Vignato e Santander.

Gli emiliani comunque non mollano e Donnarumma è decisivo due volte su Skov Olsen prima e Sansone poi. Ospiti anche sfortunati al minuto 87, quando Santander colpisce il palo con una volée di destro al volo. L’ultima notda del match è l’espulsione dell’olandese Djiks, col terzino emiliano ammonito per la seconda volta in chiusura di partita. Finisce così, il Milan parte col piede giusto.

Info Serie A 2020-2021

LA CLASSIFICA DI SERIE A

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2020-2021