Dopo le vittorie negli anticipi di Fiorentina e Torino, contro Spezia e Cagliari, la 23esima giornata di Serie A è proseguita in questo sabato 20 febbraio col match dell’Olimpico di Roma. E la Lazio si è imposta per 1-0 sulla Sampdoria, grazie ad una rete di Luis Alberto al 24′. Secondo tempo di sofferenza per i biancocelesti, graziati all’84’ dall’arbitro Massa prima e dal VAR poi, per un intervento falloso di Musacchio su Quagliarella, non ravvisato. Nelle altre due sfide di giornata sono arrivati altrettanti pareggi: 2-2 in Genoa-Verona [17′ Ilic (V), 49′ Shomurodov (G), 61′ Faraoni (V), 90’+4′ Badelj (G)] e 1-1 in Sassuolo-Bologna [17′ Soriano (B); 52′ Caputo (S)].

Lazio-Sampdoria 1-0

Simone Inzaghi non fa turnover in vista del Bayern Monaco, schierando tutti i migliori da Luis Alberto a Milinkovic, da Correa a Immobile. Dall’altra parte Ranieri manda in campo i suoi col 3-4-1-2 con Ramirez alle spalle di Keita e Quagliarella, mentre Candreva e Augello sugli esterni. Dopo 20 minuti di equilibrio, Luis Alberto sale in cattedra e al 22′ chiama in causa Audero. Poco dopo però lo spagnolo sblocca il match: Milinkovic-Savic rifinisce per Luis Alberto, che prende la mira e conclude a giro, sfera deviata da Yoshida che s’infila nel sacco.

A quel punto la Lazio gioca più sciolta e si rende pericolosa ancora due volte con Immobile, impegnando Audero in un bell’intervento nella seconda chance. Dall’altra parte la Sampdoria si ridesta nel finale, pur senza creare grandi opportunità, al netto di un destro di Quagliarella terminato alto da posizione defilata. E così si va all’intervallo, dopo un minuto di recupero, con la Lazio in vantaggio per 1-0.

Candreva-Lulic, Lazio-Sampdoria

Secondo tempo, proteste Samp all’84’

Il secondo tempo si apre con due cambi nella Samp, dentro Bereszynski per Yoshida e Jankto per Ramirez. I blucerchiati partono bene e al 54′ sfiorano il pari: Augello elude l’intervento in tackle di Marusic con lo scavetto, cross teso per il taglio sul primo palo di Quagliarella, che di testa non trova lo specchio della porta. Invece al 63′ è Reina che rischia tanto, che schiaffeggia il pallone sullo spiovente di Candreva, spalancando lo specchio a Jankto, che per sua fortuna calcia a lato in precario equilibrio.

Dopo aver inserito Fares e Akpa Akpro, fuori Correa e Lulic, Inzaghi al 64′ manda in campo anche Escalante per Leiva e Muriqi per Luis Alberto. Il finale di match è grande sofferenza per i capitolini, i quali si chiudono a difesa del vantaggio. All’84’ però l’episodio che farà discutere: scivolata da dietro di Musacchio ai danni di Quagliarella, Massa lascia proseguire e il VAR non interviene, ma i replay fanno notare l’intervento falloso dell’argentino. L’assedio blucerchiato è interrotto al 92′ quando Milinkovic-Savic si divora il 2-0 in contropiede, ma finisce 1-0 e per i padroni di casa, col pensiero inevitabile al Bayern Monaco, portano a casa un successo prezioso.

Info Serie A 2020-2021

LA CLASSIFICA DI SERIE A

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2020-2021