La Lazio non si arrende mai e, come già avvenuto domenica scorsa contro il Torino, trova il gol in extremis gelando la Juventus al 95′. La rete di Cristiano Ronaldo sembrava poter essere decisiva, ma invece il solito Felipe Caicedo, ormai letale dal minuto 90 in poi, trova la zampata giusta all’ultimo secondo. E dunque un punto a testa per le due squadre: la Lazio strappa un pareggio fondamentale e sale a 11 punti, mentre la Juventus va a quota 13, sprecando una grande occasione.

CRONACA LAZIO-JUVENTUS – Sul fronte formazioni ufficiali Simone Inzaghi manda in campo la Lazio col solito 3-5-2 con i recuperi di Radu e Luis Alberto, ma anche con la pesante assenza di Immobile. E dunque in avanti ci sono Correa e Muriqi, con Caicedo sempre pronto a subentrare in corsa. Dall’altra parte Andrea Pirlo deve fare a meno nuovamente di Chiellini e anche di Chiesa, quest’ultimo fermato da un problema muscolare. Nel 4-4-2 spazio per Frabotta come terzino sinistro, mentre Ronaldo e Morata sono supportati da Cuadrado e Kulusevski sulle fasce laterali.

Primo tempo, Ronaldo fa 0-1

La prima frazione di gioco inizia su buoni ritmi, ma si nota subito come la Juventus in fase di non possesso si disponga col 3-5-2. La Lazio parte bene e con tanta aggressività, anche se i bianconeri, oggi in maglia blu notte, quando ripartono in contropiede fanno male. E al 15′ arriva il vantaggio juventino: azione che nasce da un paio di dribbling a metà campo di Cuadrado, sullo sviluppo Bentancur allarga a destra per il colombiano, cross forte in mezzo dove Ronaldo deve solo incocciare la sfera a porta vuota con Reina fuori causa.

esultanza gol Ronaldo, Lazio-Juventus

La reazione della Lazio arriva puntuale e al 22′ grande chance: cross di Radu per l’inserimento di Milinkovic-Savic sul secondo palo, torre del serbo per Muriqi, che in spaccata manca l’appuntamento con il pallone per un soffio. Tuttavia la Juventus non sta a guardare e nel finale sfiora due volte il raddoppio. Al 42′ Kulusevski rifinisce per Cristiano Ronaldo, che dopo un paio di tocchi libera il destro dall’interno dell’area biancoceleste. pallone che si stampa sul palo a Reina battuto. Poi quest’ultimo è bravissimo al 47′ ad alzare in corner una botta del solito portoghese sulla punizione dal limite.

Secondo tempo, ancora Caicedo al 95′

Il secondo tempo si apre senza cambi e con un destro di Bentancur che termina a lato, mentre Lazio pericolosa con un sinistro a giro di Marusic che termina non distante dall’incrocio dei pali. Per Inzaghi va bene così, anche se al 54′ effettua tre cambi inserendo Hoedt per Radu, Lazzari per Fares e infine Caicedo per Muriqi. Ovviamente la Juventus in contropiede ha ampi spazi e al 58′ Reina è ancora provvidenziale sul diagonale mancino di Rabiot.

Ronaldo-Luiz Felipe, Lazio-Juventus

Il finale di partita resta comunque in bilico, con Pirlo che al 75′ immette forze fresche inserendo Dybala per Ronaldo, mentre McKennie sostituisce Kulusevski. La Juventus arretra sempre di più e all’81’ rischia grosso: cross arcuato dalla destra di Milinkovic-Savic, Marusic prende il tempo a Cuadrado e colpisce di testa in tuffo. Szczesny si ritrova il pallone tra le mani e salva il risultato. La Lazio non molla e al 95′ arriva l’1-1: fa tutto Correa a sinistra, che slalomeggia e scarica in area su Caicedo, l’ecuadoregno controllo e in girata manda il pallone all’angolino per il gol del pareggio. Non si mette nemmeno più la sfera a metà campo, finisce 1-1.

Info Serie A 2020-2021

LA CLASSIFICA DI SERIE A

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2020-2021