L’Inter approfitta in pieno del passo falso Milan, batte 3-1 la Lazio e si prende la vetta solitaria della Serie A con 50 punti, a più uno sui rossoneri, proprio prima del Derby di domenica prossima. I nerazzurri vengono trascinati dalla coppia Lukaku-Lautaro, ribattezzata Lu-La, con la doppietta del belga e il timbro dell’argentino per il tris finale. Prima sconfitta in campionato invece per la Lazio in questo 2021, che manca il sorpasso su Juventus e Napoli, restando a quota 40.

CRONACA PARTITA – Sul fronte formazioni ufficiali, Antonio Conte lancia nell’undici iniziale Eriksen e Perisic a centrocampo, mentre in avanti ci sono Lautaro e Lukaku a comporre la coppia offensiva, per il resto solo conferme. Dall’altra parte Simone Inzaghi conferma il solito 3-5-2 in cui Hoedt sostituisce Radu in difesa, per il resto tutti presenti le ‘frecce’ migliori da Milinkovic-Savic a Luis Alberto, passando per Correa e Immobile.

Primo tempo, Inter sul 2-0

Si gioca subito su ritmi molto alti e una Lazio disposta a fare la partita, al cospetto però di un’Inter immediatamente pronta a ripartire in contropiede. Le prime note riguardano un destro di Lautaro dal limite che termina a lato e un’uscita provvidenziale di piedi sulla trequarti di Handanovic per anticipare Lazzari. La partita però si ‘spacca’ al 19′: liberato da un uno-due con Lukaku, è Lautaro ad affondare in area e agganciato da Hoedt finisce a terra. L’arbitro Fabbri fischia subito e assegna un penalty netto, dal dischetto Lukaku apre l’interno sinistro e spiazza Reina per l’1-0 Inter al 22′.

La reazione della Lazio, che rischia ancora su un contropiede orchestrato da Brozovic ed Eriksen, è tutta in una botta dal limite di Immobile che Handanovic disinnesca in due tempi. Al 45′ però arriva il raddoppio dell’Inter, anche con un pizzico di fortuna: dopo un rimpallo Brozovic-Lazzari, la palla schizza in area dove Lukaku gira prontamente a rete col destro battendo Reina. Il gol viene annullato per fuorigioco, ma il VAR interviene, col belga tenuto in gioco da Patric e dunque il 2-0 per i nerazzurri diventa realtà (per la cronaca il tocco di Lazzari non avrebbe rimesso in gioco Lukaku).

Secondo tempo, finisce 3-1

Il secondo tempo si apre con un doppio cambio nella Lazio, dentro Parolo per Hoedt ed Escalante per Leiva. I biancocelesti spingono sull’acceleratore cercando il gol che riaprirebbe la contesa e, dopo un salvataggio strepitoso di Parolo su Hakimi, al 61′ arriva l’1-2, e questa volta la fortuna è laziale: punizione dal limite calciata da Milinkovic-Savic, la sfera incoccia la coscia di Escalante per spiazzare Handanovic. La formazione di Simone Inzaghi ci crede e si riversa a testa bassa nella metà campo nerazzurra, anche troppo dato che al 63′ l’Inter la punisce in contropiede.

Hakimi-Parolo, Inter-Lazio

Immobile perde un pallone al limite e la ripartenza nerazzurra innesca Lukaku sulla destra che travolge in velocità Parolo, si presenta solo contro Reina e serve in mezzo Lautaro Martinez, per l’argentino a porta vuota è troppo facile depositare in rete il 3-1. Poco dopo Inzaghi cambia ancora, togliendo Immobile e Correa, decisamente sottotono, facendo entrare Caicedo e Muriqi. Dall’altra parte spazio per Gagliardini al posto di Eriksen e con Reina che salva su Lukaku al 72′. Nel finale di match l’Inter si difende bene e la Lazio si deve inchinare, i nerazzurri si prendono la vetta a più uno sul Milan, alla vigilia proprio del Derby.

Info Serie A 2020-2021

LA CLASSIFICA DI SERIE A

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2020-2021