Finisce con la vittoria dell’Atalanta il lunch match della terza giornata di Serie A, battendo in extremis per 2-1 il Genoa al Ferraris. Succede tutto nel secondo tempo con il vantaggio di Muriel su rigore al 63′, poi al 90′ la rete di Criscito ancora su rigore. Ma a fissare il risultato ci pensa Duvan Zapata con un eurogol dal limite a regalare alla squadra di Gasperini tre punti importantissimi.

LA CRONACA DELLA PARTITA – La domenica della terza giornata di Serie A si apre col lunch match dello stadio Luigi Ferraris di Genova dove si affrontano il Genoa di Aurelio Andreazzoli e l’Atalanta di Gian Piero Gasperini. Il Genoa ha iniziato molto bene il proprio campionato, raccogliendo quattro punti nelle prime due giornate. Prima il pirotecnico 3-3 dell’Olimpico contro la Roma, poi la meritata vittoria interna per 2-1 sulla Fiorentina. Dal canto suo l’Atalanta arriva a Genova con la voglia di riscattare il ko subito nel turno scorso per 3-2 contro il Torino, match giocato sul campo neutro di Parma. Per gli orobici sono dunque rimasti 3 i punti in classifica, quelli ottenuti all’esordio nell’altro 3-2 in rimonta arrivato sul campo della Spal.

Sul fronte formazioni ufficiali, Aurelio Andreazzoli non cambia l’ormai noto modulo 3-5-2. Davanti a Radu la difesa a tre con Romero, Zapata C. e Criscito, con linea a cinque in mezzo con Ghiglione, Lerager, Schone, Radovanovic e Barreca. In avanti ci sono sempre Pinamonti e Kouamé. Dall’altra parte Gian Piero Gasperini conferma il 3-4-1-2 con Toloi, Djimsiti e Masiello davanti a Gollini. A centrocampo spazio per Hateboer, Pasalic, Freuler e Gosens, mentre in avanti Ilicic trequartista alle spalle di Gomez e Duvan Zapata.

Primo tempo, 0-0 al Ferraris

Radu, portiere Genoa

Il match inizia subito su ritmi alti e con un Genoa pericoloso al 6’: Criscito sulla fascia mancina mette una palla in mezzo verso Pinamonti che però non riesce a girare verso la porta. La risposta dell’Atalanta arriva al 13’: palla in mezzo di Ilicic verso Pasalic che sorprende la difesa e cerca il colpo di testa da pochi passi, ma il croato non arriva in tempo all’appuntamento sfiorando solamente la sfera.

Il match prende ulteriore ritmo con Radovanovic che sfiora il palo con una sventola da fuori, mentre dall’altra parte Djimsiti ci prova in tuffo di testa ma senza fortuna. Nel finale di tempo arrivano altre occasioni, con Radu che blocca un sinistro di Pasalic e Lerager che ci prova per il Genoa, ma senza fortuna. All’intervallo è dunque 0-0.

Secondo tempo, decide Zapata al 95′

Il secondo tempo si apre senza cambi e con l’Atalanta che prova a forzare i tempi. E questo lo fa anche Gasperini perché manda in campo De Roon per Pasalic al 56′ e soprattutto Muriel per Ilicic al 60′. E poco dopo, minuto 63′, l’Atalanta si guadagna un rigore, assegnato da Fabbi col VAR, per un fallo su Zapata. Dal dischetto lo stesso Muriel è freddo e batte Radu. Andreazzoli manda in campo Saponara per Lerager, provando a dare più fantasia al proprio attacco.

L’Atalanta in contropiede sciupa un paio di chance per chiudere la contesa e invece il Genoa all’89’ trova a sua volta un rigore per rimettere in parità la sfida. Kouamé controlla in area e viene atterrato in area da Djimsiti. L’arbitro vede il contatto e fischia la massima punizione. Dagli undici metri Criscito batte centralmente e fa 1-1. Sembra finita qui, ma l’Atalanta al 95′ trova la rete della vittoria: tutto merito dell’eurogol di Zapata che, dal limite dell’area, controlla e calcia sotto il sette, la palla bacia la traversa e gonfia la rete per il nuovo e definitivo vantaggio atalantino.

Info Serie A 2019-2020

LA CLASSIFICA DI SERIE A 2019-2020

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2019-2020