L’Inter fa suo il primo anticipo della 21esima giornata di Serie A, vincendo per 2-0 sul campo della Fiorentina e balzando al comando della classifica con 46 punti, a più uno sul Milan in attesa del match dei rossoneri di domenica pomeriggio col Crotone. A decidere la contesa del Franchi una rete per tempo siglata da Barella al 30′ e Perisic al 52′.

CRONACA PARTITA – Sul fronte formazioni ufficiali, come da previsioni Cesare Prandelli non recupera Ribery e al suo posto c’è Eysseric a sostegno di Vlahovic. A metà campo è invece Borja Valero e prendere il posto dello squalificato Castrovilli. Dall’altra parte Antonio Conte non regala sorprese nell’undici iniziale dell’Inter con Hakimi e Perisic larghi sulle fasce nel solito 3-5-2, mentre in avanti ci sono Sanchez e Lukaku a comporre la coppia offensiva.

Primo tempo, Barella fa 0-1

Si parte subito su ritmi alti e con l’Inter già pericolosa al 2′ sull’asse Lukaku-Barella, ma Pezzella sventa la minaccia. Poco dopo invece è Dragowski a salvare i viola: sfonda sulla fascia destra grazie ad un guizzante Sanchez, pallone al centro per Barella che, cadendo, prova a colpire e beffare controtempo Dragowski, ma il polacco ha un riflesso straordinario. La reazione dei padroni di casa arriva al 13′ con un destro di Eysseric dal limite che termina largo.

Igor-Lukaku, Fiorentina-Inter

La sfida resta in equilibrio con una Fiorentina ben chiusa, ma alla mezz’ora è una prodezza di Barella a sbloccare il match: nasce tutto da un calcio d’angolo, giocato corto, con Sanchez che trova Barella al limite dell’area, gran destro a giro del nerazzurro che va ad infilare Dragowski sul palo lontano. La Fiorentina non ci sta è reagisce bene, sfiorando il pari al minuto 37: Quarta sfonda sulla destra e trova Bonaventura che, da posizione defilatissima, prova un tiro potente, Handanovic risponde e devia sulla parte bassa della traversa, sul pallone vagante arriva Biraghi a provarci in diagonale, ma è ancora bravo nella risposta di piede lo sloveno.

Secondo tempo, raddoppia Perisic

La ripresa si apre con un cambio per parte, dentro Kouamé per Borja Valero nei viola e Gagliardini per Vidal negli ospiti. La Fiorentina però viene subito colpita in contropiede e l’Inter vola sul 2-0 al 52′: Hakimi semina Igor sulla destra ed entra in area, pallone facile per Perisic sul secondo palo e palla in rete. Gli spazi per i nerazzurri aumentano e le occasioni anche, con Quarta che salva su Lukaku, poi Dragowski è decisivo su Perisic al 65′ e Gagliardini al 67′. Nel frattempo dentro Lautaro per Sanchez.

Bonaventura-Brozovic, Fiorentina-Inter

Si entra negli ultimi venti minuti con una Fiorentina abbastanza sfiduciata e così al 74′ Prandelli opera altri tre cambi, facendo esordire Kokorin e Malcuit, oltre all’ingresso di Pulgar. Però la partita ha ben poco più da dire, con l’Inter in gestione delle forze anche in vista del nuovo impegno di Coppa Italia contro la Juventus di martedì prossimo, dove ci sarà bisogno di una grande partita per ribaltare l’1-2 subito al Meazza. Dall’altra parte una Fiorentina discreta ma nulla di più, con le assenze di Milenkovic, Castrovilli e Ribery troppo pesanti per non essere tenute in considerazione.

Info Serie A 2020-2021

LA CLASSIFICA DI SERIE A

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2020-2021