L’Atalanta sta disputando un campionato fantastico. La formazione di Gian Piero Gasperini è al quinto posto in classifica, ad una sola lunghezza dal Milan quarto. E sabato prossimo, allo stadio Atleti Azzurri di Bergamo, c’è proprio lo scontro diretto. Una sfida importantissima e che potrebbe aprire definitivamente scenari imprevedibili ad inizio stagione. Gli orobici credono alla possibilità di fare il colpaccio, reduci dal 2-1 in rimonta alla Spal, e diventare quella mina vagante in grado di far “saltare” il banco.

Percassi mantiene i piedi per terra

Antonio Percassi, presidente dell’Atalanta, ha parlato ai microfoni di Radio Rai, durante la trasmissione, Radio Anch’io lo Sport. Queste le sue parole: “Il nostro primo traguardo è raggiungere la salvezza, ci mancano due punti, poi quello che arriverà sarà fantastico, sia la Coppa Italia che l’Europa. L’eliminazione dall’Europa League ha creato all’ambiente delle difficoltà. Abbiamo avuto bisogno di tempo per ripartire ma adesso siamo felici.

Lavoriamo da otto anni con una programmazione e una strategia ben precisa. Fin quando le cose andranno bene non ci saranno problemi. La tifoseria è con noi, il contesto è solido e bello. Noi come famiglia siamo innamorati dell’Atalanta e ce l’abbiamo nel cuore. Speriamo di gestirla bene anche in futuro”.

Sul futuro di Gasperini, il presidente orobico ha commentato: “Non ci voglio pensare, stiamo bene insieme e spero che il rapporto duri ancora a lungo. Ha sempre detto le cose chiaramente, il settore giovanile è molto importante per noi e per il nostro futuro. Con la Primavera siamo primi in classifica, così come nelle altre categorie. Ci troviamo bene reciprocamente e vogliamo entrambi andare avanti insieme”.

Il sogno di vincere la Coppa Italia e sul mercato…

Cosa sceglierei tra Coppa Italia e quarto posto? L’Atalanta ha vinto solo nel ’73, sarebbe bello alzare un trofeo. La Champions sarebbe una cosa incredibile, un vero sogno. Credo comunque che realisticamente sarebbe fantastico vincere la Coppa Italia. Sicuramente conteranno la condizione fisica e poi anche la testa. Chi giocherà anche in Europa League o in Champions avrà meno energie e lo abbiamo vissuto anche sulla nostra pelle. Sabato col Milan? Parliamo di una grande squadra, sarà una bella partita”.

Infine una battuta sul mercato, partendo dal direttore sportivo Sartori: “È un grande professionista, una persona ideale per l’Atalanta. Parliamo di un lavoratore serio. Quanto valgono Ilicic e Zapata? Molto di più di quanto li abbiamo pagati”.

LE ULTIME NOTIZIE SULL’ATALANTA

Please wait...