La Salernitana quest’anno avrà il difficile compito di riconfermarsi e strappare una nuova salvezza. L’obiettivo, comunque, sarà quello di non dover fare una vera e propria impresa dovendo rimontare dall’ultimo posto a fine girone di andata. Si proverà ad andare bene sin da subito, anche se non sarà semplice. Un progetto in mano a Morgan De Sanctis, che ha preso il posto di Walter Sabatini, andato via dopo i contrasti con il patron Iervolino.

Gli obiettivi della Salernitana

esultanza a fine gara Salernitana

Il nuovo direttore sportivo della Salernitana, Morgan De Sanctis, ha parlato in conferenza stampa sottolineando quali saranno gli obiettivi dei granata quest’anno. Queste le sue parole:

“Dobbiamo rinforzare il reparto offensivo, su questo non c’è dubbio. Qualcuno ha chiuso definitivamente la porta, con altri ci sono ragionamenti in corso. Nei miei sondaggi personali fatti fino al 30 giugno ci sono state tante cose che ho rispettato, perchè quando punti un profilo di alto livello devi rispettare storia, ambizioni e una idea che c’è esternamente della Salernitana. In alcuni casi, però, ci sono rimasto male”.

Cosa lo ha infastidito: “Mi ha dato più fastidio quando le polemiche vengono fatte da chi ha vissuto la Salernitana. Faccio una riflessione su me stesso. Da giocatore ho fatto una carriera molto importante, in piazze in cui era un piacere scendere in campo. Non dare valore all’aspetto morale ed emotivo di una città del genere mi fa arrabbiare, diventa una questione personale. Io ho rinunciato a tanto, anche quando non avevo nulla”.

Discorso condiviso: “Se un atleta ,o chi gli sta intorno, non capisce questa cosa sono pronto a voltare immediatamente pagina. Ed è un discorso pienamente condiviso dalla proprietà, dall’area tecnica e dal gruppo. Mi irrigidisco molto quando fai parte della Salernitana, vivi certe emozioni e poi assumi determinati atteggiamenti”.

I nomi nel mirino

Il ds della Salernitana ha parlato degli obiettivi sul mercato, con una particolare attenzione a Pinamonti:

“Okoli, Lovato e Pirola mi pare siano italiani, così come Cambiaso e Pinamonti. Tutti sanno che noi ci siamo e li aspettiamo, solo Pinamonti sta facendo riflessioni che vanno rispettate. E noi lo aspettiamo, senza problemi. Non a vita, ma saremmo felici di averlo in organico”.

Le ultime notizie sulla Salernitana