Valentino Rossi: ecco le news, la storia, le moto

    Valentino Rossi, il più grande motociclista italiano di sempre “Il Dottore” che ancora riesce ad insediare il podio della MotoGP con il suo “46”. Le news, la sua storia, le sue moto e tutto quello che devi sapere sul pilota nato ad Urbino nel 1979

    99

    Valentino Rossi continua ad essere una grande protagonista del motomondiale. Le sue imprese motociclistiche non si contano più ormai, nonostante la sua carta d’identità non sia più verdissima. Il 16 febbraio scorso, Rossi ha compiuto 39 anni ma in pista non vengono affatto dimostrati. Nove titoli mondiali vinti in quattro differenti classi, come nessun’altro nella storia del Motomondiale: 125, 250, 500 e MotoGP, di cui cinque vinti in maniera consecutiva tra il 2001 e il 2005. Qualcosa di straordinario per continuità e longevità.

    Biografia

    Valentino Rossi nasce a Urbino il 16 febbraio 1979, ma cresce nel paese di Tavullia in provincia di Pesaro. Fin da bambino resta a contatto con i motori, anche perché il padre Graziano Rossi è stato un pilota motociclistico a cavallo degli anni 1970 e 1980. La sua carriera inizia precocemente con i go kart, prendendo la licenza già a 9 anni, passando poco dopo alle minimoto. A 13 anni sale in sella per la prima volta alla Aprilia Futura 125, partecipando poi nel 1994 ai campionati Sport Production e GP italiani. Nel 1995 vince il campionato italiano della 125 e finisce terzo nell’europeo di categoria. In sella all’Aprilia fa il suo esordio nel motomondiale in classe 125, con prima pole e vittoria nel GP di Brno in Repubblica Ceca.

    La scelta del numero 46

    Rossi ha da sempre utilizzato il numero 46, un vero e proprio talismano per la propria carriera. Questa scelta curiosa è stata più volte commentata da Rossi: il 46 è stato il numero con cui ha fatto il suo esordio nelle minimoto, ma anche quello di un pilota nipponico di cui era molto appassionato dopo averlo visto in gara con una wild card a Suzuka nel Gp del Giappone. In seguito Rossi ha anche scoperto come il 46 fu il numero con cui il padre Graziano, ha vinto il suo primo gran premio, con la Morbidelli 250, nel 1979.

    Le moto

    Valentino Rossi nel corso della sua lunghissima carriera, ha “pilotato” 4 moto: come detto ha fatto il suo esordio con l’Aprilia, prima nella categoria 125 e poi in quella 250 dal 1998. Nel 2000 il passaggio alla classe 500 e al contempo la firma del contratto con la Honda. Con la casa giapponese resta in sella sino al 2003, quando arriva la Yamaha nel suo futuro a partire dal 2004. Resta qui sino al 2010, dato che 2011 e 2012 sono anni targati Ducati. Dopo i deludenti risultati con la Rossa di Borgo Panigale, il ritorno alla Yamaha nel 2013.

    Honda

    Il suo passaggio alla Honda arriva nel 2000, contemporaneamente al suo esordio nella classe 500. Nella sua prima stagione centra il successo in 2 Gp in Gran Bretagna e Brasile, finendo al secondo posto dietro l’americano Kenny Roberts Junior. Nel 2001 però, ultimo anno per la 500, arriva la vittoria nel mondiale con ben 11 vittorie complessive e sette pole position. Nel 2002, prima annata dei motori a quattro tempi nella classe MotoGP, Rossi si ripete e continua nel suo dominio vincendo ancora 11 Gp totali, compreso quello d’Italia. Il pilota pesarese non si ferma più e nel 2003 con nove GP vinti e nove pole position, vince ancora il titolo Mondiale, andando anche a podio in tutti i Gp della stagione (la classifica completa dei mondiali vinti nella storia del Motomondiale).

    Yamaha

    Nel 2004 arriva il passaggio alla Yamaha, firmando un contratto di 12 milioni all’anno, più altri 3 milioni derivanti dagli sponsor. Il suo primo anno con la Yamaha è di quelli da ricordare, con ben 9 GP vinti, due secondi posti e cinque pole position. Il pesarese si laurea così Campione del Mondo per la quarta volta nella classe regina con 304 punti totali nella classifica piloti. L’epilogo è identico anche nel 2005, dove però le vittorie per Rossi diventano ben 11 su 17 Gp totali, con 16 podi complessivi: 367 punti iridati e quinto titolo mondiale consecutivo. Poi però nel 2006 e nel 2007 la sua imbattibilità viene spezzata, con Nicky Hayden su Honda e Casey Stoner su Ducati a spezzare la lunghissima egemonia del campionissimo di Tavullia. La rivincita è però dietro l’angolo, con Rossi che nel 2008 e nel 2009 torna dominante, vincendo altri due titoli mondiali e salendo a quota 9, dietro solo a Giacomo Agostini (a 15) e Angel Nieto (a 13). Il 2010 verrà invece ricordato per il grave infortunio che Valentino Rossi subisce al Mugello durante le prove libere, procurandosi la frattura scomposta di tibia e perone. Nonostante questo, torna in pista dopo poco più di un mese dall’infortunio, vincendo nel Gp della Malesia. Ultima vittoria in Yamaha di questo periodo durato 7 anni. Nel 2013 c’è stato il ritorno in Yamaha, dove attualmente sta ancora gareggiando alla ricerca del titolo mondiale numero 10 in carriera.

    Ducati

    Nel 2011 infatti Valentino Rossi accetta la “corte” della Ducati, per un binomio tutto italiano che fa scaldare l’entusiasmo dei tifosi della Rossa di Borgo Panigale. Tuttavia questo scema quasi subito: infatti i due anni in Ducati, diventano la parentesi più negativa in carriera per Valentino Rossi. Nessuna vittoria in sella alla Rossa, solo tre podi e una marea di problemi. Un’esperienza decisamente negativa che Rossi commenta spesso con amarezza. Una scommessa persa totalmente sia da Rossi che dalla Ducati, con una separazione inevitabile al termine della stagione 2012, chiusa con l’unica gioia di un secondo posto nel Gp di San Marino.

    I mondiali vinti

    Oltre ad aver vinto 7 titoli mondiali nella classe regina tra 500 e MotoGP, come abbiamo visto, Valentino Rossi ha trionfato altre due volte tre classe 125 e 250. Il primo titolo mondiale arriva nel 1997 in sella alla Nastro Azzurro Aprilia con 321 punti iridati. Nel corso della stagione ottiene undici vittorie e quattro pole position. Una netta supremazia che gli vale l’immediato passaggio alla classe 250. Nel 1998 arriva secondo nella classifica piloti dietro Loris Capirossi, ma nel 1999 c’è la prima affermazione Mondiale con 9 successi, cinque pole position e 309 punti iridati. Poi nel 2000 arriva il passaggio alla Honda e l’esordio nella classe 500 come sopra raccontato.

    Di seguito potrete trovare tutto ciò che riguarda il “mondo” della MotoGP e di Valentino Rossi. News aggiornate, risultati, aggiornamenti e tutto ciò che concerne il mondo delle due ruote e del pilota di Tavullia. Il suo obiettivo è quello di centrare il decimo titolo mondiale in carriera, vedremo se Rossi riuscirà in questa altra straorinaria impresa.

    TUTTE LE NOTIZIE SULLA MOTOGP E NON SOLO

    TI POTREBBE INTERESSARE…

    Scommetti sulla MotoGP? Scopri i migliori bookmakers aams e non aams

    Valentino Rossi “Hero Legend 46”