In casa Ducati è stata svelata la nuova moto che proverà l’assalto al Mondiale della MotoGP 2019. La presentazione è avvenuta in quel di Neuchtael in Svizzera, con la Desmosedici GP19 che è stata concepita e realizzata sulla base delle edizioni precedenti. Mai come in questa stagione la Ducati vuole interrompere l’egemonia della Honda di Marc Marquez, che quest’anno vedrà anche Jorge Lorenzo in sella. Ma la Ducati risponde con la voglia di Andrea Dovizioso di riuscire ad agguantare un titolo, solamente sfiorato nelle ultime due stagioni. Al suo fianco ci sarà Danilo Petrucci, finalmente sulla Ducati ufficiali dopo la “gavetta” sulla Pramac.

Andrea Dovizioso punta al titolo

Intervistato a margine della presentazione della nuova Ducati, Andrea Dovizioso ha commentato: “Lo ripeto tutti gli anni, ma questa moto è sempre più bella. Quest’anno anche più del solito. C’è tanto rosso sulla livrea e devo dire che mi piace già. Sarà difficile vincere, ma negli ultimi due anni ci siamo andati vicino, anche se per mezzo di stagioni completamente differenti. L’anno scorso abbiamo vissuto un po’ troppi alti e bassi, anche per colpa di qualche mio errore. Nonostante tutto ciò sono contento dell’esperienza che abbiamo accumulato, che ci servirà per fare meglio.

Nella seconda metà del campionato abbiamo ottenuto punti e risultati, e contemporaneamente, abbiamo capito molto cose utili per il futuro lottando in ogni gara. Adesso ci attendono test importanti che ci diranno parecchio in ottica stagionale. Dal mio punto di vista mi sento bene, ho fiducia e le sensazioni sono molto positive come già visto a Valencia e Jerez. A Sepang, poi, la moto sarà tutta nuova anche a livello di carena, ma posso dire sin da ora che avremo un livello buono, anzi, molto buono”.

Danilo Petrucci pronto alla sfida

Chi ha vinto più mondiali di MotoGP? La classifica completa

Molto emozionato invece Danilo Petrucci, pronto per la grande sfida e dimostrare di poter lottare costantemente per il vertice. “Mi sono appena seduto su questa nuova GP19, ma posso già dire che sia veloce, bella e rossa, e anche per questo motivo non vedo l’ora di iniziare. Il mio esordio nei test di novembre a Valencia, a livello personale, fu entusiasmante, ed emozionante, proprio come questo momento nel quale presentiamo la nuova moto. Non sono rilassato, quello non posso dirlo, ma concentrato e consapevole. So cosa devo fare in questa annata e credo che, sia io, sia Dovizioso, potremo svolgere un ottimo lavoro, motivandoci l’uno con l’altro. Il mio obiettivo? Essere soddisfatto a fine campionato e, ovviamente, meritarmi la conferma per tanti anni”.

LE ULTIME NOTIZIE SULLA MOTOGP

Please wait...