MotoGP Catalogna 2019: Quartararo in pole davanti a Marquez, Dovizioso è 5°!

    La griglia di partenza del Gp Catalogna sul circuito del Montmelò, settima prova della MotoGP 2019: risultati qualifiche e pole position

    68

    Griglia di partenza MotoGP Catalogna 2019 – Risultati qualifiche e pole position del Gp Catalogna 2019 sul circuito del Montmelò. La corsa alla settima pole stagionale ha preso il via alle ore 14:10 con la classica Q1, mentre dalle 14:35 i quindici minuti finali per la griglia di partenza definitiva. E questa vede la prima fila occupata nell’ordine da Quartararo Marquez e Vinales, mentre la seconda è tutta italiana con Morbidelli, Rossi e Dovizioso. In seguito, però, Vinales è stato penalizzato di tre posizioni in griglia, per aver ostacolato Quartararo e Petrucci.

    Qualifiche ufficiali MotoGP Catalogna 2019, griglia di partenza

    LA GRIGLIA DI PARTENZA COMPLETA: Quartararo 1°, Marquez 2°, Morbidelli 3°, Rossi 4°, Dovizioso 5°, Vinales 6°, Petrucci 7°, Rins 8°, Crutchlow 9°, Lorenzo 10°, Mir 11°, Pol Espargaro 12°, Bagnaia 13°, Mir 14°, Abraham 15°, Nakagami 16°, Aleix Espargaro 17°, Zarco 18°, Rabat 19°, Oliveira 20°, Syharin 21°, Smith 22°, Guintoli 23° e Iannone 24°.

    ORE 14:51 – FINISCE QUI! La pole position è di Quartararo col tempo di 1’39″484 davanti a Marquez di soli 15 millesimi, con Vinales terzo. A seguire Morbidelli è quarto a 0″227, Valentino Rossi quinto a 0″269 e Dovizioso sesto.

    2 minuti al termine – In testa adesso c’è Fabio Quartararo davanti a Marquez, Vinales, Morbidelli, Rossi e Petrucci.

    5 minuti al termine Tutti in pista per gli ultimi tentativi. Cadute per Petrucci e Rins.

    9 minuti al termine – Il più veloce col tempo di 1:39:711 è Franco Morbidelli, davanti a Quartararo, Petrucci, Rins e Marquez.

    ORE 14:35 – Inizia la Q2!

    ORE 14:26 – Franco Morbidelli (1:39:727) e Joan Mir (+0.285) conquistano l’accesso alla Q2. Nulla da fare per Bagnaia che per pochi centesimi rimane estromesso e sarà 13°. Ecco la seconda parte della griglia di partenza: Bagnaia 13°, Mir 14°, Abraham 15°, Nakagami 16°, Aleix Espargaro 17°, Zarco 18°, Rabat 19°, Oliveira 20°, Syharin 21°, Smith 22°, Guintoli 23° e Iannone 24°.

    ORE 14:10 – Inizia la Q1!

    Riassunto prove libere MotoGP Catalogna 2019

    Le libere 3 hanno visto invece essere Rins il più veloce, con lo spagnolo della Suzuki che ha preceduto nell’ordine Quartaro, Marquez, Vinales, Rossi, Petrucci, Nakagami, Dovizioso, Morbidelli e Crutchlow. Quindi, di fatto, tutti i migliori hanno avuto accesso diretto alla Q1.

    Libere 1 e 2

    Il venerdì è stato dedicato come sempre alle prove libere 1 e 2, che hanno già dato buone indicazioni. Nelle libere 1 il più veloce in pista è stato Marc Marquez che ha fermato il cronometro sul tempo di 1:40:692, precedendo Quartararo (Petronas Yamaha), secondo a 0″111, ed il suo connazionale Vinales (Yamaha), terzo a 0″180. Quarta la Ducati di Dovizioso (+0″338), mentre per gli altri italiani, ottava la Petronas Yamaha di Marbidelli (+0″468) e nona la Yamaha di Valentino Rossi (+0″498). Il rookie della Pramac Racing Bagnaia quindicesimo (+0″838) e solo 18esimo Petrucci su Ducati (+0″932).

    Nelle libere 2 invece è stato Fabio Quartararo il più veloce col tempo di 1’40″079. Il pilota francese, della Petronas Yamaha, ha preceduto Andrea Dovizioso, secondo a 0″281, e la LCR Honda di Takaaki Nakagami, terza a 0″302. Quinto Francesco Bagnaia (Pramac Racing) a 0″392, sesto Franco Morbidelli (Petronas Yamaha) a 0″438, settimo Valentino Rossi (Yamaha) a 0″441, ottavo Danilo Petrucci (Ducati) a 0″520. Solo 17esimo lo spagnolo Marc Marquez (Honda).

    Caratteristiche circuito Catalogna

    Il circuito di Catalogna, che nasce nei pressi di Montmelò a circa venti chilometri da Barcellona, è ormai molto conosciuto, dato che viene utilizzato anche perché utilizzato in Formula 1. Un tracciato contrassegnato dal lunghissimo rettilineo del traguardo che si estende per un chilometro e dove si toccano le punte di velocità massima. La pista catalana non sollecita troppo motore, ma i lunghi curvoni e l’asfalto abrasivo sottopongono a forti stress gli pneumatici. Ci sono 16 curve sul tracciato, di cui 9 a destra e 7 a sinistra.

    Info MotoGP 2019

    CALENDARIO MOTOGP 2019 E DIRETTE TV

    CLASSIFICA PILOTI AGGIORNATA MOTOGP 2019

    LE ULTIME NOTIZIE SULLA MOTOGP

    LA STORIA DI VALENTINO ROSSI