Il Bayer Leverkusen ha detto addio ai sogni di gloria in Europa. I tedeschi sono stati eliminati ai quarti di finale di Europa League contro l’Inter. I nerazzurri si sono imposti 2-1, ma il risultati non dice tutto sul dominio della squadra di Antonio Conte, che ha sprecato diverse opportunità. Il migliore in campo è stato sicuramente Romelu Lukaku, autore del gol del 2-0 e non solo. Il belga, infatti, ha fatto la differenza creando diverse occasioni pericolose giocando anche spalle alla porta e non perdendo praticamente mai il pallone. Inoltre, il classe 1993 ha scritto la storia segnando per la nona partita consecutiva in questa competizione.

Il tecnico del Leverkusen esalta Lukaku

esultanza gol Lukaku, Inter-Bayer Leverkusen

La sconfitta contro l’Inter è costata l’eliminazione al Bayer Leverkusen. I tedeschi dicono addio ai sogni di gloria e alla possibilità di qualificarsi in Champions League attraverso la vittoria dell’Europa League. La squadra di Bosz, infatti, ha chiuso il campionato al quinto posto, subito dietro al Borussia Monchengladbach quarto. Il tecnico ha esaltato la prestazione in campo di Romelu Lukaku, definendolo troppo forte:

“Nei primi 20 minuti non abbiamo giocato bene. Brozovic ha avuto troppa libertà in mezzo al campo. Abbiamo avuto problemi anche con Lukaku. Nell’uno contro uno è davvero troppo forte”.

La partita: “Poi le cose sono andate meglio, pensavamo di aver trovato il bandolo della matassa ma dovevamo fare di più. Abbiamo cambiato dopo i primi 20 minuti spostando Moussa Diaby a sinistra perché loro chiudevano sulle seconde palle. E anche perché Moussa poteva avere libertà visto che Godin non usciva e avevamo più spazio per costruire”.

Lukaku non è d’accordo

esultanza gol Lukaku, Inter-Sampdoria

Nonostante i complimenti del tecnico del Bayer Leverkusen, il centravanti dell’Inter, Romelu Lukaku, non è d’accordo sul migliore in campo nella sfida di Europa League:

“Dico Barella. Nelle ultime uscite ha giocato molto bene, ha personalità da vendere, è veramente un grande giocatore”.

Il cammino in Europa: “Fisicamente stiamo bene, mentalmente stiamo crescendo ma dobbiamo fare ancora di più. Verso la fine siamo andati in difficoltà, ma abbiamo vinto e questo importante. Qui sono tutte finali, c’è solo un’occasione, è in gara secca. Mi serviranno questi giorni per recuperare in vista della semifinale. Dobbiamo essere pronti”.

Le ultime notizie sul Leverkusen