Inter, Spalletti: ‘Di Icardi non parlo. Lautaro? Ha fatto un’ottima prestazione’

    Il tecnico nerazzurro ha commentato il successo ottenuto quest'oggi contro la Spal, decisivo per restare a meno uno dal Milan terzo in classifica

    69

    L’Inter porta a casa tre punti importantissimi nel match vinto quest’oggi contro la Spal per 2-0, grazie ai gol messi a segno da Matteo Politano e Roberto Gagliardini. Un successo che permette ai nerazzurri di portarsi nuovamente ad un punto dal Milan terzo in classifica, ieri vittorioso sul campo del Chievo Verona. E settimana prossima ci sarà il derby di Milano, in programma domenica alle 20:30, decisivo per la corsa Champions. La squadra di Spalletti, dunque, nonostante fosse decimata dagli infortuni, riesce a battere la Spal con un Lautaro Martinez che non fa rimpiangere Mauro Icardi ed è, a detta di tutti, il migliore in campo in assoluto nonostante non abbia timbrato il cartellino.

    Inter, il commento di Spalletti

    Il tecnico dell’Inter, Luciano Spalletti, ha parlato ai microfoni di Sky Sport del successo di oggi contro la Spal. Queste le sue parole:

    Sulle tante assenze: “All’inizio della partita nessuno era fuori posto. C’erano 11 calciatori dell’Inter e dovevamo far meglio. Ci siamo fatti strozzare dalle emozioni, a volte ci succede e perdiamo le nostre qualità e le nostre caratteristiche, diventando timidi e insicuri. Una qualità deve essere la ragione e la capacità di non farsi confondere da paura e timidezza”.

    Emotività importante: “Ci deve essere consapevolezza di essere un giocatore dell’Inter e di dover vincere la partita. Bisogna essere dentro queste situazioni. Noi abbiamo questo fuoco dentro, a volte diventa una fiammella e tutto diventa più difficile. Dopo il gol, per esempio, Gagliardini è diventato tutto un altro calciatore. Anche gli altri hanno cambiato marcia. Diventiamo timidi perché siamo emotivi, ma la paura è un’altra cosa. Io conosco bene questi calciatori, li vedo tutti i giorni. Dalbert, per esempio, vi dico che diventerà un grande calciatore, scrivetelo. Nel secondo tempo ha lasciato andare la gamba e ha spaccato la fascia sinistra”.

    Icardi e il forza Inter

    Spalletti ha deciso di non parlare più di Mauro Icardi e ha voluto sottolinearlo:

    Icardi e la prestazione: “Non parlo di Icardi. Noi abbiamo un obiettivo che è la vittoria e non si raggiunge entrando in campo uno a braccetto con l’altro, ma con la voglia di portare a casa il risultato. Altrimenti diventa difficile mantenere il contratto con l’Inter. Sono le vittorie che determinano che tu sia un calciatore nerazzurro, se non le porti a casa diventa tutto più difficile. L’obiettivo comune deve essere percepibile da tutti. Di lui non parlo, se volete di parlo del gol di Politano. Lui e Gagliardini hanno fatto grandi gol, Lautaro ha fatto un’ottima prestazione di carattere. Oggi mi specchiavo nella mia squadra”.

    La discussione con il tifoso nel pre partita: “Oggi prima della partita non ho litigato con nessuno: un signore mi diceva che conta solo l’Inter, e io gli ho detto bravo, forza Inter. Conta solo l’Inter, solo l’Inter è al centro dei nostri pensieri”.

    LE ULTIME NOTIZIE SULL’INTER