F1, ordine di arrivo Gp Austria 2020 – Il Mondiale 2020 di Formula 1 ha iniziato il suo cammino affrontando, sul circuito di Zeltweg in Austria, la prima prova stagionale oggi domenica 5 luglio. A partire dalla pole position era Valtteri Bottas con Max Verstappen al suo fianco, data la penalità inflitta a Lewis Hamilton e retrocesso di tre posizioni (da 2° a 5°), per non aver rispettato le bandiere gialle nelle qualifiche durante il Q3.

E alla fine il finlandese ha portato a casa la vittoria al termine di una gara ‘matta’, con tre volte la Safety Car in pista e un Charles Leclerc da urlo che porta la Ferrari al secondo posto, davanti a Norris terzo e ad un Hamilton penalizzato quarto, nonostante la Rossa abbia denotato grandi problemi di velocità.

La partenza del GP Austria 2020

Allo spegnimento dei semafori rossi, Bottas tiene la testa con Norris che attacca Verstappen e l’olandese resiste. Dietro invece Leclerc, partito settimo, va in battaglia con Perez. Al secondo giro la situazione vede in testa Bottas seguito da Verstappen, Norris, Albon, Hamilton, Perez e Leclerc, mentre Vettel decimo, dopo aver scavalcato Ricciardo.

Al nono giro Hamilton supera Albon, dopo aver fatto lo stesso con Norris, prendendosi il terzo posto, ma poco dopo Verstappen accusa problemi alla sua Red Bull e si ritira. A quel punto il britannico diventa secondo a 8 secondi di distanza dal compagno di team.

Albon-Hamilton, Gp Austria 2020

Safety Car al 27° giro e parte finale di GP

Al 27° giro entra in scena anche la Safety Car, dopo il ritiro di Magnussen e la Mercedes ne approfitta per far andare ai box subito sia Bottas che Hamilton. Al 31° giro si riparte con Sainz che attacca Leclerc sesto, futuri compagni alla Ferrari, Vettel sopraggiunge e va a contatto con la McLaren dello spagnolo andando in testa coda. Il tedesco scivola in fondo al gruppo, ma continua la gara che vive ancora due ingressi della Safety Car prima al 51° giro per la posizione pericolosa della Haas di Grosjean costretto al ritiro, poi subito dopo la ripartenza per via di una gomma persa da Raikkonen e mal fissata ai box.

La gara riprende per la terza volta al giro numero 61, quando ne mancano dieci all’arrivo. E c’è subito bagarre con Albon terzo che attacca Hamilton e di fatto lo supera, ma il britannico allarga la sua traiettoria toccando il pilota della Red Bull e mandandolo in testa coda. Davanti Bottas prende spazio, mentre dietro le due Mercedes ci sono Perez, Norris e Leclerc, col monegasco che riaccende una Ferrari ‘spenta’ e la porta al quarto posto con un sorpasso super, replicando tutto al 66° giro nel sorpasso a Perez.

Nel frattempo Hamilton viene penalizzato di 5 secondi, da accumulare al tempo finale del britannico. E per quest’ultimo svanisce così il podio, perchè Leclerc finisce secondo e Lando Norris col giro veloce finale termina di due decimi davanti ad Hamilton, chiudendo terzo con la sua McLaren. La gara di Vettel invece si conclude al 10° posto, dietro a Giovinazzi.

Ordine di arrivo Gp Austria 2020

  1. Bottas
  2. Leclerc
  3. Norris
  4. Hamilton
  5. Sainz
  6. Perez
  7. Gasly
  8. Ocon
  9. Giovinazzi
  10. Vettel

Info Formula 1 2020

LE ULTIME NOTIZIE SULLA FORMULA 1