F1, Gp Cina 2019: dominio Mercedes con Hamilton e Bottas, Vettel a podio

Il Mondiale 2019 di Formula 1 si è spostato in Cina sul circuito di Shanghai per la terza gara stagionale: risultati gara, ordine di arrivo e classifica piloti

671

F1, ordine di arrivo Cina 2019 – Il Mondiale 2019 di Formula ha proseguito il suo cammino, affrontano in Cina, sul circuito di Shanghai, la terza gara stagionale. A partire dalla pole position era Valtteri Bottas, ma a trionfare è stato Lewis Hamilton che ha subito scavalcato alla partenza il compagno di squadra. A seguire Vettel terzo, Verstappen quarto e Leclerc quinto, con una Ferrari ancora ‘opaca’.

Risultati gara Gp Cina 2019, ordine di arrivo

ORE 09:45 – FINISCE QUI! Trionfa senza problemi Lewis Hamilton davanti a Valtteri Bottas. La Ferrari limita i danni con Vettel a podio e alla fine terzo, davanti a Verstappen e Leclerc. Ma la Rossa non sembra in grado di poter competere con la Mercedes in questo avvio di stagione. A completare la Top Ten troviamo Gasly (col giro veloce), Ricciardo, Perez, Raikkonen e Albon.

GIRO 48/56 – Dominio totale della Mercedes con Hamilton che comanda con 8 secondi su Bottas. A seguire Vettel con 4.5 di ritardo dal finlandese.

GIRO 43/57 – La situazione aggionata: Hamilton, Bottas, Vettel (con 3 secondi da recuperare al finlandese), Verstappen, Leclerc, Gasly, Ricciardo, Perez, Raikkonen e Albon.

GIRO 40/57 – Bottas si riprende il secondo posto superando Leclerc, col francese che ha lottato molto bene con una gomma molto usurata. Hamilton adesso ha 6.2 secondi su Bottas, mentre Vettel (per lui giro veloce) è ormai alle spalle di Leclerc.

GIRO 37/57 – Arriva la seconda sosta ai box, con Vettel, Hamilton e Bottas a fermarsi nell’ordine. La Mercedes ha fatto fermare i due piloti praticamente assieme.

GIRO 33/57 – Hamilton ha nuovamente allungato su Bottas, adesso distante 5 secondi. Vettel insegue a 7 secondi il finlandese, con Verstappen e Leclerc molto distanti. A completare la top ten ci sono Gasly, Ricciardo, Perez, Raikkonen e Grosjean.

GIRO 27/56 – Bottas si è avvicinato molto ad Hamilton, col finlandese a 1.8 secondi dal compagno di team. Bottas che al momento ha il giro più veloce in pista (vale un punto nella classifica piloti). A seguire c’è Vettel con 4 secondi su Verstappen, poi ancor più indietro Leclerc.

GIRO 25/56 – La situazione aggiornata dopo la sosta ai box dei big: Hamilton, Bottas, Vettel, Verstappen, Leclerc, Gasly, Raikkonen, Ricciardo, Perez e Grosjean.

GIRO 23/56 – Sosta ai box anche per Bottas al 22° giro che rientra in pista al terzo posto dietro Hamilton e Leclerc. Adesso si fermano anche il britannico e il francese, tutti con gomma bianca

GIRO 20/56 – La Ferrari risponde subito con la sosta per Vettel, col tedesco che rientra prima in pista di Verstappen. L’olandese non molla e in fondo al lunghissimo rettilineo prova il sorpasso, ma Vettel risponde con l’incrocio di traiettoria e resta davanti.

GIRO 18/56 – Si ferma Max Verstappen per la sosta ai box, con la Red Bull che proverà l’undercut nei confronti della Ferrari. Nel frattempo si ritira Hulkenberg.

GIRO 16/56 – Hamilton ha iniziato a dominare il Gp, con 5 secondi di vantaggio su Bottas, mentre dietro Vettel perde terreno e ha quasi 8 secondi di ritardo dal finlandese. Dietro Leclerc a 1.4 dal compagno di team, ma c’è anche Verstappen in agguato.

GIRO 11/56 – La Ferrari ‘decide’ di concedere strada libera a Vettel nei confronti di Leclerc, col tedesco adesso terzo e con 4.7 secondi da recuperare su Bottas. Davanti Hamilton ha 3 secondi e mezzo sul compagno di team. A seguire Verstappen, Gasly, Ricciardo, Perez, Raikkonen e Hulkenberg.

GIRO 8/56 – Hamilton prova a ‘scappare’ con 2.2 secondi di vantaggio su Bottas. A seguire Vettel è vicinissimo a Leclerc, col francese che ha a sua volta 2.4 secondi di ritardo dal finlandese della Mercedes.

GIRO 3/56 – Situazione aggiornata: Hamilton, Bottas, Leclerc, Vettel, Vestappen, Gasly, Ricciardo, Perez, Hulkenberg e Gosjean nella Top Ten.

GIRO 1/56 – Spunto migliore di Lewis Hamilton che supera Bottas e balza al comando. Vettel attacca all’esterno il finlandese, ma Leclerc ne approfitta per mettersi al terzo posto davanti al tedesco.

ORE 08:13 – SI PARTE, inizia il GP della Cina!

ORE 08:10 – Inizia ora il classico giro di ricognizione, grande attesa pe la partenza con Bottas ed Hamilton in prima fila.

Le qualifiche ufficiali, Bottas in pole

Nelle qualifiche ufficiali è stato dunque Valtteri Bottas il più veloce in pista nella decisiva Q3, con il finlandese della Mercedes che ha fermato il crono sul tempo di 1:31:547, precedendo di 23 millesimi il compagno di team, Lewis Hamilton (leggi la griglia di partenza completa).

In conferenza stampa Bottas, alla sua prima pole in carriera in Cina, ha commentato con soddisfazione: “Fino a questo momento è stato un bel weekend, partirò dalla pole position. Mi sono sentito a mio agio fin dalle prove libere, in qualifica ho faticato un po’ nel Q3 nel mettere insieme il giro perfetto ma alla fine è stato sufficiente. Il giro è stato non male ma non totalmente come avrei voluto, la macchina è stata molto buona fino a questo momento e anche Lewis Hamilton è riuscito a fare un buon lavoro. Il passo sulla simulazione gara? Lo scopriremo, venerdì eravamo tutti molto vicini: attaccheremo sicuramente”.

Dopo aver chiuso in terza piazza le qualifiche ufficiali a tre decimi dal pole-man di giornata, Sebastian Vettel ha dichiarato: “In queste qualifiche era complicato fare meglio delle Mercedes. Sembra che loro nel complesso siano più veloci e lo hanno dimostrato sin dal Q1. Dal nostro punto di vista, forse, potevamo spremere ancora qualcosa dalla nostra vettura, ma non penso potessimo fare molto di più. La gara? Abbiamo a disposizione una buona velocità nei tratti di scorrimento, mentre le Mercedes sono superiori nel tratto misto, è una questione di scelte. Quindi potremmo avere un vantaggio se riusciremo ad avvicinarci e tentare il sorpasso, ma tutta la differenza la farà il passo gara e, a quanto si è visto, saremo molto vicini”.

Caratteristiche circuito Shanghai

Il circuito di Shanghai è un autodromo situato nella periferia della metropoli cinese. Circuito di ultima generazione (fu costruito nel 2003), Shanghai è un insieme di spettacolarità e tecnologia allo stesso tempo. Spettacolarità in quanto i 5451m di tracciato sono molto divertenti, sia per il pilota sia per il pubblico. Ma anche tecnologia perché le strutture hanno caratteristiche innovative, come le fondamenta in polistirene impiegate per far fronte al terreno paludoso.

Il tracciato è molto bello, dato che sono presenti curvoni veloci, rettilinei, staccate violente e curve veloci. I tratti più interessanti del circuito sono sicuramente il mix di curve 1, 2, 3 e 4 subito dopo il traguardo e la combinazione 12-13 che immette sul più lungo rettilineo del Mondiale, da 1,202 chilometri in cui si può dare libero sfogo alle power unit e dove i sorpassi non mancano.

Info Formula 1 2019

LA CLASSIFICA PILOTI E COSTRUTTORI FORMULA 1 2019

CALENDARIO FORMULA 1 2019 E DIRETTE TV

LE ULTIME NOTIZIE SULLA FORMULA 1