F1, Gp Bahrein 2019: un ‘fortunato’ Hamilton vince davanti a Bottas e Leclerc! Ferrarista tradito dal motore

    La seconda gara del Mondiale 2019 di Formula 1 si disputa in Bahrein sul circuito del Sakhir: risultati gara e ordine di arrivo

    1093

    F1, ordine di arrivo Bahrein 2019 – Il Mondiale 2019 di Formula ha proseguito il suo cammino, affrontano in Bahrein, sul circuito del Sakhir, la seconda gara stagionale. A partire in pole position era Charles Leclerc, ma il francese a dieci giri dalla fine è stato tradito dal motore, dovendo accententarsi del terzo posto dietro a Hamilton e Bottas. Per Sebastian Vettel invece un quinto posto deludente, vittima di un altro errore.

    Gp Bahrein 2019, ordine di arrivo

    ORE 18:48 – FINISCE QUI! Lewis Hamilton vince davanti a Valtteri Bottas e Charles Leclerc. Il ferrarista è stato sfortunatissimo per un problema di potenza al motore quando mancavano dieci giri alla fine e con 10 secondi di vantaggio sul britannico. Superato da Hamilton e Bottas, lo stesso Leclerc è stato ‘graziato’ dalla Safety Car entrata in pista al giro 56 per i problemi alle Renault di Ricciardo e Hulkenberg. A seguire Verstappen quarto, Vettel quinto, Norris sesto, Raikkonen settimo, Gasly ottavo, Albon nono e Perez decimo, con Giovinazzi 11°.                                                     

    56/57 – Entra in scena anche la Safety Car, con le due Renault di Hulkenberg e Ricciardo out per problemi tecnici. Una buona notizia per Leclerc che potrebbe chiudere terzo, visto che difficilmente il gruppo riuscirà a ricompattare tutto il gruppo. E manca solo un giro.

    GIRO 54/57 – Anche Bottas supera un Leclerc sempre in difficoltà col motore. Il francese ha quattro secondi di vantaggio su Verstappen.

    GIRO 49/57 – Hamilton effettua senza problemi il sorpasso a Leclerc! Il francese adesso ha 25 secondi di vantaggio su Bottas, ma sarà durissima stare davanti al finlandese. Vettel è sempre quinto, quanti guai per la Ferrari!

    GIRO 47/57 – Leclerc segnala problemi al motore ed Hamilton si avvicina a soli 6 secondi. Possibile colpo di scena e ancora guai per la Ferrari.

    GIRO 43/57 – Un altro grave errore di Vettel che ha compromesso la sua gara. Adesso il tedesco è risalito in quinta posizione dopo aver superato Norris, Ricciardo e Hulkenberg. Ma ora Verstappen quarto è distante 26 secondi. Davanti c’è Leclerc con 9,5 secondi di vantaggio su Hamilton e 39 su Bottas.

    GIRO 39/57 – Hamilton riesce nel sorpasso a Vettel, col tedesco che va in testa-coda nel tentativo di resistere. I problemi non finiscono qui, perchè l’ala anteriore di Vettel ‘esplode’ letteralmente ed è costretto nuovamente a fermarsi ai box. Cambio gomme e nuovo muso.

    GIRO 37/57 – Si ferma anche Leclerc che sta davanti a Bottas, anche se il finlandese ancora non si è fermato per la seconda sosta. Hamilton prova ad attaccare Vettel all’esterno, ma il tedesco non molla e resta secondo. Gara incandescente adesso.

    GIRO 36/57 – Si ferma anche Sebastian Vettel, col tedesco che resta su gomma gialla e riesce a tenere dietro Lewis Hamilton. Undercut evitato per il ferrarista.

    GIRO 35/57 – Ecco la seconda sosta per Lewis Hamilton che, questa volta, monta oviamente gomma gialla. Attesa per vedere la Ferrari cosa deciderà di fare. Leclerc ha un vantaggio di 9 secondi su Vettel.

    GIRO 33/57 – Verstappen si ferma per la seconda sosta (abbastanza lenta però) e rientra in pista settimo, con l’olandese che comunque effettua subito il sorpasso a Raikkonen.

    GIRO 29/57 – In testa c’è sempre Leclerc con 8,3 secondi di vantaggio su Vettel. Il tedesco intanto ha allungato su Hamilton, col britannico che lo segue a 3,1 secondi. A seguire Bottas, Verstappen, Hulkenberg, Norris, Raikkonen, Gasly e Perez. Ricordiamo che al momento il giro veloce in gara è dello stesso Leclerc, che varrebbe un punto in più nella classifica piloti.

    GIRO 23/57 – VETTELLLL! Arriva il sorpasso del tedesco su Hamilton e adesso le Ferrari sono nuovamente prima e seconda. Il britannico non ha potuto fare nulla, come ‘commentato’ al box Mercedes nel messaggio radio. Le sue gomme sono ‘finite’.

    GIRO 22/57 – Hamilton in grande difficoltà con la gomma rossa, ormai Vettel è negli scarichi del britannico. In tutto questo Leclerc ha portato a 6.7 secondi di vantaggio sui due.

    GIRO 16/57 – Al comando c’è Leclerc davanti a Lewis Hamilton e Sebastian Vettel, col britannico che ha effettuato il sorpasso al tedesco grazie alla sosta. Ma Hamilton ha montato gomma rossa, rispetto a quella gialla delle due Ferrari e sarà sicuramente costretto a fare un’altra sosta. I distacchi: Leclerc ha 3,7 secondi su Hamilton che a sua volta ha 3,1 secondi su Vettel.

    GIRO 14/57 – Si fermano anche Charles Leclerc (gomma gialla) e Lewis Hamilton. Il britannico monta gomma rossa e dunque va sulle due soste.

    GIRO 13/57 – Arrivano i primi pit-stop, con Bottas e Verstappen a fare la sosta con cambio gomme.

    Il sorpasso di Leclerc a Vettel

    GIRO 11/57 – Leclerc conduce con 2,3 secondi su Vettel, più indietro Bottas ed Hamilton. In pista ci sono problemi di guidabilità anche per il forte vento che spira sul circuito del Sakhir.

    GIRO 6/57 – LECLERCCCCC! Il francese è indemoniato e più veloce di Vettel, compiendo il sorpasso ai danni del compagno di squadra in fondo al rettilineo e adesso fugge via.

    GIRO 4/57 – La situazione aggiornata: Vettel ha solo sette decimi di vantaggio su Leclerc, col francese più veloce adesso. A seguire Bottas, Hamilton, Verstappen, Magnussen, Ricciardo, Raikkonen, Hulkenberg e Perez nella top ten. Il nostro Giovinazza è attualmente 15°.

    GIRO 2/57 – Succede subito di tutto! Vettel scatta meglio e va in testa, Leclerc si accoda ma poi viene scavalcato anche da Bottas. Il francese non si dà per vinto e in fondo al rettilineo dopo il primo giro, approfitta di un errore el finlandese e si rimette al secondo posto. Lotta dura poi tra le due Mercedes con Bottas ed Hamilton che si sorpassano a vicenda, col britannico quarto.

    ORE 17:10 – Inizia adesso il classico giro di ricognizion, grande attesa con Leclerc e Vettel in prima fila, Hamilton e Bottas in seconda.

    Le qualifiche ufficiali, Leclerc in pole

    Nelle qualifiche ufficiali è stato dunque Charles Leclerc il più veloce in pista nella decisiva Q3, con il francese della Ferrari che ha fermato il crono sul tempo di 1:27:866, precedendo di 294 millesimi il compagno di team, Sebastian Vettel (leggi la griglia di partenza completa).

    In conferenza stampa Leclerc, alla sua prima pole in carriera, ha ovviamente commentato con gioia: “Sono molto contento e mi sto godendo il momento. Speriamo di fare la miglior gara possibile ed è fantastico essere in pole. Sono soddisfatto del mio giro in Q3. Era stato il mio punto debole in Australia e sono riuscito a mettere insieme i miei intertempi migliori, sfruttando una vettura ben bilanciata che mi ha dato fin da subito grandi sensazioni. E’ un peccato che oggi non si assegnino i punti. Per questo bisognerà concentrarsi in vista della gara e dare il 100% per ottenere il meglio possibile”.

    Dopo aver chiuso in seconda piazza le qualifiche ufficiali a quasi tre decimi dal compagno, Sebastian Vettel ha dichiarato: “Charles ha fatto un lavoro fantastico e sono contento per aver fatto secondo con un unico tentativo. Purtroppo la gestione di queste qualifiche non è stata ideale ma comunque siamo in prima fila e non è certo un brutto risultato. Abbiamo ritrovato la nostra macchina, quella che non avevamo in Australia. La SF90 dava sensazioni migliori e il merito è del team. La squadra ha fatto un lavoro approfondito e abbiamo dimostrato di essere in grado di lottare per vincere. Non nascondo però la mia delusione perché ovviamente avrei voluto essere io in pole ma per la scuderia è un riscontro molto incoraggiante”.

    Caratteristiche circuito Bahrein

    Il tracciato del Sakhir si sviluppa su una distanza di 5.412 metri per ogni giro. I punti di frenata, otto in totale, più impegnativi si trovano in curva 1 e in curva 14 e questi sono un’altra caratteristica fondamentale del Circuito Internazionale del Bahrain. Il circuito di Sahkir è composto da 15 curve, 9 a destra e 6 a sinistra. Sono poi due le zone DRS, posizionate lungo i due rettilinei paralleli: una si trova tra quello che va da curva 10 a curva 11, mentre l’altra si trova sul rettifilo di partenza. La gara si disputerà in notturna dopo il tramonto per cui l’asfalto andrà a raffreddarsi durante il GP.

    Info Formula 1 2019

    LA CLASSIFICA PILOTI E COSTRUTTORI FORMULA 1 2019

    CALENDARIO FORMULA 1 2019 E DIRETTE TV

    LE ULTIME NOTIZIE SULLA FORMULA 1