Griglia di partenza Gp Spagna 2019: Bottas ancora in pole davanti ad Hamilton e Vettel!

    Risultati qualifiche e griglia di partenza Gp Spagna, quinta gara del Mondiale 2019 di Formula 1 sul circuito di Montmelò a Barcellona

    600

    Griglia di partenza Spagna 2019 – Risultati qualifiche e pole position del Gp Spagna 2019. Si è tornati in pista per la quinta gara del Mondiale e la corsa alla pole position sul circuito di Montmelò a Barcellona. Le qualifiche ufficiali hanno visto Valtteri Bottas dominare e prendersi la terza pole position consecutiva. Alle sue spalle Hamilton, Vettel, Verstappen e Leclerc con distacchi abissali.

    Qualifiche ufficiali Spagna 2019, griglia di partenza

    ORE 16:01 – FINISCONO QUI LE QUALIFICHE UFFICIALI! Il dominio di Valtter Bottas adesso è ufficiale, visto che nell’ultimo tentativo nessuno si è migliorato. Questa la Top Ten: Bottas, Hamilton (a 634 millesimi), Vettel (+0.866), Verstappen (+0.951), Leclerc (+1.182), Gasly, Grosjean, Magnussen, Kvyat e Ricciardo.

    3 minuti al termine – Leclerc si piazza solo al quinto posto a 1.3 secondi di ritardo da Bottas.

    8 minuti al termine – Un super Valtteri Bottas si mette al comando col fantastico tempo di 1:15:406, con sei decimi rifilati ad Hamilton e otto decimi a Vettel. Non ancora in pista Leclerc, con qualche problema al fondopiatto della sua monoposto. Il francese avrà solo un tentativo a disposizione.

    ORE 15:48 – Inizia adesso la Q3! Questi i piloti in pista: Bottas, Hamilton, Vettel, Leclerc, Verstappen, Gasly, Grosjean, Kvyat, Magnussen e Ricciardo.

    ORE 15:41 – Finisce qui la Q2! Valtteri Bottas si mette davanti a tutti col record della pista in 1:15:924, davanti a Hamilton, Vettel, Leclerc e Verstappen. Eliminati in Q2 i seguenti piloti: Norris 11°, Albon 12°, Sainz 13°, Raikkonen 14° e Perez 15°.

    4 minuti al termine – Tra poco gli ultimi tentativi per entrare nella Q3, al momento gli esclusi sono Albon, Perez, Norris, Kvyat e Raikkonen.

    10 minuti al termine – Super tempo di Lewis Hamilton, al comando con l’1:16:038, con 231 millesimi su Bottas, poi Vettel a più di sei decimi e Verstappen a sette decimi. Invece Leclerc è sesto a 1.4 secondi dal britannico.

    ORE 15:25 – Inizia adesso la Q2!

    ORE 15:20 – Finisce la Q1! Nell’ordine hanno chiuso davanti Bottas, Verstappen, Hamilton, Leclerc e Vettel. Eliminati in Q1 i seguenti piloti:
    Hulkenberg 16°, Stroll 17°, Giovinazzi 18°, Russell 19° e Kubica 20°.

    3 minuti al termine – Leclerc e Vettel migliorano le proprie prestazioni, mettendosi al terzo e quarto posto, con quasi 3 decimi di ritardo. A rischio eliminazione ci sono Hulkenberg, Giovinazzi, Raikkonen, Russell e Kubica.

    6 minuti al termine – Cambio in vetta alla Q1, adesso a comandare c’è
    Bottas col tempo di 1’17″175, davanti di 69 ms su Verstappen, mentre Hamilton è terzo a 0″248. Il finlandese ha dato mezzo secondo di distacco a Leclerc e sei decimi a Vettel.

    10 minuti al termine – Le due Ferrari si mettono in testa con Leclerc che fa segnare il miglior tempo in 1:17:835, con 233 millesimi su Vettel. Si attende però la risposta delle Mercedes.

    ORE 15:00 – Inizia adesso la Q1!

    Riassunto prove libere Spagna 2019

    Il venerdì è stato dedicato come sempre alle prove libere 1 e 2. Nelle libere 1, Valtteri Bottas è stato il più veloce in pista fermando il cronometro sul tempo di 1’17″951, fatto segnare con gomme morbide (C3). Alle sue spalle buone risposte da parte della Ferrari: al secondo posto si è piazzato Sebastian Vettel a poco più di un decimo di distanza, così come vicino è anche l’altro ferrarista, Charles Leclerc. Il monegasco si è fermato terzo a 221 millesimi. Più staccato invece Lewis Hamilton, col britannico della Mercedes a sei decimi dal compagno di team.

    Nelle libere 2, è stato ancora la Mercedes di Valtteri Bottas a firmare il miglior crono in 1:17:284. Il finlandese ha preceduto di soli 49 millesimi Lewis Hamilton, preannunciando un nuovo weekend complicato per la concorrenza. Infatti Leclerc, terzo, ha chiuso a 3 decimi, chiudendo davanti a Vettel a 389 millesimi dal leader. Una Ferrari che, nonostante le modifiche apportate per questo Gp, è attardata sia in simulazione qualifica che sul passo gara.

    Caratteristiche circuito Montmelò

    Il circuito di Catalogna, che nasce nei pressi di Montmelò a circa venti chilometri da Barcellona, è ormai molto conosciuto, dato che viene utilizzato per i consueti test invernali. Un tracciato contrassegnato dal lunghissimo rettilineo del traguardo che si estende per un chilometro e dove si toccano anche punte di velocità massima pari a 310 km/h.

    La pista catalana non favorisce i sorpassi, non sollecita troppo motore e cambio, ma i lunghi curvoni e l’asfalto abrasivo sottopongono a forti stress gli pneumatici. Ci sono 16 curve sul tracciato, di cui 9 a destra e 7 a sinistra. Sono due le zone DRS, una posta nel rettilineo tra curva 9 e curva 10 (con il Detection Point sito poco prima di curva 9) e l’altra nel rettilineo d’arrivo, con il Detection Point posizionato in ingresso dell’ultima curva.

    Info Formula 1 2019

    LA CLASSIFICA PILOTI E COSTRUTTORI FORMULA 1 2019

    CALENDARIO FORMULA 1 2019 E DIRETTE TV

    LE ULTIME NOTIZIE SULLA FORMULA 1