Lewis Hamilton potrebbe essere costretto a cambiare power unit per l’ultimo appuntamento 2018 di Formula 1 in quel di Abu Dhabi. Questo perché, nel corso del GP del Brasile vinto dal britannico, il motore della Mercedes ha rischiato di “rompersi”.

Come riportato da autosprint.it, i problemi sono iniziati al giro numero 28. I telemetristi hanno rilevato un incremento delle temperature della power unit, a causa di un problema allo scarico. Il team principal della Mercedes, Toto Wolff, nel dopogara in quel di Interlagos aveva commentato: “Abbiamo i ragazzi responsabili del motore qui nel retrobox, poi quelli in sede. Ho circa 10 canali radio aperti e quel che continuavo a sentire via radio era “Lewis Hamilton, rottura power unit imminente. Cederà entro il prossimo giro”. Ho alzato il volume e ho chiesto: “Scusate, cosa?”. E mi hanno spiegato si, abbiamo un grandissimo problema alla power unit e cederà nel prossimo giro”.

Hamilton costretto al cambio della power unit?

Resta da verificare, adesso, se la power unit sarà in grado di reggere l’ultima gara stagionale o se, per sicurezza, si ripiegherà su un’altra unità impiegata quest’anno. In Mercedes stanno andando ancora cauti, con il responsabile della strategia, James Vowles che ha dichiarato: “si è trattato di un’enormità di parametri da modificare su 40-50 giri di gara, nei quali il team a Brixworth e quello in pista ha lavorato con Lewis per regolare diversi componenti e portare quella power unit a fine gara. Hanno svolto un lavoro fantastico, però il motore ha riportato un certo livello di danni, ma non sappiamo ancora di quale entità. Dovrà essere ispezionato e dovremo capire prima di prendere qualsiasi decisione in vista di Abu Dhabi”. Dunque situazione in evoluzione e aggiornamenti attesi a breve.

TI POTREBBE INTERESSARE…

Scommetti sulla Formula 1? Scopri i migliori bookmakers aams e non aams

TUTTE LE NEWS DI FORMULA 1