Vigilia di Europa League per il Torino, che domani affronterà il Wolverhampton nell’andata dell’ultimo turno dei preliminari di Europa League. I granata cercano il successo per arrivare alla gara di ritorno con un vantaggio dalla propria parte. Ritorno che si giocherà giovedì prossimo in Inghilterra. Wolves che arrivano a questa sfida avendo già giocato le prime due giornate in Premier League, pareggiando prima con il Leicester e poi con il Manchester United.

Le probabili formazioni di Torino-Wolverhampton

Torino, la conferenza stampa di Mazzarri

Il tecnico del Torino, Walter Mazzarri, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match di Europa League contro il Wolverhampton. Queste le sue parole:

Le qualità del Wolverhampton: “Lo abbiamo visto tutti, il Manchester è una delle più grandi squadre al mondo. Hanno tenuto tutti i migliori dell’anno scorso, sono uniti e organizzati, Espirito Santo è molto bravo. E’ un avversario difficilissimo da affrontare. Hanno ottenuto rinforzi importanti, li stanno inserendo piano piano e hanno valori ancora più importanti”.

Possibile contraccolpo: “Credo che dovesse succedere questo, ci dispiacerebbe. Ma come ha fatto l’Atalanta l’anno scorso, hanno avuto un tempo di contraccolpo e poi sono arrivati quarti in campionato. Ma da una eliminazione si esce in tanti modi: potremmo comunque rimetterci in carreggiata per fare una grande stagione. E, entrando dopo in coppa Italia, proveremo a fare meglio rispetto all’anno scorso. Ciò che abbiamo fatto servirà per crescere: anche questo doppio confronto ci darà esperienza e crescita. Nel negativo, ci dovesse essere, in ogni caso troveremo cose positive per la crescita di tutti i ragazzi”.

Differenze con i turni precedenti: “Il calcio riserva sempre sorprese: eravamo favoriti, ma non è detto che poi confermi le aspettative. Soprattutto in questa era, il calcio si è livellato e i valori sono più vicini. Domani abbiamo di fronte una squadra organizzata, giocatori forti tecnicamente, ma io dico ai miei ragazzi: se facciamo le cose per bene, potremo mettere tutti in difficoltà. E lo abbiamo dimostrato. Dobbiamo lavorare su di noi, queste sei partite d’Europa, se ci fermeremo qui, ci saranno comunque utili”.

Singoli

Il tecnico del Torino si è soffermato anche su alcuni singoli:

Atteggiamento: “Faremo una grande gara, verrà fuori lo spirito Toro. E lo dico anche a Zaza, voglio una squadra che non molli mai e che facciano tutto insieme, fase attiva e passiva. Il pubblico lo ha capito, la squadra darà tutto. E dico ai tifosi una cosa: sosteneteli fino alla fine, se lo meritano”.

Su Zaza e Belotti: “Li ho visti meglio in allenamento e nell’ultima gara. Hanno fatto bene, hanno creato insieme dei gol, e se domani dovessero giocare insieme spero di vedere altri passi in avanti”.

Partita più importante degli ultimi anni: “A parte i primi sei mesi di difficoltà, da un anno circa abbiamo fatto passi da gigante: è il coronamento di una crescita costante. Domani sarà una verifica della crescita, se è aumentata oppure no”.

Le ultime notizie sul Torino