La Lazio subisce la terza sconfitta in quattro partite di Europa League e dice di fatto addio alla competizione. Il Celtic s’impone 2-1 all’Olimpico al 95′ e mette ko i biancocelesti. Immobile e soci dovranno cercare di vincere le ultime due e sperare nella doppia sconfitta del Cluj, quindi situazione davvero complicatissima.

LA CRONACA DELLA PARTITA – All’Olimpico si gioca la quarta giornata del Gruppo E di Europa League. A sfidarsi sono la Lazio di Simone Inzaghi e il Celtic di Neil Lennon. Sul fronte formazioni ufficiali, biancocelesti in campo col solito schieramento 3-5-2. Davanti a Strakosha ci sono Luiz Felipe, Vavro e Acerbi. Linea a cinque di centrocampo composta da Lazzari, Parolo, Leiva, Milinkovic-Savic e Jony, mentre Caicedo e Immobile formano il tandem d’attacco. Neil Lennon manda in campo i suoi col 4-2-3-1. In porta Forster con Elhamed, Jullien, Ajer e Hayes in difesa. A centrocampo Brown e McGregor con Forrest, Christie ed Elyounoussi a sostegno dell’unica punta Edouard.

Primo tempo, 1-1 all’Olimpico

esultanza gol Forrest, Lazio-Celtic

La sfida dell’Olimpico parte benissimo per la Lazio che, dopo sette minuti, è già in vantaggio: cross di Lazzari per Caicedo, che riesce solo a deviare servendo però Immobile, il numero 17 calcia di prima intenzione e batte Forster. Il Celtic non reagisce subito e prova a tenere i ritmi bassi, facendo girare palla ma senza forzare.

Un atteggiamento premiato, perché con pazienza e senza frenesia gli scozzesi al 38′ arrivano all’1-1: Elyounoussi scippa il pallone a Milinkovic-Savic e apre sulla destra per Forrest, Acerbi manca completamente l’intervento e lascia libero il numero 49 che controlla e incrocia il destro. La Lazio reagisce e sfiora il nuovo vantaggio prima con Forster che salva su Milinkovic, poi Jullien salva quasi sulla linea sul corner successivo. All’intervallo è però 1-1.

Secondo tempo, Lazio ko al 95′

Inzaghi, allenatore Lazio

Il secondo tempo si apre senza cambi, ma il Celtic in contropiede spaventa un paio di volte la Lazio. Allora Inzaghi capisce che va modificato qualcosa e opera un doppio cambio. Dentro Luis Alberto per Lucas Leiva e Lulic per Jony, provando a dare nuovo impulso alla manovra biancoceleste. La Lazio attacca e al 66′ Immobile protesta per un tocco col braccio di Julienn sul suo destro, ma per l’arbitro tedesco Stieler non c’è fallo.

Il Celtic in contropiede ha grandi spazi e al 76′ sfiora il gol: pallone per Edouard che va via sulla sinistra e prova col piatto destro a metterla sul palo lontano, con sfera fuori a fil di palo. Anche la Lazio ha una grande all’85’, ma prima Forster dice no a Luis Alberto, poi il destro di Milinkovic dal limite esce di un soffio. Al 95′ però il Celtic vince la partita: errore clamoroso di Berisha che innesca la ripartenza scozzese, Ntcham davanti a Strakosha non sbaglia col tocco sotto e fa 2-1.

Info Europa League

DATE E CALENDARIO EUROPA LEAGUE 2019-2020

CALENDARIO, DATE E ORARI FASE A GIRONI LAZIO EUROPA LEAGUE

CALENDARIO, DATE E ORARI FASE A GIRONI ROMA EUROPA LEAGUE