Europa League, Arsenal batte Napoli 2-0: al San Paolo servirà un’impresa

    L'Arsenal supera 2-0 il Napoli nell'andata dei quarti di finale di Europa League, costringendo ora Insigne e compagni a dover fare la grande rimonta

    182

    L’Arsenal batte 2-0 il Napoli e si avvicina alle semifinali di Europa League. Le reti nei primi 25′ di gioco di Ramsey e Torreira, bastano ai Gunners per mettere ko la squadra di Ancelotti, lontana da uno standard accettabile nel primo tempo. Meglio nel secondo tempo, ma senza che Insigne e soci abbiano avuto la necessaria freddezza pe riprire la contesa. Fra sette giorni al San Paolo ci vorrà l’impresa.

    LA CRONACA DELLA PARTITA – Grande attesa all’Emirates Stadium di Londra per l’andata dei quarti di finale tra l’Arsenal di Unai Emery e il Napoli di Carlo Ancelotti. L’Arsenal si presenta a questa sfida con grande fiducia e con la voglia di giocare una partita molto solida, provando a rischiare il meno possibile e non complicarsi la vita come già fatto contro BATE e Rennes nei precedenti due turni. Il Napoli arriva a Londra con l’intenzione di riscattare un ultimo periodo fatto di prestazioni non all’altezza e un po’ scariche a livello mentale. Ma ora è il momento di fare sul serio in un match che dà grandi motivazioni.

    Sul fronte formazioni ufficiali, Unai Emery conferma il 3-4-1-2 con Cech tra i pali, Koscielny, Papastathopoulos e Monreal in difesa. A centrocampo Maitland-Niles, Torreira, Ramsey e Kolasinac. Alle spalle di Lacazette e Aubameyang c’è Ozil come trequartista. Dall’altra parte Carlo Ancelotti punta ormai sul consolidato 4-4-2. Davanti a Meret, la linea difensiva è composta da Hysaj, Maksimovic, Koulibaly e Mario Rui. A centrocampo Callejon, Allan, Fabian Ruiz e Zielinski. In avanti il tandem con Mertens e Insigne, con quest’ultimo che vinto il ballottaggio con Milik.

    Primo tempo, Arsenal sul 2-0

    Il match inizia con un Arsenal avanti tutta e invece un Napoli completamente timoroso. Al 7’ arriva il primo pericolo ma Koulibaly dice due volte no a Ozil prima e Maitland-Niles poi. Gli azzurri sono troppo bassi, tanti errori di misura che non permettono un possesso palla degno di tal nome. E al 14’ l’Arsenal è in vantaggio: errore di Mario Rui che sbaglia un passaggio a metà campo, ripartono i Gunners con Ozil che scambia con Ramsey e poi palla a destra per Lacazette. L’attaccante verticalizza per Maitland-Niles, tocco in mezzo per Ramsey che d’interno destro mette nell’angolino. Ancelotti in panchina non si dà pace, ma i suoi ragazzi non si scuotono.

    L’Arsenal ne approfitta e al 25’ arriva anche il 2-0: altro pallone perso, questa volta da Fabian Ruiz a metà campo, Torreira affonda sino al limite, poi rientro sul sinistro e calcio a rete con deviazione decisiva di Koulibaly che spiazza Meret. Il Napoli sbanda paurosamente e i Gunners sfiorano ancora il gol prima con Ramsey e poi due volte con Aubameyang. In tutto questo, il Napoli al 45’ avrebbe la grande chance per rientrare in partita: lancio di Hysaj per Callejon, partito sul filo del fuorigioco, pallone arretrato per Insigne che calcia un rigore in movimento, spedendo incredibilmente alle stelle.

    Secondo tempo, il Napoli non segna

    Il secondo tempo si apre con un Napoli finalmente più aggressivo e in partita. Tuttavia gli avanti azzurri peccano ancora di precisione, vanificando diverse trame offensive. Al 53’ Koulibaly, sugli sviluppi di un corner, colpisce praticamente di spalla con Cech che alza sopra la traversa. L’Arsenal resta comunque pericoloso, come con Ramsey al 59’ che mette alto di testa da ottima posizione. Ancelotti al 65’ opera il primo cambio, inserendo Milik per un Mertens mai in partita. Risponde Emery con una doppia sostituzione, dentro Iwobi per Lacazette e Mkhitaryan per Ozil.

    Il Napoli attacca, ma si scopre e al 70’ Meret salva tutto: affondo di Kolasinac e tiro-cross in mezzo che Meret devia, dall’altra parte arriva Maitland-Niles che colpisce col destro trovando però la grande parata dell’ex Udinese. Poco dopo però il Napoli si divora l’1-2: alla in verticale di Callejon per Insigne, che mette al centro dove Zielinski è libero. Il polacco ci va in spaccata, col destro, e spedisce alto sopra la traversa sull’uscita di Cech. Il finale di match è palpitante, con l’Arsenal che manca due volte la rete del 3-0 prima con Ramsey e poi con Aubameyang. Nel Napoli entrano anche Younes e Ounas, ma non succede altro. L’Arsenal vince 2-0.

    INFO EUROPA LEAGUE

    CALENDARIO EUROPA LEAGUE 2018-2019

    DATE E ORARI QUARTI DI FINALE EUROPA LEAGUE 2019

    DATE E ACCOPPIAMENTI SEMIFINALI