Clamorosa vittoria del Bayern Monaco nei quarti di finale di Champions League, con i bavaresi che hanno disintegrato il Barcellona all’estadio Da Luz con un pesantissimo ed eloquente 8-2. Davvero una disfatta incredibile per Messi e compagni, davvero arrivati alla fine di un ciclo che si chiude, nemmeno a dirlo, senza titoli. Per i tedeschi invece una prova di forza portentosa, in attesa di conoscere la propria avversaria tra Manchester City e Lione, nella semifinale di mercoledì prossimo.

CRONACA BARCELLONA-BAYERN MONACO – Sul fronte formazioni ufficiali, Quique Setién schiera il Barcellona col modulo 4-3-1-2, lo stesso visto contro il Napoli. Ma questa volta alle spalle di Messi e Suarez c’è il rientrante Vidal, così come anche Busquets davanti alla difesa, entrambi squalificati con i partenopei. Dall’altra parte solito iper offensivo 4-2-3-1 per Hans Flick e il suo Bayern Monaco, con Lewandoski punta centrale supportato da Gnabry, Muller, Perisic, quest’ultimo preferito a Coman.

Primo tempo, valanga Bayern

Il primo tempo tra Bayern Monaco e Barcellona regala occasioni in quantità industriale, errori difensivi, cinque gol e tanto alto. Ma il dominio è tutto bavarese, perché all’intervallo è addirittura 4-1 Bayern, ma andiamo con ordine. Al 4′ tedeschi già in vantaggio: palla per Perisic sulla sinistra, traversone per Muller, posizionato al limite, uno-due perfetto con Lewandowski e sinistro vincente del numero 25. La reazione catalana è prontissima e al 7′ è già 1-1: Lenglet vede lo scatto sul filo di fuorigioco di Jordi Alba sulla sinistra, il quale effettua un cross basso di prima per Suarez. Alaba, nel tentativo di anticipare l’uruguaiano, si lancia in allungo, colpisce male e batte beffardamente Neuer.

gol Gnabry, Barcellona-Bayern Monaco

Il Barcellona prende fiducia e prima al 9′ Neuer salva su Suarez, poi al 10′ Messi con un tiro-cross colpisce il palo. Ma da lì in poi è solo Bayern Monaco, il quale costruisce tantissime occasioni e segna ancora tre volte. La difesa blaugrana è sempre in affanno e al 22′ arriva il 2-1: Gnabry ruba palla a Sergi Roberto e appoggia in area a Perisic, da posizione leggermente defilata il croato incrocia col mancino, trova una leggera deviazione di Lenglet e la sfera finisce nel sacco. Barcellona in tilt e al 27′ è tris tedesco: Thiago Alcantara serve Goretzka, che di prima regala un pallone splendido nello spazio a Gnabry, l’esterno anticipa Lenglet e a tu per tu con ter Stegen lo trafigge. Ancora quattro giri di lancette ed è poker: Cross per Gnabry, che non impatta di testa di un soffio. Sul secondo palo arriva Kimmich, che rimette al centro, dove Muller trova la zampata vincente per il 4-1.

Secondo tempo, finisce addirittura 8-2

Il secondo tempo si apre con Griezmann al posto di Sergi Roberto nel Barcellona e con i blaugrana che provano quanto meno a rientrare in partita. E al 57′ arriva il 2-4 firmato da Suarez: sventagliata a sinistra splendida di Messi per Jordi Alba, che controlla e mette un pallone al centro. L’attaccante uruguaiano manda al bar Boateng con una gran finta e col mancino batte Neuer in diagonale. L’illusione dura giusto sei minuti per i catalani, dato che al 63′ è il minuto del 5-2 Bayern: Davies punta Semedo e lo lascia sul posto con un gioco di gambe, il canadese affonda sino nei pressi della porta e confeziona un assist per Kimmich che non deve far altro che insaccare col destro.

esultanza gol Perisic, Barcellona-Bayern Monaco

La partita è ormai chiusa, con Setién che manda in campo Ansu Fati, mentre Flick fa un po’ di turnover inserendo Coman, Coutinho e Sule. Per il Barcellona è sempre più notte fonda, con una umiliazione completa e una sconfitta mai pesante in questi termini subita in Europa. Anche perché a peggiorare il tutto arrivano altre tre reti per il Bayern. All’82’ arriva il gol di Lewandowski, numero 14 della sua straordinaria Champions, con un colpo di testa sull’assist di Coutinho. Poi è proprio quest’ultimo a vendicarsi da ex, con un destro in scivolata all’85’ e un sinistro sotto misura all’89 per il clamoroso e incredibile 8-2 finale.

Info Champions League

CALENDARIO E DATE CHAMPIONS LEAGUE AGOSTO 2020

CALENDARIO CHAMPIONS LEAGUE 2020-2021