L’Atalanta sogna a lungo di accedere alla semifinale di Champions League, cedendo solo nei minuti finali al PSG. Il risultato finale di 2-1 per i parigini è maturato in extremis: alla rete di Pasalic al 28′ ha risposto prima Marquinhos al 90′ e poi Choupo-Moting al 92′. Finisce qui l’avventura in Champions League dell’Atalanta che però abbandona il campo a testa altissima e consapevole di potersela giocare anche l’anno prossimo. Per i parigini invece adesso, in semifinale, una tra Lipsia e Atletico Madrid.

CRONACA ATALANTA-PSG – Sul fronte formazioni ufficiali, Gian Piero Gasperini schiera l’Atalanta col solito 3-4-2-1 con Toloi, Caldara e Djimsiti nel pacchetto arretrato, Hateboer, De Roon, Freuler e Gosens in mediana. Mentre davanti ci sono Pasalic e Gomez alle spalle di Duvan Zapata. Dall’altra parte Thomas Tuchel punta sul 4-3-3 preventivato alla vigilia, con le tante assenze a farla da padrona. Davanti a Navas ci sono Kehrer, Kimpembe, Thiago Silva e Bernat, con Herrera, Marquinhos e Gueye a metà campo. In avanti ci sono invece Sarabia e Neymar ai lati di Icardi.

Primo tempo, Atalanta avanti 1-0

Si inizia subito a ritmi sostenuti e con una grande chance per parte: al 3′ è Gomez, liberato all’interno dell’area di rigore, colpisce col sinistro e impegna Navas. Notevolmente più clamorosa l’occasione del PSG: è Neymar, dopo uno scambio con Icardi, a partire in campo aperto da centrocampo, poi il brasiliano entra in area ma a tu per tu con Sportiello calcia incredibilmente fuori. L’Atalanta è in partita senza timori e al minuto 11 sfiora il vantaggio: cross a tagliare l’area di Gomez per l’inserimento di Hateboer che colpisce di testa da posizione ravvicinata, Keylor Navas compie un grande intervento mettendo in corner.

Nel PSG c’è un Neymar a tratti incontenibile, creando spesso e voentieri scompiglio nella difesa orobica. Ma è l’Atalanta al 28′ a sbloccare la partita: azione che parte da un rimpallo tra Zapata e Kimpembeal limite, Bernat stringe verso il centro liberando Pasalic sul lato destro dell’area. Favolosa la conclusione a giro del croato che non lascia scampo a Keylor Navas. La reazione dei parigini è immediata e al 30′ Neymar, dopo una giocata delle sue, saltando secco tre uomini, dal limite col destro fa partire un tiro che sfiora il palo. L’ultimo sussulto della prima frazione è ancora di marca francese, ma è Hateboer a rischiare una clamorosa ‘frittata’: retropassaggio errato dell’olandese verso Sportiello, ne approfitta ancora Neymar che entra in area ma col sinistro calcia in curva sbilanciandosi col corpo in avanti.

Secondo tempo, la rimonta del PSG dal 90′ al 92′

Il secondo tempo si apre senza cambi, anche se il Papu Gomez accusa un problema fisico e gioca diversi minuti a mezzo servizio. La nota stonata in casa orobica sono anche alcune ammonizioni di troppo, anche se è ancora dell’Atalanta una grande occasione per segnare al 59′: sugli sviluppi del calcio da fermo, Toloi effettua una torre per Djimsiti che calcia al volo da ottima posizione mettendo sul fondo. Poco dopo arrivano le prime sostituzioni, con Malinovskyi per Gomez e Palomino per Djimsiti. Anche Tuchel si gioca la carta da novanta, col recuperato Mbappé al posto di Sarabia.

Tuchel, allenatore PSG

La partita si fa anche dura e fisica, con Gasperini che manda in campo Muriel per Pasalic, mentre nel PSG spazio a Draxler e Paredes per Herrera e Gueye. E al 76′ arriva il primo squillo di Mbappé: l’attaccante francese accelera sulla sinistra, entra in area e calcia in porta, ma Sportiello respinge col piede. L’Atalanta è molto stanca, stringe i denti e all’80’ altro rischio con Mbappé che viene chiuso dall’uscita di Sportiello. La beffa però arriva al 90′ col pareggio del PSG: l’ultimo neo arrivato Choupo-Moting scodella un pallone in mezzo, Neymar controlla e fa partire un tiro cross che Marquinhos mette dentro. E al 92′ la rimonta francese è completa, con un’Atalanta di fatto in dieci per via di un Freuler infortunato: Mbappé riceve palla all’interno dell’area e serve un assist solto da spingere dentro per Choupo-Moting che realizza il più facile dei tap in. Finisce 2-1 per il PSG, il sogno dell’Atalanta si chiude ma con grande cuore.

Info Champions League

CALENDARIO E DATE CHAMPIONS LEAGUE AGOSTO 2020

CALENDARIO CHAMPIONS LEAGUE 2020-2021