Le ultime due sfide di ritorno degli ottavi di Champions League, in questo mercoledì 15 marzo, hanno visto maturare le qualificazioni ai quarti di Napoli e Real Madrid. I partenopei di Spalletti, dopo il successo per 2-0 in Germania, hanno battuto per 3-0 l’Eintracht Francoforte anche allo stadio Maradona. Invece i blancos di Ancelotti, forti del 2-5 conquistato ad Anfield, hanno battuto il Liverpool anche al Bernabeu nell’1-0 finale.

Napoli-Francoforte 3-0

La prima frazione del Maradona vede il Napoli partire subito forte e con una botta da fuori di Politano che Trapp mette fuori. I padroni di casa controllano il gioco, senza grande frenesia e potendo contare sul cospicuo vantaggio dell’andata. Comunque sia i partenopei quando accelerano creano occasioni, come al 19′ con l’assolo di Kvaratskhelia fermato solo dal portiere tedesco. Ancora il georgiano ha una grande chance al 43′, ma davanti a Trapp non riesce e ‘bucarlo’. Cosa che, invece, fa Osimhen al 47′ firmando l’1-0: Lobotka dà palla con l’esterno a Politano sulla destra, spiovente morbido sul quale il nigeriano prende l’ascensore e incorna sul palo lontano, senza dare scampo a Trapp

Il secondo tempo si apre senza cambi ma col Napoli che al 53′ raddoppia e mette, se ce ne fosse ancora bisogno, la qualificazione al sicuro: Kvaratskhelia serve sulla destra in area per Politano, che a sua volta premia la sovrapposizione di Di Lorenzo, cross basso perfetto per Osimhen pronto a spingere in fondo al sacco. Gli ospiti abbozzano una reazione con Borré che si rende minaccioso, ma dall’altra parte Sow sgambetta in area Zielinski per un rigore evidente: dal dischetto lo stesso polacco trasforma centralmente per il 3-0 al minuto 64. L’ultima mezz’ora è solo gestione del risultato, finisce 3-0 e il Napoli vola ai quarti.

Real Madrid-Liverpool 1-0

Vinicius e Konate durante Real Madrid-Liverpool

La prima frazione del Bernabeu si gioca su ritmi alti sino alla mezz’ora, dove le occasioni per entrambe non mancano. Si comincia con Courtois pronto sul destro di Nunez, mentre dall’altra parte Alisson salva in maniera clamorosa su Vinicius. Il Real gioca con grande tranquillità e al 20′ Camavinga colpisce la traversa con un sinistro da fuori, deviato da Milner, che Alisson tocca mandando la sfera a incocciare il montante. Poco dopo ci prova anche Modric con un destro potente sfiorando l’eurogol, mentre dall’altra parte ancora Courtois nega il gol ai Reds sul destro a giro di Nunez al 33′. E il portiere belga si ripete al 36′ sul colpo di testa effettuato da Gakpo, lasciando il punteggio fermo sullo 0-0 all’intervallo.

La ripresa si apre senza cambi e con un Liverpool che sembra crederci sempre meno, con una rimonta ogni minuto che passa sempre più complicata. Il Real Madrid controlla il possesso palla con grande maestria, cercando anche di non sprecare troppe energie vista la super sfida di domenica prossima nella Liga al Camp Nou contro il Barcellona. La grande occasione per sbloccare il risultato capita ai blancos al 69′, ma Benzema conclude alto da ottima posizione dopo l’invitante assist di Vinicius. Il francese però non può sbagliare al minuto 79, depositando questa volta in rete un altro invito dell’esterno brasiliano. Basta l’1-0, il Real è nei quarti.

Ti può interessare

CALENDARIO E ACCOPPIAMENTI OTTAVI CHAMPIONS LEAGUE 2022/2023

QUARTI DI FINALE: QUANDO SI GIOCANO?

CALENDARIO CHAMPIONS LEAGUE 2022/2023 SINO ALLA FINALE